Menu
Friday, 24 Novembre 2017

Otto robot per automatizzare l’assemblaggio dei connettori

Specializzata nel progettare e realizzare sistemi per l’automazione dei processi produttivi, CVL Macchine Speciali ha di recente costruito una macchina completamente automatizzata per l’assemblaggio dei connettori elettrici destinati alle centraline per i motori diesel. Grazie alla partnership con Sinta, l’impianto può contare sulla presenza di 8 robot SCARA Epson della serie LS, veloci e affidabili, per operazioni di piantaggio e pick & place.

di Fabrizio Dalle Nogare

Leggi tutto...

Quando agilità fa rima con precisione

Innovare nel segno della massima efficienza e del minimo ingombro. È questo l’obiettivo del gruppo Epson, rappresentato in Italia nel settore Industrial Robot da Sinta, che ha lanciato sul mercato il nuovo manipolatore N2. Il robot, caratterizzato da estrema compattezza e destrezza, grazie al particolare orientamento del secondo asse, contrario a quello tradizionale, riesce a raggiungere un notevole campo d’azione.

 

di Leonardo Albino

Leggi tutto...

Robocilindri di quinta generazione

È arrivata sul mercato, introdotta dalla casa giapponese IAI, la serie di robocilindri RCP5. Si tratta della quinta generazione di attuatori elettrici “intelligenti” che, per la prima volta nel mondo dell’automazione, integrano alla meccanica un motore retroazionato da encoder assoluto multigiro. Addio, quindi, alla necessità di azzerare gli assi a ogni accensione della macchina - come per gli encoder incrementali - e addio al bisogno di sostituire periodicamente la batteria di alimentazione, come per gli encoder assoluti monogiro. Questi attuatori, dotati di logica integrata e forniti in un pacchetto “plug and play”, uniscono la novità degli encoder assoluti senza batteria alle qualità ereditate dalle serie precedenti: elevate prestazioni cinematiche, ottime proprietà strutturali, semplicità e flessibilità di utilizzo per le applicazioni più varie. La gamma è ampia: versioni a slitta e a stelo, con corse da 50 a 800 mm, in varie taglie e con cinematiche a vite con passi diversi, per soddisfare le esigenze del cliente. Il modello RCP5-SA6C può arrivare fino a una velocità di 1.440 mm/s e un’accelerazione di 1 G. Inoltre, la gestione degli assi può avvenire attraverso i tradizionali I/O digitali oppure sfruttando la tecnologia dei più comuni bus di campo. Facilità di installazione, manutenzione ridotta al minimo e prezzi competitivi rendono semplice il compito del servizio di vendita e assistenza gestito da SINTA, da 30 anni partner unico italiano di IAI, che segue con attenzione il cliente in ogni fase del progetto fino alla sua realizzazione, e anche dopo.

Novembre-Dicembre 2015

Fifth-generation RoboCylinders

The Japanese company IAI has launched the RCP5 RoboCylinders series. It is the fifth generation of “intelligent” electrical actuators which, for the first time in the automation sector, integrate mechanics with a multi-turn absolute encoder feedback device. In this way, resetting the axes every time the machine is switched on - as in the case of incremental encoders - is no longer necessary, as well as the periodic replacement of the supply battery, as in the case of single-turn absolute encoders. These actuators, equipped with integrated logic and “plug and play” packet, combine the innovation of battery-less absolute encoders with the qualities inherited from the previous series: high kinematic performances, excellent structural properties, ease of use and flexibility for the most varied applications. The range is wide: slider and rod types, with stroke lengths from 50 to 800 mm, available in several sizes and with screw kinematics with different pitches to meet the customer’s needs. The RCP5-SA6C model may reach a maximum speed of 1.440 mm/s and 1 G acceleration. Moreover, axes can be managed through the traditional digital I/O or rather using the more common fieldbus technology. Easy installation, minimized maintenance and competitive prices make the sales and care service job easier. This service is managed by SINTA, which has been the sole IAI’s Italian partner for 30 years and carefully supports customers in every phase of the project up to its implementation, and even after.

Leggi tutto...

Un impianto, 20 celle modulari e ben 13 robot scara innovativi

Sinteco progetta e realizza macchine e impianti per l’automazione e la robotica industriale; soluzioni “chiavi in mano” che rappresentano vere e proprie automazioni complesse come nel caso della linea sviluppata per l’assemblaggio di un particolare motore brushless, destinata all’industria automotive. Un impianto composto da 20 celle modulari in cui sono stati adottati ben 13 modelli di robot scara di EPSON di ultima generazione serie LS con raggio 600 mm.
di Lorenzo Benarrivato

Leggi tutto...

Comunicazione tecnica per l'industria