Menu
Monday, 18 Dicembre 2017
Attenzione
  • JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 69

La soluzione ideale per ogni esigenza di avvitatura

La nuova stazione di avvitatura Basco, con alimentazione viti basculante. La nuova stazione di avvitatura Basco, con alimentazione viti basculante.
Molteplici sono i prodotti realizzati e distribuiti da Ober, azienda specializzata in soluzioni per l’avvitatura ma non solo. Dai più semplici avvitatori tradizionali a frizione meccanica e ACCU-TRK, al più sofisticato avvitatore a controllo di coppia e d’angolo, ai sistemi modulari automatici, agli avvitatori a massa battente idraulica, l’offerta risulta ampia e completa.

di Massimo Brozan

Settembre-Ottobre 2010

Fondata nel 1952, fin dai primi anni settanta Ober produce e vende utensili e motori pneumatici, oltre a sistemi automatici di avvitatura. Gli anni ottanta sono stati caratterizzati da un forte sviluppo della politica distributiva, sia in ambito nazionale che internazionale, rafforzato soprattutto dalla flessibilità aziendale, che ha condotto alla realizzazione di nuovi prodotti OEM e applicazioni speciali. Dagli anni novanta sono state sviluppate particolari attività di nicchia e ottenuti numerosi brevetti industriali, oltre alla certificazione ISO 9001:2000 e alla certificazione ATEX per la gamma motori. Tutto questo ha consentito anche una sempre più importante presenza all’estero, dove oggi si colloca oltre il 50% della produzione Ober, nei Paesi europei ma non solo. Gli utensili pneumatici di punta dell’azienda sono costituiti essenzialmente da trapani, avvitatori, maschiatrici e smerigliatrici. Inoltre, per rendere ancora più completa l’offerta alla propria clientela, ha concluso un accordo commerciale con la società italiana Dino Paoli, produttrice di una vasta gamma di avvitatori a massa battente meccanica. La gamma di motori pneumatici conta alcune centinaia di modelli, caratterizzati da elevata modularità, che consente una notevole combinazione dei componenti e offre ai clienti vantaggi e risparmi anche nella gestione dei ricambi. L’avvitatura costituisce il settore di punta di Ober, in grado di fornire qualunque tipo di dispositivo per avvitare, dall’utensile più semplice e spartano fino agli avvitatori a controllo di coppia, pneumatici ed elettrici, fra cui spicca il modello ACE, con controllo coppia/angolo di alta precisione. Questi modelli consentono la programmazione totale tramite PLC delle varie fasi del processo di avvitatura: velocità di avvicinamento, velocità e coppia di preassemblaggio, coppia e angolo di serraggio finale, e sono facilmente interfacciabili con altri sistemi sia operativi che di controllo e registrazione dei dati. Inoltre, Ober realizza sistemi automatici di avvitatura, sia per uso portatile che stazionario che, grazie agli speciali alimentatori, si possono considerare apparecchiature di notevole produttività e affidabilità. Gli alimentatori, infatti, offrono un rifornimento molto efficiente, in quanto l’operatore evita di prendere manualmente la vite e di posizionarla. La vite è correttamente allineata nella guida, e un successivo impulso pneumatico la posiziona esattamente nella testina dell’avvitatore, sempre pronto all’uso.
{gallery}attrezzature_accessori/09_10_2010/ober/ober_01{/gallery}Un’Open House per presentare un sistema modulare automatico
Quest’anno, Ober ha realizzato un ambizioso progetto, il cui acronimo è S.A.MO.A. (Sistema di Avvitamento MOdulare Automatico), costituito da stazioni di avvitamento automatiche a colonna, alimentatori per viti sia colonna che da banco, con alimentazione basculante oppure con tazza vibrante, tutti elementi interfacciabili con una gamma completa di slitte per avanzamento e con molteplici avvitatori e motori pneumatici ed elettrici. È possibile raggiungere elevate prestazioni sia in termini di potenza (da 110 a 480 W), che di coppia di serraggio (da 0,8 a 40 Nm) e di velocità (da 70 a 4.000 giri/min). Ober ha concentrato in modo particolare gli sforzi per mettere a punto un sistema con possibilità di interfacciamento talmente ampia, da poter offrire al cliente la soluzione ideale per qualunque esigenza nel campo dell’avvitamento. Inoltre, a completamento del sistema c’è un’estesa gamma di testine per avvitamento e inseritori. Tutti i controlli avvengono tramite PLC, che permette la programmazione completa del sistema. I sistemi automatici di avvitatura trovano impiego nel settore dell’assemblaggio industriale, nel settore meccanico, auto, moto, oleodinamico, componentistica in genere, componenti elettrici ed elettronici, nei quali sovente si abbinano alimentazione automatica e controllo di coppia più o meno sofisticati, così come soluzioni multifuso. Altre importanti applicazioni riguardano il settore degli infissi in legno, alluminio, PVC, nei banchi ferramenta e nel settore dei mobili. Affidabilità, versatilità, compattezza, un buon rapporto qualità/prezzo sono i punti di forza di S.A.MO.A. Lo scorso 15 giugno, il sistema è stato presentato sia alla forza vendita, sia ai clienti specializzati in occasione di un’Open House aziendale. L’evento ha offerto l’opportunità anche di festeggiare i quarant’anni di attività dedicati al settore dell’utensileria e dei motori pneumatici, e ai componenti per l’automazione.

Accordo commerciale con la casa giapponese
Assume particolare rilievo la conclusione di un accordo con la casa giapponese Fuji, di cui Ober distribuisce in esclusiva per l’Italia i prodotti avvitatori a massa battente idraulica. I punti di forza di queste macchine, dedicate all’assemblaggio, sono costituiti essenzialmente dalla silenziosità e da vibrazioni ridotte. Infatti, a differenza degli avvitatori a massa battente meccanica, in cui è presente un contatto metallo-metallo, nei modelli a massa battente idraulica (detti anche pneumo-idraulici) gli impulsi sono meno violenti e meglio regolati. I vantaggi si traducono appunto in vibrazioni ridotte, livelli di rumore inferiori e una maggior durata di vita rispetto alle chiavi a impulsi meccaniche, oltre alla precisione del serraggio. Le classi di bulloneria interessate variano da M4 a M20, con campi di coppia da 4 a 500 Nm. Tutti i modelli Fuji distribuiti da Ober sono dotati di un gruppo a impulsi a due lamelle brevettato da Fuji e di un motore a doppia camera. Questa combinazione fornisce un rapporto peso/potenza del 50% superiore rispetto agli altri utensili di fissaggio. La maggiore produttività è assicurata da questo speciale design, che raggiunge molto più velocemente la coppia, caratteristica essenziale per le applicazioni su giunti morbidi oppure a coppia elevata con rumore e vibrazioni ridotte. Il motore a doppia camera contiene ben nove lamelle. Rispetto a un motore convenzionale, questa particolare struttura lo rende in grado di sviluppare una coppia elevata a bassa velocità, per garantire un serraggio veloce, affidabile e preciso.

Lascia un commento

Make sure you enter all the required information, indicated by an asterisk (*). HTML code is not allowed.

Torna in alto

Comunicazione tecnica per l'industria