Menu
Monday, 18 Dicembre 2017

Flash news (730)

Macchine packaging: fatturato in decisa ascesa

L’industria italiana dei costruttori di macchine per il packaging si appresta a chiudere un ulteriore anno in crescita. Secondo i dati pre-consuntivi del Centro Studi di Ucima, il fatturato di settore dovrebbe raggiungere a fine anno i 7,045 miliardi di euro, in crescita del +6,7% rispetto al 2016. A contribuire al raggiungimento di questo ulteriore traguardo sono sia il mercato italiano, sia quelli internazionali. L’export continua a rappresentare il motore trainante del settore: nei dodici mesi del 2017 le vendite oltre confine hanno generato un fatturato di 5,6 miliardi di euro, in crescita del 6,3% sull’anno precedente e pari all’80% del giro d’affari totale. Secondo gli ultimi dati disaggregati disponibili e relativi ai primi otto mesi dell’anno, tutte le aree geografiche registrano performance positive. La sola eccezione è rappresentata dal continente africano che, nel complesso, registra un decremento del -6,2%. Nel dettaglio, l’area dove si registrano le performance migliori è l’Europa extra-UE: +14,6%, con la Federazione Russa che cresce del 25%, mentre la Turchia decresce di due punti percentuali. Segue il Centro-Sud America (+17,7%), con il Messico in crescita del +33,6% e il Brasile che inverte la tendenza facendo registrare un + 17%. Ottimo anche l’andamento dell’Unione Europea (+9,5%), con Francia e Germania che crescono rispettivamente del +7,8 e del +5,8% e che si conferma prima area di export in valore.

 

Leggi tutto...

Presentata l’ottava edizione di SPS Italia

Dalla conferenza stampa di presentazione, che si è svolta il 14 dicembre a Milano, parte la strada che porterà all'ottava edizione di SPS IPC Drives Italia, dal 22 al 24 maggio a Parma. Attraverso la voce dei partner è stato illustrato il progetto che la conferma il “laboratorio 4.0” in Italia: per tre giorni in fiera si lavorerà sulla formazione, sull’innovazione e sui processi di digitalizzazione per la nuova manifattura italiana. “SPS Italia è la nostra fiera di riferimento in Italia”, ha detto Donald Wich, Amministratore Delegato Messe Frankfurt Italia. “È sorprendente la capacità che questa manifestazione ha di adattarsi ai trend tecnologici e di mercato a ogni nuova edizione e sulla base dell’andamento positivo delle adesioni ci sentiamo di annunciare una previsione di crescita finale del 10%”. Tra le novità previste per il 2018 il Digital District (DD), che accoglierà tutti i principali player del mondo Digital, Software e Cyber Security, e l’arricchimento dell’area Know how 4.0 con il nuovo progetto nato in collaborazione con l’Associazione Italiana di Automazione Meccatronica (AIdAM): “4.it dal saper fare al machine learning”.

 

Leggi tutto...

Piani a scorrimento per la movimentazione di cartoni

Interroll ha rinnovato il design del telaio dei piani a scorrimento della sua soluzione Carton Wheel Flow, riducendo a meno della metà il numero di profilati necessari per tutti gli elementi dei piani. Il supporto di carico e di scarico, il telaio laterale e la traversa intermedia ora richiedono ciascuno un unico profilato, che può essere utilizzato come supporto di carico e come fine corsa per le versioni con vassoio a caduta. I fermagli in plastica non sono più necessari. La nuova configurazione del supporto di carico e scarico consente un metodo di montaggio “a filo” per fissare un sistema pick-to-light “in continuo”, potenziando il ritmo orario di prelievo. Anche la regolazione dell’inclinazione risulta semplificata. Tutti i ripiani a caduta - nella versione a 5°,10° e ora anche a 15° - possono essere montati in un unico telaio ad angolo, eliminando definitivamente l’interruzione del telaio. La personalizzazione dei telai è semplicissima: è infatti possibile tagliare il telaio nel senso della lunghezza per adattarlo a qualsiasi configurazione della rastrelliera.

 

Leggi tutto...

Resina bicomponente per componenti elettronici

DELO Industrial Adhesives ha ampliato la sua gamma di prodotti introducendo una nuova resina di incapsulamento per l’elettronica nel settore automotive e per quella di potenza. DELO-DUOPOX CR8031 protegge i componenti elettronici quali sensori, anche a temperature elevate, ed è facile da gestire. La resina epossidica bicomponente presenta una buona adesione a vari materiali plastici, quali PA o ABS. Persino con PE, è stata ottenuta una resistenza al taglio e compressione pari a 20 MPa dopo il pretrattamento al plasma, benché questa plastica, economica e molto utilizzata, sia difficile da incollare a causa della sua bassa energia superficiale. Con un allungamento a rottura del 5%, DELO-DUOPOX CR8031 è un prodotto solido e robusto, che resiste a temperature continuative fino a 180°C. Persino dopo 1000 ore di stoccaggio a questa temperatura, o a 85°C e 85% di umidità dell’aria, le proprietà meccaniche del prodotto rimangono immutate.

Leggi tutto...

Sensori fotoelettrici di nuova generazione

Si chiama Photoelectronics Next Generation smart, o più semplicemente PNG//smart, la famiglia dei sensori fotoelettrici di nuova generazione che wenglor sensoric ha ufficialmente rilasciato. In linea con la filosofia "Making Industries Smarter", i nuovi sensori sono dotati di caratteristiche uniche e innovative, e integrano in un unico dispositivo ben cinque diversi principi di funzionamento. Dotata di comunicazione IO-Link 1.1, la famiglia dei PNG//smart è di fatto la prima generazione di sensori intelligenti che, grazie alla capacità di pensare, imparare e comunicare, può essere impiegata per realizzare soluzioni di tipo 4.0 in ambito di sensoristica distribuita. I primi dispositivi rilasciati da wenglor sono disponibili in formato miniaturizzato 1K. Alle prestazioni fotoelettroniche di assoluta eccellenza, tutti i sensori della famiglia PNG//smart abbinano straordinarie capacità di comunicazione. A titolo di esempio, grazie alle funzionalità offerte dall'interfaccia IO-Link le impostazioni di ciascun sensore possono essere salvate e facilmente duplicate per configurare rapidamente altre applicazioni.

Leggi tutto...

“Build your Future”per l'alternanza scuola/lavoro

È partito nei giorni scorsi il progetto di alternanza scuola/lavoro “Build your Future”, frutto della collaborazione tra Siemens e Adecco. Si tratta di un progetto che porterà in più di 30 scuole italiane percorsi di orientamento e formazione volti allo sviluppo di competenze tecniche e di soft skill. “Build your Future” vuole rappresentare uno strumento concreto per la promozione della cultura dell’alternanza, agevolandone le scuole nell’applicazione, e organizzando attività che associno le finalità educative del sistema dell’istruzione e formazione con le esigenze del mondo produttivo, grazie alla sinergia messa in campo anche con le aziende locali, soggetti altrettanto attivi in questo progetto. Rivolto specificatamente agli Istituti Tecnici e Professionali a indirizzo elettrotecnico, elettronico, meccanico meccatronico e telecomunicazioni, il progetto si svilupperà lungo i 3 anni, coinvolgendo le classi dal terzo al quinto anno in 400 ore di lezione teoriche e tecnico-pratiche e con l’obiettivo di preparare gli studenti ai nuovi fabbisogni occupazionali legati all’Industria 4.0.

Leggi tutto...

Si allarga la famiglia YuMi

abb30novABB presenterà in anteprima alla International Robotics Exhibition (iREX) 2017 di Tokyo il nuovissimo robot collaborativo a un braccio. Come indica la definizione stessa, i robot collaborativi sono progettati per lavorare fianco a fianco con gli esseri umani, aumentando la produttività e favorendo la transizione alla personalizzazione di massa. Il nuovo robot verrà lanciato ufficialmente nel 2018. Come il predecessore YuMi, introdotto nel 2015 per l’assemblaggio e manipolazione di piccoli pezzi, il nuovo robot ha una portata di 500 grammi e, grazie alla sua compattezza, può essere facilmente integrato in linee di montaggio esistenti, aumentandone la produttività. Il nuovo robot può essere programmato con la metodologia “lead-through”, cioè mostrandogli direttamente i movimenti che deve compiere, senza quindi richiedere competenze specifiche da parte degli operatori. “Ci aspettiamo un’accoglienza altrettanto entusiastica per il nuovo modello a un braccio, soprattutto perché è stato sviluppato su richiesta dei clienti”, ha dichiarato Sami Atiya (a destra, nella foto), Presidente della divisione Robotics and Motion di ABB.

Leggi tutto...

La prima edizione del Safety Day

igus28novOrganizzato dallo specialista tedesco in motion plastics igus, si è svolto lo scorso giovedì 23 novembre presso il Kilometro Rosso di Bergamo il primo Safety Day, una giornata dedicata al training tecnico su sistemi per catene portacavi e cavi chainflex®. I tecnici igus hanno dato ai partecipanti - in gran parte clienti, potenziali clienti e addetti ai lavori - suggerimenti sulla scelta, sul dimensionamento e sulla progettazione delle catene portacavi igus, oltre a fornire una guida all’utilizzo dei sistemi esperti e una panoramica completa sui cavi chainflex e sul rilascio della garanzia 36 mesi. Il Safety Day è stato un interessante momento di confronto e di approfondimento sulle tecniche, gli strumenti e i criteri di selezione per realizzare un sistema per catene portacavi affidabile e garantito.

Leggi tutto...

Consegnato il diploma “The best Industry 4.0 in Italy”

seweurodrive22novSEW-EURODRIVE è stata premiata al convegno “Motore Italia: come far decollare le PMI” - organizzato da Class Editori presso la Borsa Italiana, Palazzo Mezzanotte, a Milano - con un diploma molto apprezzato: “The best Industry 4.0 in Italy”. Giunta alla terza edizione, questa iniziativa va a sostegno delle aziende protagoniste del risveglio economico italiano. Per SEW-EURODRIVE, la fabbrica del futuro è l’obiettivo strategico dei prossimi anni. “L’aspetto tecnologico è solo l’ultimo step di un cambiamento che prima di tutto è culturale e parte dalla revisione del proprio modello di business”, dice Giorgio Ferrandino (nella foto), direttore generale SEW-EURODRIVE Italia, il secondo è la filosofia produttiva 4.0. La manifattura del futuro, nella visione del management, ha un design modulare ed è formata da piccole unità produttive collegate tra loro: fabbriche dentro la fabbrica organizzate secondo i principi lean con stazioni individuali di lavoro, i moduli del processo, collegati in modo ingegnoso da assistenti virtuali, i cosiddetti sistemi cyberfisici per il controllo della produzione online.

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS

Comunicazione tecnica per l'industria