Menu
Sunday, 22 Luglio 2018

Per vincere le sfide del futuro

I numerosi visitatori che hanno partecipato alla recente open house di FPT Industrie hanno avuto la possibilità di vedere “in azione” numerosi modelli della produzione del costruttore veneto. In evidenza le soluzioni di interesse per il costruttore di stampi e le innovazioni tecnologiche che assicurano una maggiore produttività in officina in ottica Industria 4.0.

di Alberto Marelli

Giugno/Luglio 2018

Come ogni anno, FPT Industrie ha organizzato una tre giorni di open house che ha visto la partecipazione di oltre 900 addetti ai lavori, tra i quali numerosi operatori stranieri, a conferma della dimensione internazionale dell’azienda veneta. I commenti raccolti sono stati decisamente positivi, soprattutto per il livello tecnologico riscontrato sui prodotti presentati e per la capacità operativa emersa dalle prove di lavorazione eseguite sulle macchine presenti in open house. La principale novità presentata in open house è la nuova fresatrice Dinox Scuderia, una macchina a traversa mobile di tipo gantry studiata per coprire un’ampia gamma di applicazioni, tra le quali la costruzione di stampi per il settore automotive e lavorazioni per il comparto aerospace. “La struttura della macchina è dimensionata per garantire rigidità e progettazione termosimmetrica”, spiega Sebastiano Piccolo, Vicepresidente di FPT Industrie. “Un esclusivo ed efficace sistema di termostabilizzazione, sviluppato da FPT Industrie, consente di controllare e uniformare la temperatura di tutte le strutture mantenendole stabili.
La macchina è dotata dello speciale dispositivo IAT - Indipendent Accuracy Technology, sempre sviluppato da FPT, che permette il controllo continuo delle geometrie della macchina in riferimento al particolare e ai relativi azionamenti”.

Dinox Scuderia prevede due tipologie di piano di lavoro: incassato nella fondazione oppure esterno.
Grazie all’impiego dei motori lineari su tutti e tre gli assi lineari e nei due assi rotativi della testa, la nuova fresatrice Dinox Scuderia assicura alte velocità e prestazioni. Le corse della macchina sono: longitudinale a partire da 2.500 - 4.500 mm o superiore, trasversale 3.500 mm e verticale 1.300 mm. La macchina è disponibile con diversi tipi di teste progettate e costruite da FPT: TULCE, TTW-T oppure TTW-21. “TULCE è una testa universale di fresatura a 5 assi Direct Drive che permette di fresare in punti di difficile accesso senza la necessità di utilizzare utensili particolarmente lunghi, mentre le TTW sono le teste a forcella dedicate alle lavorazioni con elevata dinamica”, sottolinea Piccolo.
Dinox Scuderia è equipaggiata con un magazzino utensili automatizzato integrato nella cabinatura con capacità di 25/50 utensili HSK-A100 o 30/60 utensili HSK-A63. Per esigenze superiori è disponibile come opzione un magazzino esterno per 64/128/192 e più utensili.

L’innovazione è nel DNA dell’azienda
L’open house è stata anche l’occasione per ripercorrere le innovazioni che l’azienda veneta ha sviluppato nel corso degli anni. Una delle più importanti e che contraddistingue FPT Industrie è sicuramente la tecnologia brevettata LTM® (Lowered Trim Morphology), sviluppata nel 2004. Impiegata sui modelli Ronin, Verus e Kenta, consiste in una struttura monolitica del montante che integra il carro di scorrimento longitudinale, grazie alla quale è possibile ottenere una morfologia ribassata. A parità di corsa verticale, questa struttura assicura anche una rigidità due volte superiore rispetto ad altri concetti di macchine. La struttura monoblocco permette inoltre di ridurre significativamente i costi di fondazione evitando, tra l’altro, i disagi legati agli scavi di una certa profondità. Le macchine con tecnologia LTM® richiedono infatti una normale platea a filo pavimento.
Altra tecnologia fiore all’occhiello di FPT è Extracal®, un innovativo ed esclusivo sistema di misurazione in tempo reale della posizione degli assi di lavoro indipendente dalle deformazioni strutturali e/o flessionali della macchina o della fondazione. Extracal®, sviluppato dopo cinque anni di lavoro in collaborazione con il CNR e l’Università di Padova, è un sistema coperto da quattro brevetti internazionali che permette a una fresatrice o alesatrice di certificare le misurazioni dei pezzi lavorati con la stessa precisione di una macchina di misura tridimensionale, risparmiando tempi e costi di spostamento dei pezzi lavorati, soprattutto se di grandi dimensioni. Extracal® consente di applicare opportune correzioni alla macchina utensile in modo da rinnovare la calibrazione degli assi macchina in modalità autonoma, senza bisogno di apparecchiature esterne, garantendone la precisione.
Il sistema Extracal® è composto di una stazione costituita da un emettitore laser fissato a terra, molto vicino al bancale, e da altre stazioni ottiche laser posizionate sulle parti mobili della macchina (alla base delle colonne, sul carro verticale e sulla slitta trasversale).

Intelligenza digitale
Le innovazioni continuano con la piattaforma digitale Mares 4.0+® (Multiple Automatic Research Efficiency System), presentata lo scorso anno per la gestione di due o più macchine e per il controllo e l’integrazione con il sistema logistico della fabbrica. La piattaforma Mares 4.0+® ha standardizzato una soluzione che fosse semplice da interconnettere e adattabile da tutti i clienti, portando semplicemente la tecnologia dei pc sulle macchine. Sostanzialmente sviluppando una piattaforma hardware e un software innovativo, Mares Srl (azienda del gruppo FPT Industrie SpA) ha creato un’interfaccia di comunicazione tra un pc esterno e un pc installato sulla macchina.
La piattaforma digitale Mares 4.0+® è una soluzione completa e flessibile che va incontro alle diverse esigenze degli utilizzatori. Non tutte le aziende hanno la necessità di collegare l’intera fabbrica a sistemi gestionali completi; per chi deve eseguire semplicemente un monitoraggio di alcune macchine, eseguire una manutenzione programmata o magari creare un archivio degli ordini ai quali associare i disegni, la vista degli utensili e poter scegliere su quale macchina eseguire la lavorazione, Mares Srl ha sviluppato una soluzione utilizzando un server specifico.
Con il sistema Mares 4.0+® si soddisfano i diversi aspetti legati a Industria 4.0: dalla gestione della produttività (coordinare le varie fasi delle lavorazioni e i relativi programmi, utensili ed eventuali pallet) all’interconnessione (gestione del parco macchine e della relativa produttività), dal controllo e monitoraggio (stato della macchina) al service (gestione diretta e/o in remoto della manutenzione, della documentazione tecnica, degli allarmi ed eventualmente dei relativi ricambi). È un sistema già integrato che risponde completamente ai requisiti di legge per ottenere l’iperammortamento.

Ampliata l’area dedicata alle lavorazioni di estrema precisione
FPT Industrie è una realtà imprenditoriale in costante crescita ed è per questo motivo che ha deciso di ampliare ulteriormente la propria area dedicata alle lavorazioni di estrema precisione. L’azienda veneta ha inserito nel nuovo stabilimento dedicato alle lavorazioni di altissima precisione due nuovi centri di tornitura-fresatura multifunzione, una fresatrice verticale FPT ad alta precisione con sistema di caricamento pezzi dedicato ed un nuovo centro di fresatura orizzontale a 5 assi palettizzato di altissima precisione che affianca il precedente per la produzione delle teste.
Quest’area produttiva è completamente climatizzata con delta termico inferiore a un grado ed è equipaggiata con macchine di nuova generazione, anche pallettizzate, in grado di realizzare tutti i componenti che necessitano di estrema precisione, come ad esempio parti delle macchine come le teste e i sistemi di posizionamento e staffaggio FPT FastMill®.
Nei prossimi mesi è anche in programma nel reparto di lavorazioni meccaniche di grandi dimensioni l’installazione di un’ulteriore fresatrice verticale a traversa mobile di grosse dimensioni ed elevata potenza FPT DinoWide per soddisfare le crescenti esigenze di produzione.

Sistema di fissaggio e posizionamento rapido
In open house era possibile visitare anche la show room dedicata ai sistemi di fissaggio e posizionamento rapido FPT FastMill®, sviluppati da FPT Industrie per aumentare la propria produttività e delle aziende meccaniche interessate. La gamma di prodotti comprende moduli di staffaggio e posizionamento, piastre a passo calibrate, sistemi di posizionamento rialzato e/o inclinato, sistemi pneumatici zero point, cubi, morse e centinaia di accessori per il posizionamento preciso dello stampo in qualsiasi condizione.
Tra i vantaggi di FPT FastMill® è importante evidenziare la riduzione dei tempi di staffaggio, l’elevata forza di serraggio, la precisione di azzeramento, l’accurata ripetibilità di posizionamento nonché il riposizionamento senza tensionare il pezzo. Oltre alle librerie per i principali sistemi CAM, FPT FastMill® fornisce un servizio di supporto tecnico ai clienti per la configurazione e l’utilizzo del sistema.
Concludiamo segnalando che all’open house hanno partecipato anche numerosi partner di FPT come completamento della fornitura e del processo di lavorazione. In una zona allestita con stand tipo fieristico e dedicata ai prodotti complementari erano presenti diverse aziende che hanno presentato le più recenti novità in materia di utensili, controlli numerici, software, componentistica e accessori per la lavorazione.

 

Lascia un commento

Make sure you enter all the required information, indicated by an asterisk (*). HTML code is not allowed.

Torna in alto

Comunicazione tecnica per l'industria