Menu
Thursday, 19 Ottobre 2017

Per operazioni di fresatura

La nuova CoroMill® 415 offre maggiore sicurezza grazie alla tecnologia dell’interfaccia delle sedi d’inserto iLock™. La nuova CoroMill® 415 offre maggiore sicurezza grazie alla tecnologia dell’interfaccia delle sedi d’inserto iLock™.

L’utensile è un fattore importante ai fini della produttività e della redditività nella fabbricazione di uno stampo. All’interno del portfolio prodotti del gruppo svedese Sandvik Coromant sono presenti numerosi utensili che assicurano allo stampista una maggiore produttività in officina.

di Adriano Moroni

Aprile 2017

Nel campo della costruzione stampi, la concorrenza è sempre più agguerrita e di conseguenza sono necessari metodi di lavorazione sempre più efficienti. In quest’ottica, il costruttore svedese Sandvik Coromant sviluppa una vasta gamma di utensili di particolare interesse per lo stampista. Uno di questi è sicuramente la fresa CoroMill® 415 per elevati avanzamenti e diametri 13-32 mm. Tra i vantaggi offerti da questa soluzione vi sono una maggiore sicurezza grazie alla tecnologia dell’interfaccia delle sedi d’inserto iLock™ ed elevati volumi di truciolo asportato grazie all’alta densità della fresa e alla capacità di lavorare con avanzamenti elevati. CoroMill® 415 rappresenta un’importante aggiunta alla gamma di frese Sandvik Coromant, poiché va a colmare il gap applicativo tra l’attuale assortimento di utensili integrali rotanti e i prodotti per avanzamenti elevati esistenti come CoroMill® 210 e CoroMill® 419. Una delle caratteristiche principali di questa fresa è l’interfaccia delle sedi d’inserto iLock, progettata per garantire elevata stabilità e ridurre i potenziali scarti di pezzi. Inoltre, questa particolare sede d’inserto semplifica la manipolazione degli inserti di dimensioni più piccole. Grazie alla maggiore stabilità offerta durante le operazioni di taglio, CoroMill® 415 rappresenta una valida opzione per le officine meccaniche che ricercano soluzioni produttive. Questo utensile, ad esempio, è in grado di garantire grandi volumi di truciolo asportato, un risultato ulteriormente favorito dall’alta densità e dalla capacità di questa fresa di lavorare ad avanzamenti elevati. A loro volta gli elevati volumi di truciolo asportato favoriscono un aumento della produttività, ulteriormente supportato dal passo stretto (H) della fresa, reso possibile dall’elevata stabilità intrinseca dell’utensile, che assicura che vi sia sempre più di un dente impegnato nel taglio. Ma la fresa offre anche un altro beneficio alle aziende: benché di piccole dimensioni, infatti, gli inserti hanno tutti quattro taglienti, il che contribuisce a ridurre il costo per componente. Per coloro che puntano a contenere le scorte di utensili e a ridurre al minimo i tempi di fermo macchina, CoroMill® 415 è disponibile anche con l’interfaccia EH (Exchangeable Head, testina intercambiabile). Con Coromant EH, le aziende hanno a disposizione un vasto assortimento di testine in metallo duro integrale, frese multitaglienti, testine di barenatura, adattatori macchina integrati e differenti steli per ridurre il proprio stock di utensili. Questa maggiore versatilità è ulteriormente supportata dalla possibilità di impiegare CoroMill® 415 con tutti i materiali ISO e molte applicazioni di lavorazione diverse.

Fresatura multitagliente bilaterale con azione di taglio positiva
Ulteriore soluzione di interesse per il costruttore di stampi è la fresa multitagliente bilaterale CoroMill® 745, indicata per la spianatura di preparazione delle piastre portastampi. Con un totale di 14 taglienti effettivi, questa fresa rappresenta un’interessante soluzione per le applicazioni che richiedono spianatura ad alta produttività, basse forze di taglio e ridotto costo per componente. Tra le numerose caratteristiche di CoroMill® 745 è importante sottolineare l’angolo di inclinazione non convenzionale degli inserti, concepito per fornire un grande angolo positivo sul tagliente principale che si traduce in un’eccellente formazione truciolo, basse forze di taglio e rumorosità ridotta e regolare. Gli inserti bilaterali non sono una novità, ma la loro concezione genera spesso forze di taglio superiori rispetto alle alternative monolaterali. Sandvik Coromant ha quindi pensato di sviluppare una fresa multitagliente bilaterale in grado di mantenere basse le forze di taglio senza pregiudicare una buona formazione dei trucioli. CoroMill® 745 è stata sviluppata per operazioni che vanno dalla sgrossatura alla semifinitura su acciaio e ghisa (materiali ISO P e ISO K). L’utilizzo di questa fresa multitagliente bilaterale consente di migliorare notevolmente sia l’economia di produzione che il costo per componente. L’azione di taglio positiva è uguale a quella di una fresa monolaterale ma su questa fresa ci sono taglienti su entrambi i lati dell’inserto. Grazie ai 14 taglienti disponibili, le operazioni di spianatura fino a 5,2 mm di profondità di taglio massima non sono più un problema.

È disponibile un passo differenziato
La posizione dell’inserto e la sua forma ettagonale (sette angoli) facilitano la sostituzione del tagliente e degli inserti, in linea con le moderne esigenze di risparmio di tempo e lavorazione “green light”. La sostituzione del tagliente può avvenire senza che gli operatori debbano togliersi i guanti e, quando sostituiscono gli inserti, gli operatori possono mantenerli facilmente in sede grazie al loro design e alla loro posizione. La posizione dell’inserto, infatti, può essere fissata prima di serrare la grande vite M7. Un’altra caratteristica sicuramente apprezzata è la disponibilità di un passo differenziato (passo MD), nelle frese fino a 160 mm di diametro, per le operazioni di sgrossatura in cui è indispensabile ridurre le vibrazioni. Il design di questo passo medio differenziato (MD) è stato sviluppato con algoritmi avanzati per ridurre le vibrazioni su componenti sensibili alla risonanza o al riverbero. In questo caso, la posizione dell’inserto viene compensata radialmente per ottenere un carico di trucioli uniforme. Per quanto riguarda le geometrie d’inserto per CoroMill® 745, Sandvik Coromant sta introducendo i tipi E-M30 ed E-M50. La prima è la scelta prioritaria per acciaio e ghisa, oltre che per le operazioni sensibili alle vibrazioni o quando è necessario un minore assorbimento di potenza. E-M50 è invece una geometria più tenace, per operazioni più difficili o applicazioni che richiedono una maggiore produttività. L’utente può scegliere tra accoppiamenti a manicotto, Coromant Capto® e manicotto CIS, con adduzione interna di refrigerante nelle frese fino a 160 mm di diametro. I corpi fresa CoroMill® 745 hanno un angolo di registrazione di 42° ed è stata anche introdotta una versione ad avanzamenti elevati con angolo di attacco di 25° che permetterà di arrivare a velocità di avanzamento fino a 0,7 mm/dente.

Per fresatura laterale ed esecuzione di tasche
Sandvik Coromant ha lanciato recentemente sul mercato la nuova serie di frese a candela CoroMill® Plura HFS (high feed side milling - fresatura laterale ad avanzamenti elevati), progettata per garantire prestazioni elevate e sicurezza nelle operazioni di fresatura laterale ed esecuzione di tasche. Le frese a candela CoroMill® Plura HFS sono sviluppate per le applicazioni su acciaio e acciaio inossidabile, ma possono anche migliorare la produttività in caso di materiali di difficile lavorazione, come le superleghe resistenti al calore e il titanio. Le officine meccaniche moderne utilizzano le più recenti strategie di fresatura come ad esempio la fresatura trocoidale, per migliorare la produttività e l’affidabilità del processo. Il percorso dell’utensile viene di solito generato con sistemi CAM per ottenere uno spessore massimo dei trucioli costante e un arco di contatto breve, permettendo di lavorare con avanzamenti elevati, vibrazioni minime e una maggiore durata dell’utensile. CoroMill® Plura HFS è progettata tenendo tali strategie in mente. Utilizzando l’intera lunghezza di taglio della fresa, essa raggiunge un volume di asportazione del metallo più elevato con diametri ridotti rispetto alle strategie di fresatura tradizionali e con frese multitagliente. Ciò consente una riduzione dei costi degli utensili e un miglioramento generale della produttività.
Tra le caratteristiche di CoroMill® Plura HFS è importante sottolineare:
- geometria di taglio con elica diseguale che assicura un passo angolare variabile in tutte le sezioni assiali per incrementare il volume di truciolo asportato, senza vibrazioni;
- profilo rompitrucioli asimmetrico che migliora l’evacuazione del truciolo riducendo al minimo il rischio di scheggiatura del tagliente e di rottura dell’utensile;
- forma conica del nucleo con un diametro più piccolo sulla faccia che migliora l’evacuazione del truciolo, mentre il diametro maggiore del nucleo in corrispondenza di APMX assicura la massima stabilità.
La tenace qualità GC1740 è stata sviluppata per permettere di lavorare con combinazioni di ap/ae elevate e di resistere alle forze di flessione generate quando si lavora con lunghezze di taglio pari a 4xDC. Infine, i nuovi moduli Tailor Made offerti da Sandvik Coromant comprendono le frese a candela CoroMill® Plura per utenti che necessitano di lunghezze di taglio pari a 5xDC.

 

Lascia un commento

Make sure you enter all the required information, indicated by an asterisk (*). HTML code is not allowed.

Torna in alto

Comunicazione tecnica per l'industria