Menu
Saturday, 18 Agosto 2018
Attenzione
  • JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 383
A+ A A-

La tecnologia che ispira...

Al motto di “Immaginate il vostro futuro”, lo scorso aprile presso il Centro di competenza di GF Machining Solutions a Schorndorf, in Germania, si sono svolti i GF Solutions Days Europe 2018. Per l’evento è stato adibito uno spazio espositivo di 1.300 m2 in  cui sono state ospitate oltre 20 macchine e una cella di automazione. Numerose le tecnologie in mostra: centri di fresatura, macchine per EDM a filo e a tuffo, sistemi laser e tanta automazione.

di Laura Alberelli

Giugno/Luglio 2018

Immagina, puoi. Fino a poco tempo fa, era lo slogan pubblicitario con cui una nota azienda di telefonia pubblicizzava i propri servizi pensati per soddisfare le necessità di oggi ma con uno sguardo puntato verso le esigenze delle utenze future. Al di là della trovata pubblicitaria, si può davvero immaginare il futuro? Sembrerebbe una domanda retorica, per certi versi provocatoria, ma in realtà non lo è affatto, così come non è scontata la risposta.
C’è chi infatti - grazie alla propria esperienza e alle conoscenze maturate nei rispettivi ambiti di pertinenza - ha una chiara idea di quelli che saranno gli scenari più plausibili in cui ci si imbatterà. Nell’ambito della meccanica, una delle aziende con una “vision” di ciò che sarà l’officina di domani è GF Machining Solutions. Una lungimiranza, quella dell’azienda, che viene da lontano e che affonda le proprie radici in una conoscenza di lunga data maturata in un’ampia gamma di segmenti industriali e forte di un ampio portafoglio di tecnologie che va dalla fresatura all’elettroerosione, dall’advanced manufacturing all’automazione fino al customer services. É con queste premesse che lo scorso aprile, al motto di “Immaginate il vostro futuro”, si sono svolti i GF Solutions Days Europe 2018.

Soluzioni “cucite su misura” in base alle specifiche esigenze
La presenza di oltre 600 partecipanti provenienti da 12 nazioni europee e operanti nei più diversi settori ha confermato il vivo interesse degli operatori verso l’argomento cardine dei GF Solutions Days Europe 2018. Andrea Fritzsch, managing director presso GF Machining Solutions SpA, ha però subito chiarito come “l’obiettivo di questi GF Solutions Days, così come di tutte le iniziative che GF Machining Solutions sta promuovendo in Italia e in Europa in questi ultimi mesi, non è quello di dire al cliente cosa fare e cosa non fare. Il nostro intento è quello di “ispirarlo”, di riuscire a stimolarne la curiosità in modo da invitarlo a porsi delle domande. Il cliente - soprattutto quello italiano - sa perfettamente ciò che vuole, anche se spesso l’approccio utilizzato non è quello più corretto. Se si acquista una nuova macchina, le discriminanti non dovrebbero essere solamente la maggiore potenza o le prestazioni superiori del nuovo modello rispetto al vecchio. La scelta dovrebbe ricadere più che altro sulla tecnologia più idonea a garantire un effettivo miglioramento del processo produttivo. Noi di GF Machining Solutions siamo in grado di suggerire ai nostri clienti una soluzione “cucita su misura” in base alle specifiche esigenze (non esiste di fatto una soluzione universale capace di soddisfare le richieste di tutte le aziende, perché ognuna è un mondo a sé).
Antonio Faccio, Responsabile di mercato di GF Machining Solutions delle regioni Europa e Sud America, ha ribadito il concetto, sottolineando come “i GF Solutions Days Europe 2018 rappresentano un’opportunità unica per gli operatori del settore di “sintonizzarsi” sulle esigenze dei clienti.
Ci mettiamo in ascolto delle esigenze dei clienti in modo da offrire le soluzioni più adatte a loro”.

In uno spazio di 1.300 m2, oltre 20 macchine e una cella di automazione
Presso il Centro di competenza di Schorndorf è stato adibito uno spazio espositivo di 1.300 m2 che ha ospitato oltre 20 macchine e una cella di automazione.
I numerosi visitatori sono stati guidati attraverso quattro diversi flussi di produzione in modo da affrontare le principali sfide aziendali, ovvero: garantire elevate finiture superficiali, padroneggiare parti complesse con elevata precisione, realizzare stampi perfetti e garantire una produzione automatizzata.
Poiché ciascuno dei flussi di produzione ha impiegato una specifica applicazione per dimostrare l’approccio olistico integrato di GF Machining Solutions basato sui principi di Industria 4.0, chi ha avuto modo di prendere parte all’evento ha potuto sperimentare in prima persona come la divisione GF sia in grado di aiutare le aziende a risolvere complesse sfide aziendali e produttive. Come già accennato, tra le esposizioni dal vivo viste in occasione dei GF Solutions Days Europe 2018 anche una cella produttiva lineare completa che integrava non solo l’elettroerosione a tuffo e la fresatura, ma anche il lavaggio e la misurazione dei componenti, equipaggiata con un robot FANUC a sei assi. Collegata mediante automazione lineare, la cella era gestita tramite un software centrale. Basata su un approccio modulare, in quella occasione è stata dimostrata tutta la catena del processo di produzione automatizzato, a partire dal primo lotto. Oltre alla cella, altre soluzioni hanno catturato l’attenzione dei partecipanti. Tra queste i centri di fresatura a cinque assi Mikron MILL P 500 U e MILL P 800 U, indicati per la realizzazione di stampi complessi e per la lavorazione di nuovi materiali ad alta resistenza, i sistemi di elettroerosione a filo AgieCharmilles CUT P 350 e CUT P 550, le macchine per elettroerosione a tuffo AgieCharmilles FORM X 400 e FORM S 350 e il sistema microlavorazione laser Microlution ML-5. È stato anche presentato il nuovo servizio digitale di assistenza clienti rConnect, che fornisce manutenzione a distanza e rappresenta la visione di Industria 4.0 di GF Machining Solutions riguardo ai servizi intelligenti ad alte prestazioni.

Una nuova generazione di macchine per EDM a filo
Tra i tanti modelli in mostra una segnalazione particolare meritano le nuove macchine per EDM a filo AgieCharmilles CUT P, caratterizzate da una nuova intelligenza in grado di migliorare velocità, flessibilità e qualità e di affrontare anche le applicazioni più critiche nei settori dei componenti elettronici, dell’automotive e del medicale. L’innovativo generatore di potenza (Intelligent Power Generator, IPG) consente ai costruttori di componenti di precisione, nonché di stampi e matrici, di aumentare in maniera importante la velocità di taglio. Completamente adattata alle soluzioni di tooling e automazione di System 3R, ma anche perfettamente compatibile con tooling e automazione di terzi, le macchine della serie AgieCharmilles CUT P aiutano gli utenti a ottimizzare i tempi di operatività della macchina. Inoltre, il loro utilizzo permette di ridurre al minimo i costi di esercizio, grazie alla disponibilità di una serie di funzioni innovative come la saldatura automatica degli sfridi (ASW), la gestione automatica degli sfridi (ASM), la lavorazione ECO e la nuova funzione Econowatt. Tutto ciò comporta un ridotto time to market e una produzione più veloce a costi inferiori.
Al di là della possibilità di effettuare micro o macrolavorazioni, la serie AgieCharmilles CUT P aiuta i produttori a gestire lavorazioni complesse e ad ampliare il proprio business in modo da garantire prestazioni ottimali in qualsiasi situazione. La struttura meccanica abbinata alla termostabilizzazione e alla ripetibilità della lavorazione favorisce l’accuratezza con una precisione fino a 2 µm assicurando al tempo stesso finiture superficiali fino a Ra 0,08 µm. Con i sistemi Expert della serie AgieCharmilles CUT P è adesso possibile ottenere facilmente una migliore precisione di conicità, sotto i 10 s, contorni precisi e nessuna disomogeneità di superficie. Allo stesso tempo, il sistema di protezione anticollisione, unico nel suo genere, evita costosi interventi di manutenzione sulla macchina e assicura precisione e affidabilità a lungo termine. La serie AgieCharmilles CUT P mette a disposizione degli utilizzatori soluzioni SMART e interconnesse.
Ad esempio, i beni di consumo SMART includono chip RFID integrati nei fili per eliminare il rischio di errori. I chip ottimizzano la sostituzione dei beni di consumo, evitano danni, riducono al minimo il magazzino e garantiscono la completa tracciabilità del processo. Al contempo, i software WorkShopManager e CellManager di System 3R migliorano l’attività amministrativa e d’ispezione. L’eTracking digitalizza il monitoraggio di processo e la tracciabilità mentre la suite rConnect di servizi digitali modulari, sviluppata da GF Machining Solutions, consente ai produttori di rimanere connessi alla loro macchina in qualunque momento e ovunque si trovino. Inoltre, le soluzioni AgieCharmilles CUT P aumentano la vita utile degli utensili, riducono gli scarti, migliorano il controllo della qualità, minimizzano gli interventi manuali e consentono di lavorare automaticamente al 100%.

Cambia (finalmente) la prospettiva  
GF Machining Solutions è senza dubbio un punto di riferimento nella meccanica di precisione che coinvolge in maniera importante il mondo degli stampi, ma non solo. Come ricorda Andrea Fritzsch “il nostro portfolio prodotti comprende soluzioni destinate ai più diversi ambiti come ad esempio il motorsport o l’aerospaziale, in cui doti come la flessibilità, tempi brevi di consegna e capacità di lavorare materiali diversi sono requisiti imprescindibili. GF Machining Solutions offre tutte le tecnologie richieste da chi opera nel comparto della meccanica di precisione: non solo macchine dunque, ma anche soluzioni di automazione e gestione con la possibilità di integrare misura, sistemi per il lavaggio, per lo stoccaggio, tutti in grado di interfacciarsi tra loro. Il trend strategico di GF Machining Solutions non va solo nella direzione della fornitura del prodotto, ma punta verso il concetto di soluzione e verso il concetto di digitalizzazione del processo (un’esigenza particolarmente sentita in Italia). Noto con vivo piacere che oggi chi investe in nuove tecnologie non lo fa solo per via degli incentivi, ma perché in molte aziende la visione strategica sta finalmente cambiando. Abbiamo alcuni clienti che utilizzano già da tempo sistemi automatizzati, ma ci sono molti tradizionalisti (soprattutto nel mondo degli stampi) che solo in questi ultimi tempi stanno iniziando ad avere un’apertura concreta verso il “mondo” dell’automazione.
Con le nostre soluzioni, siamo in grado di assicurare processi produttivi con differenti gradi di automazione, anche in presenza di tolleranze molto strette. Ciò che fornisce GF Machining Solutions non è dunque un processo analogico in cui sono previsti diversi passaggi e l’intervento dell’uomo.
Ai nostri clienti offriamo la possibilità di digitalizzare la propria conoscenza”.

Il laser: una valida alternativa ai processi di produzione tradizionali
Tra le numerose tecnologie offerte da GF Machining Solutions, negli ultimi anni il laser è tra quelle che sta riscuotendo i maggiori consensi (si parla di un tasso di crescita a doppia cifra).
“Se inizialmente veniva utilizzato esclusivamente per la texturizzazione, oggi il laser viene impiegato anche a livello funzionale, rappresentando così una valida alternativa ai processi tradizionali come la fresatura o l’EDM”, riprende Fritzsch. “Con il laser è possibile ottenere stampi dal design di qualità inimmaginabile con le tecniche di produzione tradizionali senza dimenticare che l’utilizzo della tecnologia laser assicura un ambiente di lavoro pulito e senza alcun pericolo di contaminazione, fattore determinante in alcuni ambiti applicativi. Non a caso una delle macchine in mostra nel nostro show room - mi riferisco alla piattaforma di microlavorazione laser Microlution ML-5 - viene utilizzata con successo anche nel campo medicale”. Tempi ciclo ridotti, bassi costi di lavorazione e nuovi livelli di precisione sono i vantaggi più evidenti dell’impiego della piattaforma laser compatta, veloce e ad alte prestazioni ML-5 di Microlution. È in grado di ottimizzare le operazioni di microforatura e del taglio fine senza zone termicamente alterate grazie alla sorgente Femto, riuscendo in questo modo a produrre pezzi di precisione in pochi secondi. Come tutte le piattaforme Microlution, Microlution ML-5 combina accelerazione elevata, alta stabilità, gestione precisa delle parti e controllo dei movimenti con una caratterizzazione e una misura dei pezzi integrate. Oltre ad assicurare una lavorazione estremamente precisa, sono garantiti elevati livelli di accuratezza, velocità e qualità superficiale. Con Microlution ML-5 è possibile realizzare prodotti dal design innovativo: dagli iniettori di carburante più precisi per le automobili ai componenti complessi per gli orologi (per cui è necessaria una precisione micrometrica), passando per le punte dei cateteri estremamente precise e i fori non soggetti a microfratture per i display in vetro temperato dei telefoni cellulari.
Con una precisione di posizione pari a ±1 µm e una ripetibilità di ±0,5 µm, la piattaforma offre fino a cinque assi di movimento ed è compatibile con diversi tipi di laser. Dispone di guide lineari ed encoder ottici di alta precisione montate su granito naturale.

Dodici mesi sotto il segno della crescita
Tirando le somme, per GF Machining Solutions il bilancio di questi ultimi dodici mesi è davvero positivo, come hanno confermato i dati di consuntivo illustrati brevemente da Antonio Faccio in occasione dei GF Solutions Days: “A livello globale, GF Machining Solutions è presente in oltre 50 Paesi con filiali di vendita dirette. Per quanto riguarda i risultati conseguiti nel 2017, le vendite sono state di 992 milioni di CHF contro i 916 del 2016, registrando una crescita dell’8,3% (nel 2016 la crescita è stata del 6,8%). Da un punto di vista finanziario, particolarmente importante è l’indice del ritorno degli investimenti del capitale investito (ROIC) che lo scorso anno ha raggiunto quota 24,1% (18,3% era il ROIC nel 2016)”. Questi i numeri di GF Machining Solutions a livello mondiale ed europeo. Per quanto riguarda invece l’Italia?
Abbiamo girato il quesito ad Andrea Fritzsch: “Il nostro intento è quello di rafforzare ulteriormente la presenza sul territorio, oltre a potenziare il nostro servizio a supporto del cliente a livello di soluzione. Come già detto in precedenza, stiamo registrando una crescita importante nel settore del laser, ma ancora più rilevante è lo sviluppo registrato nel comparto dell’advanced manufacturing, un fronte su cui stiamo lavorando parecchio e su cui crediamo molto. É cresciuta anche la domanda di centri di fresatura a cinque assi, una tecnologia impiegata con successo anche al di fuori del comparto stampi”, ha concluso Fritzsch.

Torna in alto

Robot

Gestione

Error: No articles to display

Comunicazione tecnica per l'industria