Menu
Friday, 21 Luglio 2017
Attenzione
  • JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 63

Il laser nella riparazione di stampi

SWT, SWA e LM-D OPEN sono tre famiglie di sistemi di saldatura laser prodotte da Sisma, di particolare interesse per il mondo degli stampi. Le unità di saldatura sono dotate di generatori laser a fibra ottica caratterizzati da notevole affidabilità ottica nonché omogeneità del punto di saldatura.

di A.M.

Aprile 2017

La tecnologia laser è ormai uno strumento di impiego quotidiano nel mondo degli stampi, soprattutto nelle attività di manutenzione e riparazione. Fondata a Schio, in provincia di Vicenza, nel 1961, Sisma è un’azienda di riferimento in questo settore, in grado di sviluppare macchine di elevata precisione. Le unità di saldatura Sisma sono adatte alla saldatura con e senza materiale d’apporto su stampi, resistenze, termocoppie e particolari di microelettronica. Sono disponibili stazioni chiuse in Classe I per la lavorazione di pezzi fino a 70 kg e stazioni aperte in Classe IV che consentono l’esecuzione di riparazioni laser senza limiti legati alla dimensione del pezzo. Tutte le unità di saldatura Sisma sono dotate di generatori laser a fibra ottica caratterizzati da notevole affidabilità ottica nonché omogeneità del punto di saldatura.

Alta qualità del fascio laser
Nel campo della riparazione stampi, Sisma propone tre famiglie di prodotti: SWT, SWA e LM-D OPEN. SWT, disponibile in classe I e IV, è un sistema laser di saldatura studiato per la riparazione di stampi di piccole/medie dimensioni. Il suo design robusto e il solido piano di lavoro consentono all’operatore di lavorare con il massimo comfort. Grazie a un nuovo design ottico, il sistema SWT garantisce un’alta qualità del fascio laser e quindi elevate performance. Da sottolineare inoltre che la sorgente laser fibrata assicura all’utente una ridotta manutenzione nonché bassi consumi. Avanzate funzioni software come saldatura su circonferenza, linea, riempimento, e gestione mandrino rotante completano le caratteristiche di SWT, che può essere collegato a Internet per il controllo remoto del sistema.

Libertà di movimento totale per la testa di saldatura
Sisma SWA e LM-D OPEN è una completa gamma di laser per la manutenzione di stampi. La linea comprende i modelli SWA 150 e il potente SWA 300. I sistemi laser in classe IV studiati da Sisma consentono veloci interventi con ottimi risultati. I parametri laser vengono gestiti attraverso un pratico e intuitivo touch-screen che consente di gestire la forma dell’onda, il diametro di saldatura e l’eventuale mandrino rotante. Le unità laser Sisma per la manutenzione degli stampi sono progettate per affrontare lunghe sessioni di lavoro con cadenza quotidiana senza perdere in precisione e qualità del risultato. Per garantire la massima efficacia nella manutenzione e riparazione stampi, Sisma progetta e produce interamente sia la parte meccanica che software dei suoi sistemi laser di saldatura. Grazie alle molteplici regolazioni della testa ottica e agli assi motorizzati, le operazioni di saldatura risultano facilitate, con notevole risparmio di tempo e alta qualità dei risultati. A questo si aggiunge la flessibilità del trasporto laser in fibra, un’altra delle caratteristiche salienti del sistema laser Sisma SWA. L’affidabilità del sistema di pompa è ai vertici, così come la durata offerta dalla lampada. Il sistema laser Sisma SWA offre massima flessibilità di posizionamento della testa di saldatura lungo gli assi X, Y e Z: questa caratteristica lo rende adattabile a ogni esigenza di processo, garantendo un’elevata flessibilità. Il raggio d’azione è pari a 300 mm lungo l’asse X, 150 mm lungo l’asse Y e ben 500 mm lungo l’asse Z. Ciò consente di effettuare interventi di manutenzione anche all’interno degli stampi, all’insegna della versatilità più totale. I sistemi Sisma SWA e LM-D OPEN possono essere equipaggiati con una serie di accessori opzionali: sfera magnetica, mandrino ad asse rotante, supporto per console, specchio a 45°, prolunga per emettitore del fascio. La sfera magnetica consente di trattenere i pezzi in posizione senza l’ausilio di morse. Inoltre il supporto è orientabile grazie all’apposita maniglia. Il mandrino ad asse rotante assicura precise lavorazioni di saldatura circolare. Grazie alle numerose regolazioni disponibili è adattabile a pezzi di varia forma. Il supporto per console, orientabile, consente di agevolare le operazioni di saldatura: può essere posizionato direttamente sugli stampi grazie alla base magnetica. Lo specchio a 45 gradi è in grado di deviare il fascio laser di 90°. Rende possibile operare saldature in zone difficilmente raggiungibili, ad esempio all’interno di uno stampo. Grazie al sistema modulare di prolunghe (integrabili con uno o più snodi a 45°), il laser di saldatura Sisma SWA può operare su qualsiasi pezzo. Concludiamo segnalando che i sistemi SWA e LM-D OPEN possono essere equipaggiati anche con lente focale da 200 mm, telecamera digitale e supporto ergonomico per una posizione di lavoro più comoda.

Lascia un commento

Make sure you enter all the required information, indicated by an asterisk (*). HTML code is not allowed.

Torna in alto

Comunicazione tecnica per l'industria