Menu
Saturday, 21 Luglio 2018
A+ A A-

Una linea completa di soluzioni al servizio del settore automotive

Sono oltre 1.500 le macchine DMG MORI destinate ogni anno all’industria automobilistica. Per questo  esigente comparto produttivo, DMG MORI propone infatti un portafoglio completo di fresatrici e centri di tornitura in grado di assicurare una produzione flessibile e molto efficiente.

di Elisabetta Brendano

Dicembre 2017

Il settore automobilistico sta registrando un aumento del fatturato sia nei mercati tradizionali del Nord America e dell’Europa che in quello a forte crescita della Cina. I produttori e i relativi fornitori sono chiamati ad affrontare una concorrenza agguerrita con metodi produttivi più rapidi ed efficienti. Per riuscire nell’intento, costi pezzo ridotti, processi automatizzati e una maggiore flessibilità sono fattori imprescindibili. Fornitore dell’industria automobilistica da lungo tempo, ogni anno DMG MORI produce circa 1.500 macchine destinate a questo specifico settore in grado di rispondere alle richieste più esigenti. Le soluzioni DMG MORI “chiavi in mano” si propongono - da sempre - come sistemi modulari completi, composti da centri di lavoro a elevate prestazioni e software intelligenti. Tutto ciò garantisce massima disponibilità e sicurezza di processo.
Il cambiamento in atto nel settore automotive non passa certo inosservato: le tecnologie ibride e l’elettromobilità si stanno diffondendo a ritmo serrato. Con i sistemi di guida automatica e l’interconnessione dei veicoli, la digitalizzazione è destinata a prendere sempre più piede. Al contempo, cresce il numero di auto dotate di sistemi di trasmissione convenzionali. Ciò si ripercuote sulla produzione dei veicoli e soprattutto sulle lavorazioni meccaniche. Una quota crescente di mezzi ibridi aumenta anche il fabbisogno di soluzioni di truciolatura, mentre nell’elettromobilità ad acquisire sempre più importanza è la flessibilità dei metodi produttivi. Infine, con riferimento ai gruppi di trasmissione, anche i lotti relativamente piccoli vanno completati con la stessa efficienza tipica della produzione di massa. A questo si aggiungono gli innumerevoli allestimenti personalizzati e le peculiarità di design sempre nuove. Questa grande vivacità produttiva influenza soprattutto i costruttori di utensili e stampi per il settore automobilistico.

Per produrre blocchi motore e gruppi di trasmissione
Grazie a una gamma di prodotti particolarmente diversificata, DMG MORI è in grado di soddisfare le richieste più esigenti di produzione provenienti dall’industria automotive, sia per quanto riguarda le operazioni di fresatura sia in presenza di torni e soluzioni di tornitura/fresatura ad alta produttività. Precisione della lavorazione ed efficienza produttiva sono le peculiarità che si ritrovano nelle varie soluzioni, come dimostra la costruzione di incastellature e ingranaggi. Trattandosi prevalentemente di componenti in alluminio con volumi di truciolatura elevati, in questo segmento i centri di lavoro orizzontali della serie DMC H linear danno il meglio di sé. L’elevata inclinazione delle coperture interne e l’innovativo basamento dotato di apertura inferiore consentono la caduta diretta dei trucioli nel convogliatore. Ne consegue una maggiore precisione di processo, accompagnata da una vita utile prolungata dell’utensile, da una migliore rimozione del calore e da un’alta qualità delle superfici lavorate. Per garantire elevata produttività, in questa serie di macchine DMG MORI ha introdotto un concetto all’avanguardia: è possibile automatizzare in tutta facilità le macchine con un cambio pallet semplice o con un magazzino circolare fino a 12 pallet, riuscendo inoltre a collegare in modo ottimale più macchine in un sistema di gestione pallet lineare.
Gli azionamenti lineari in tutti gli assi, con rapido fino a 100 m/min e accelerazione di 10 m/s², forniscono la dinamica necessaria senza scendere a compromessi in fatto di precisione. Infatti, la precisione di posizionamento è di 5 µm, mentre quella di ripetibilità è di 3 µm.
Con la Serie i, DMG MORI propone anche delle macchine in grado di assicurare massima efficienza nella produzione in serie su ampia scala di blocchi cilindrici o teste di cilindri. Dotate della cinematica nell’asse Z del mandrino (iscritta a brevetto), i modelli i50 e i80L garantiscono massima stabilità grazie alle due guide laterali disposte reciprocamente ad angolo, riducendo al minimo le vibrazioni durante la lavorazione ad alta precisione e assicurando al tempo stesso una maggiore vita utile agli utensili. Gli assi lineari sono tutti posizionati nell’area del mandrino così da ridurre al minimo le masse in movimento in tutti gli assi. Questa caratteristica, unitamente alla struttura leggera, permette una lavorazione ad alta velocità ed elevata dinamica in modo da ottenere tempi truciolo-truciolo minimi. Inoltre, tutte le guide si trovano al di fuori della zona lavoro in modo da eliminare le interferenze termiche e contribuire alla massima precisione.

Una tornitura efficiente per produzioni in serie su ampia scala
Per la produzione in serie di alberi a gomito o a camme, DMG MORI propone i centri di tornitura serie NZX-S. Grazie alla loro struttura compatta, questo tipo di macchine è soprattutto indicata per le linee di produzione, mentre le corse ridotte, le prestazioni ottimizzate del mandrino e un migliore avanzamento garantiscono risultati ottimali e tempi ciclo inferiori. I centri NXZ-S devono la loro elevata precisione in lavorazione alla struttura termosimmetrica rispetto al centro del mandrino, mentre la loro conformazione verticale assicura una caduta trucioli ottimale.

Novità nella produzione di alberi a gomito
Il centro CTX beta 1250 CS rappresenta una novità nel campo della produzione di alberi a gomito per il settore automotive, concepito da DMG MORI espressamente per la produzione di questo tipo di pezzi. La macchina è dotata infatti di due gruppi di fresatura ad alte prestazioni, con coppia di 3.750 Nm ciascuno, mentre le righe ottiche negli assi X e Z garantiscono la massima precisione. Ma la vera particolarità che identifica il modello CTX beta 1250 CS è il terzo portautensili: un gruppo di tornitura con lunetta integrata. “Con tre portautensili e la lunetta brevettata integrata, siamo l’unica azienda di macchine utensili in grado di eseguire su un’unica macchina le operazioni di tornitura e fresatura degli alberi a gomito”, ha spiegato l’Amministratore Delegato Harry Junger, sottolineando così i vantaggi dell’utilizzo di questo sistema. “Grazie a questo concetto, chi utilizza il centro CTX beta 1250 CS è in grado di ridurre anche del 50% i tempi delle operazioni di tornitura e fresatura, potendo contare su una superficie di installazione notevolmente compatta”.

Disponibile la terza generazione di macchine stabili, veloci e precise
Nel 2017, tutta la serie CTV è stata sottoposta a un processo di aggiornamento. I punti di forza che identificano la nuova generazione di macchine - ovvero automazione, stabilità e produttività - sono stati ulteriormente perfezionati. “Oltre 15 anni di esperienza nella tornitura di produzione verticale e uno sviluppo costante e orientato al cliente ci hanno aiutato a creare la versione CTV migliore di sempre”, ha sottolineato Junger. E anche a livello tecnologico la serie presenta delle migliorie: “Grazie alle nuove integrazioni di processo, come il ciclo di rettifica o il ciclo gearSKIVING, con il centro CTV 250 DF, questa serie di macchine offre adesso funzionalità produttive in grado di soddisfare le esigenze di una cerchia di clienti ancora più ampia”.
E proprio il CTV 250 DF è la risposta di DMG MORI alla costruzione in serie a elevata produttività di giunti omocinetici. Invece della torretta, questo modello è dotato di un braccio oscillante di tornitura/fresatura con campo di brandeggio da +105° a -45°, a cui si aggiunge la tecnologia Direct Drive, che garantisce la massima dinamica con una velocità di rotazione di 90 giri/min. La macchina può ospitare fino a due mandrini di fresatura da 6.000 giri/min, 14,5 kW e 46 Nm. Grazie all’elevata termostabilità, il CTV 250 DF assicura tempi di lavorazione molto rapidi pari a 33 secondi, mantenendo quella precisione elevata e costante nel tempo necessaria alla produzione dei giunti omocinetici.
Un’ulteriore particolarità che identifica la serie CTV è stata presentata da DMG MORI in occasione della recente EMO di Hannover: si è trattato di una cella di produzione composta da due centri CTV 250 concatenati attraverso un’automazione a portale e quattro nastri trasportatori ad accumulo. Economicamente conveniente, l’automazione DUO si dimostra una soluzione più stabile ed estremamente produttiva. Inoltre, l’interfaccia CELOS® e un pacchetto sensori Industria 4.0 supportano l’utente nell’elaborazione della documentazione, aspetto particolarmente importante per il settore automotive.

Massima flessibilità in tornitura
Con i suoi nuovi torni automatici plurimandrino, DMG MORI ha sviluppato un concetto macchina assai flessibile, capace sia di realizzare in modo produttivo componenti complessi (come gli alberi nell’industria automobilistica), sia di svolgere lavorazioni efficienti da barra e da ripresa.
Con la serie NRX, DMG MORI completa la gamma d’offerta nel segmento della tornitura altamente produttiva. I centri di tornitura a doppio mandrino sono concepiti per diametri fino a 180 mm oppure fino a 150 mm con specifiche di fresatura. Il carico dei pezzi avviene in 5,6 secondi, durante i quali un mandrino continua a lavorare indisturbato, mentre l’altro viene caricato. Con due torrette da 8 posti (10 nella variante di fresatura), i modelli NRX garantiscono una caduta trucioli ottimale.
A ribadire l’importanza di riuscire a proporre un’offerta esaustiva per chi opera nel settore automotive è Markus Piber, Amministratore Delegato di DECKEL MAHO Pfronten GmbH: “All’insegna del motto “A full Automotive Technology Integration”, DMG MORI propone soluzioni integrali e un sistema modulare completo, composto da macchine utensili ad alte prestazioni, tecnologie complete, opzioni di automazione e software intelligenti. In questo modo, i nostri clienti dell’industria automotive possono contare sulla massima disponibilità e sicurezza di processo”.

Torna in alto

Robot

Gestione

Error: No articles to display

Comunicazione tecnica per l'industria