Menu
Monday, 18 Dicembre 2017

Un programma in costante evoluzione

BFT Burzoni offre un ampio ventaglio di prodotti per l’asportazione di truciolo. L’azienda piacentina è presente in EMO con diverse novità di prodotto.

di G.S.

Settembre 2017

Da oltre 40 anni, BFT Burzoni opera con successo nel mercato delle lavorazioni meccaniche ad asportazione truciolo. La filosofia dell’azienda piacentina è di continuare a investire fortemente nella propria gamma di prodotti. “BFT Burzoni - racconta Arianna Burzoni, figlia del fondatore Alberto Burzoni e al suo fianco nella gestione dell’azienda - è stata fondata nel 1974 come una piccola realtà commerciale, e sin dagli esordi l’intento è sempre stato quello di fornire il miglior servizio possibile ai clienti. Per questo abbiamo cercato di creare un programma di utensileria il più possibile completo, affidabile e all’avanguardia”.

Un ruolo da protagonista
BFT Burzoni è un’azienda in costante evoluzione che introduce frequentemente nuovi prodotti sul mercato. L’azienda ha ottenuto importanti risultati dai due innovativi gradi di metallo duro CCD40 e CCT35 che, concepiti per la lavorazione di materiali impegnativi come acciai inossidabili, titanio, leghe di titanio, Duplex e Superduplex (Hrsa), garantiscono un’elevata tenacità in condizioni di temperature estreme, consentendo alte velocità di taglio e durate superiori, nonché un’assoluta affidabilità durante il processo di lavorazione sia in fresatura che in tornitura.
“La competenza è imprescindibile - afferma Alberto Burzoni, titolare di BFT - ma altri due aspetti decisivi sono l’attenzione al rapporto qualità/prezzo e il servizio di pronta consegna, in meno di 24 ore, che riusciamo a garantire ai nostri clienti grazie a un magazzino invidiabile, fiore all’occhiello dell’azienda.
La nostra filosofia di vendita deve essere sempre orientata all’utilizzatore: garantire un servizio completo mettendo al primo posto la massima soddisfazione dei clienti, che devono essere supportati in tutto, dalla pianificazione alla realizzazione dei loro progetti, senza tralasciare alcun dettaglio”. L’obiettivo della BFT è dunque quello di continuare il percorso di costante sviluppo intrapreso in questi anni, sia commerciale che tecnologico, in modo da recitare costantemente un ruolo da protagonista nel mercato degli utensili. L’azienda punta ad ampliare la propria gamma di linee di prodotto in modo da essere in grado di coprire un numero sempre maggiore di tipologie di lavorazioni meccaniche.

Catalogo specifico per stampisti
Nei mesi scorsi la BFT ha pubblicato un nuovo catalogo di prodotti realizzati appositamente per il mercato della costruzione stampi (Catalogo BFT MOULD). Questa linea di utensili rappresenta uno step importante per l’azienda, che così facendo volge l’attenzione a un mercato molto rilevante in termini economici, ma anche di sviluppo tecnologico. Questo nuovo catalogo comprende diversi prodotti: frese ad inserti (una nuova fresa ad alti avanzamenti con inserto quadrato) che vanno ad abbracciare diverse tipologie di lavorazione (spianatura, spallamento, lavorazioni ad alti avanzamenti, ecc.); frese in MDI studiate appositamente per lavorazioni di stampi; maschi e frese a filettare con applicazioni specifiche per materiali duri generalmente utilizzati per la produzione di stampi, ma anche altri prodotti accessori come ad esempio una linea di mandrini a calettamento che garantiscono un fissaggio più preciso e una riduzione degli spazi di ingombro dell’utensile. Per completare l’offerta dedicata al settore degli stampisti, il catalogo presenta anche una nuova linea di fresatura a copiare comprendente inserti sia torici che sferici in grado di coprire varie lavorazioni (applicazioni generiche, lavorazioni di tasche, lavorazioni di acciai temprati e di leghe leggere, ecc.).
Inoltre la BFT ha in programma di presentare altri due progetti sotto brevetto sempre dedicati al mondo degli stampi.

Nuova fresa in metallo duro integrale
Nella seconda metà del 2017 BFT Burzoni introdurrà anche un nuovo prodotto: si tratta di una nuova fresa in metallo duro integrale; inoltre questo nuovo progetto di fresa a sgrossare sarà caratterizzato dall’introduzione di un brevetto. Questo prodotto andrà ad affiancare la fresa Runner già presentata da BFT alla EMO del 2015: una fresa che consente lavorazioni di sgrossatura, in rampa e anche di foratura a 90° con avanzamenti elevati, in grado di ridurre i tempi e i costi di lavorazione.
Ultima novità a livello di prodotti sarà il lancio di una nuova qualità di inserti in metallo duro per tornitura. Questa nuova linea di prodotto, denominata Gold Panther (GP, contraddistinta da un rivestimento color oro che consentirà anche il costante monitoraggio dell’usura dell’inserto stesso), andrà ad affiancare la già collaudata linea Black Panther.
La direzione strategica della “Pantera BFT” non è solo quella di consolidare la propria posizione all’interno del mercato italiano, ma è forte anche l’intenzione di accrescere il flusso commerciale verso i mercati esteri. “Anche se finora il 90% del nostro fatturato viene conseguito all’interno del mercato italiano - spiega Arianna Burzoni - siamo già presenti in alcuni mercati esteri come Brasile, Germania, Spagna, Ungheria, Polonia, Romania Croazia e Slovenia. Sicuramente la BFT può vantare punti saldi come la qualità e la professionalità del servizio che offre ai clienti. Sarà compito della rete commerciale di BFT affrontare la grande sfida di espandere la quota di mercato estera con il massimo entusiasmo”.

Lascia un commento

Make sure you enter all the required information, indicated by an asterisk (*). HTML code is not allowed.

Torna in alto

Utensili

Comunicazione tecnica per l'industria