Menu
Wednesday, 18 Ottobre 2017
A+ A A-

Il primo temporary store creato con la stampa 3D

Massivit 3D Printing Technologies ha annunciato che il proprio cliente OMUS, un provider australiano specialista nella stampa 3D, ha costruito il primo negozio pop-up al mondo stampato in 3D per conto del brand del luxury fashion, Louis Vuitton. L’accattivante struttura (larga 9 m, lunga 10 m e alta 2,7 m) è stata creata in soli 18 giorni utilizzando la Massivit 1800, installata presso OMUS. Questo temporary store ha catturato l’attenzione dei clienti del centro commerciale Westfield di Sydney. Robert Grosso, co-proprietario di OMUS, ha spiegato che l’agenzia di design di Louis Vuitton, Gold Coast Displays, ha incaricato lo stampatore di produrre una megastruttura per attirare l’attenzione sull’ultima collezione uomo del noto marchio. OMUS ha impiegato soltanto tre settimane dal momento in cui ha ricevuto la conferma per il via libera fino alla data di inaugurazione del negozio pop-up.
A causa della grandezza del lavoro di stampa, OMUS ha dovuto chiedere il supporto di un altro cliente Massivit 3D, la Composite Images di Sydney. Utilizzando l’impareggiabile velocità di stampa della Massivit 1800 fino a 35 cm/h, le due stampanti hanno impiegato doppie teste di stampa per produrre due pannelli contemporaneamente. Un totale di 30 pannelli sono stati stampati in 3D da utilizzare come pareti per lo store pop-up. L’intero display è stato poi rifinito in vinile autoadesivo cromato a specchio, decorato con stampe di animali disegnate da Louis Vuitton, in tema con la collezione maschile in mostra.

Febbraio-Marzo 2017

Lascia un commento

Torna in alto

Mercato

Comunicazione tecnica per l'industria