Menu
Monday, 22 Maggio 2017

Semplice approccio alla lavorazione completa

Krenhof, azienda austriaca con esperienza ultracentenaria nella costruzione di pezzi fucinati, ha scelto centri di lavoro equipaggiati con controlli numerici HEIDENHAIN, in grado di garantire elevate accuratezze nella lavorazione stampi.

di G.S.

Marzo 2017

“Dobbiamo essere in grado di mettere a disposizione molti nuovi stampi”, afferma Franz Krammer, Responsabile della costruzione stampi dell’azienda austriaca Krenhof. La strategia di produrre un numero maggiore di stampi e portaforme più modulari ha spinto all’acquisto di due centri di fresatura/tornitura di Alzmetall con controlli numerici TNC 640 di HEIDENHAIN. Per Krenhof si tratta di un passo importante: la novità consiste nell’approccio alla lavorazione a 5 assi, incluso il nuovo sistema CAM. È sicuramente valsa la pena lanciarsi in questa avventura: “Costruiamo stampi di qualità - conferma Krammer - e così siamo diventati più flessibili e i nostri processi più sicuri”.

La sfida
“Il cliente vuole che il 10.000esimo pezzo sia esattamente come il primo”, spiega Krammer illustrando le caratteristiche dei pezzi fucinati per il settore automotive. Sottolinea che questo mercato impone la fornitura di pezzi fucinati di estrema accuratezza, in quanto le esigenze in termini di prezzo e qualità aumentano costantemente. A Köflach in Stiria, Krenhof produce da 300 anni pezzi fucinati, al momento in serie di medie e grandi dimensioni da 2.000 a 500.000 pezzi. Alla Krenhof il motto è: “Ogni giorno un passo avanti”. Bisogna quindi trovare una risposta ai requisiti elevati del settore della produzione di stampi con una nuova strategia: in futuro si impiegheranno stampi di supporto a struttura modulare in grado di accogliere inserti intercambiabili. Nel processo di fucinatura si riuscirà in questo modo a lavorare sempre in modo ottimale. Per la costruzione di stampi interna, questo cambiamento strategico consiste nell’approccio alle serie più piccole, piuttosto atipiche per questo ambito di attività. Si punta pertanto alla precisione e all’accuratezza. I pezzi devono essere lavorati in due serraggi al massimo. Krenhof ha quindi optato per la lavorazione completa: i componenti vengono dapprima torniti e successivamente fresati nello stesso serraggio.

Il progetto
Krammer e il suo giovane team si sono lanciati con entusiasmo nella nuova lavorazione a 5 assi. “Volevamo adottare la soluzione migliore”. Nella ricerca della macchina idonea ebbe la meglio il centro di lavoro GS 1200/5 FDT di Alzmetall con controllo numerico per fresatura/tornitura TNC 640 di HEIDENHAIN. “Abbiamo creduto che Alzmetall fosse in grado di soddisfare al meglio le aspettative. A cui abbinare un controllo numerico perfettamente in sintonia”. Krammer è entusiasta del modo in cui il suo team se l’è cavata: dopo una formazione di una settimana ha installato un altro sistema CAM e familiarizzato rapidamente con macchine e controllo, per poi iniziare in poco tempo a produrre i primi componenti. E guarda caso, sono arrivate nuove richieste e commesse, che si potevano evadere solo grazie all’investimento appena fatto, come la produzione di una dentatura ipoide o la realizzazione di un nuovo sistema di supporto stampi.

L’accuratezza
“Nella costruzione di stampi prestiamo attenzione al più piccolo dettaglio pur di ottenere anche il minimo miglioramento sul pezzo fucinato finito”. Franz Krammer illustra gli aspetti che contribuiscono alla massima accuratezza: sulla base di una macchina stabile, che tra l’altro con guide lineari quadruple raggiunge un’elevata rigidità degli assi, il controllo numerico TNC 640 di HEIDENHAIN è in grado di sfruttare l’intero potenziale del suo movimento dinamico e al tempo stesso preciso. L’uso estremamente semplice del controllo numerico è un aspetto determinante per il team Krenhof: già il caricamento del programma NC tramite TNCremo dal sistema CAM al controllo numerico è rapido e pratico. Infine, i comandi intuitivi di TNC 640 hanno facilitato il team Krenhof nell’esecuzione di programmi complessi, dove la struttura in sottoprogrammi è stata particolarmente utile. Programmare direttamente sulla macchina in Klartext è stato estremamente semplice per i giovani operatori. Apprezzano molto la grande varietà di cicli, come i cicli di foratura, che possono essere parametrizzati con semplicità e rapidità. “HEIDENHAIN è riuscita a configurare in modo chiaro i comandi per sfruttare al meglio le molteplici funzionalità”, attesta Krammer.

Le funzioni
TNC 640 ha reso particolarmente semplice la combinazione di lavorazioni di tornitura e fresatura in un unico programma: richiamando un breve sottoprogramma è possibile passare in qualsiasi momento dalla lavorazione di fresatura a quella di tornitura e viceversa.
Per componenti con lavorazioni su più facce, gli operatori specializzati impiegano la funzione PLANE per definire un piano inclinato e per portare in posizione la tavola orientabile. Quindi si può procedere alla programmazione e alla lavorazione nel consueto piano X/Y. Anche la tastatura di un punto di riferimento è possibile sul piano inclinato e viene impiegata di frequente.

Conclusioni
“I dubbi iniziali sono svaniti”, afferma Krammer. “Il team è entusiasta. Avventurarsi nella lavorazione a 5 assi con tutte le implicazioni è possibile se si dispone di una tecnologia su cui fare affidamento. Quindi è stato molto utile che il controllo numerico HEIDENHAIN prevedesse già nella versione standard tutte le funzioni necessarie e, per di più, particolarmente autoesplicative”. L’implementazione della nuova strategia nella costruzione stampi ha aperto nuovi scenari: è previsto un sistema di supporto stampi modulari per la nuova linea di fucinatura, attualmente in costruzione. Sarà possibile attuare anche future automazioni per ridurre ulteriormente i tempi di attrezzaggio.Franz Krammer è contento: oltre alla maggiore flessibilità, il cambio di strategia nella costruzione di stampi ha portato un’accuratezza dimensionale costante e soprattutto sicurezza nel processo di fucinatura.

Formazione degli apprendisti come cultura aziendale

Per le esigenti commesse da evadere con centro di lavoro e controlli numerici HEIDENHAIN, Krenhof si è affidata alle nuove leve. L’azienda austriaca conta attualmente 17 giovani apprendisti nei settori della costruzione stampi, impiantistica e sistemi elettrici.
Nell’area intorno a Köflach l’azienda promuove programmi importanti: Krenhof è un riferimento per le collaborazioni tra il mondo dell’industria e della scuola.

Lascia un commento

Make sure you enter all the required information, indicated by an asterisk (*). HTML code is not allowed.

Torna in alto

Utensili

Comunicazione tecnica per l'industria