Menu
Sunday, 24 Settembre 2017
Attenzione
  • JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 383
A+ A A-

Maggiore competitività in officina

Seco ha recentemente ampliato la gamma di utensili Jabro con nuove frese in metallo duro integrale. Il costruttore svedese ha inoltre aumentato l’offerta di frese a disco con nuove introduzioni e ampliamenti di gamma.

di Alberto Marelli

Leggi tutto...

Nuove frese integrali

Seco ha recentemente lanciato sul mercato due nuove frese in metallo duro integrale che incrementano notevolmente l’asportazione e garantiscono una durata particolarmente lunga. La gamma Jabro®-HFM JHF181 rappresenta una scelta ottimale per le operazioni di fresatura a elevato avanzamento di acciai temprati e leghe a base di nichel, mentre la gamma Jabro®-Solid2 JS564 e JS565 rappresenta l’impegno continuo di Seco nello sviluppo di utensili per operazioni di sgrossatura avanzata per un’ampia gamma di materiali, come acciaio, acciaio inossidabile e leghe di titanio. Le nuove frese Jabro-HFM JHF181 sono le più recenti soluzioni introdotte nella gamma di produzione Seco e garantiscono la stessa elevata produttività delle altre soluzioni Seco dello stesso tipo. Queste frese ad alto avanzamento aumentano l’asportazione fino al 30% in più rispetto ai metodi tradizionali. JHF181 è particolarmente efficace nella lavorazione di componenti complessi che richiedono utensili con elevate sporgenze e una combinazione di più lavorazioni assiali e radiali. Offre una durata fino al 30% superiore rispetto ad altre frese in metallo duro integrale per la lavorazione di materiali ISO H. Il nuovo rivestimento Seco HXT aggiunge uno strato duro alla JHF181, che si traduce in una protezione termica avanzata e in un’elevata resistenza all’usura. Progettata per strategie di lavorazione di sgrossatura avanzata, la nuova gamma di frese Jabro-Solid2 JS564 e JS565 offre il 20% di durata in più rispetto ai modelli precedenti, grazie allo stabile nocciolo conico, al rivestimento NXT lucidato e ad altre caratteristiche ad alte prestazioni. Le frese JS564 e JS565 consentono un impegno radiale relativamente elevato pur mantenendo alti avanzamenti e velocità di taglio per passate di sgrossatura avanzata. Infine, le geometrie positive dei denti frontali rendono queste frese particolarmente efficaci nelle operazioni di interpolazione elicoidale e assiale.

Gennaio-Febbraio 2017

Leggi tutto...

Nuove frese integrali

Seco ha recentemente lanciato sul mercato due nuove frese in metallo duro integrale che incrementano notevolmente l'asportazione e garantiscono una durata particolarmente lunga. La gamma Jabro®-HFM JHF181 rappresenta una scelta ottimale per le operazioni di fresatura a elevato avanzamento di acciai temprati e leghe a base di nichel, mentre la gamma Jabro®-Solid2 JS564 e JS565 rappresenta l’impegno continuo di Seco nello sviluppo di utensili per operazioni di sgrossatura avanzata per un'ampia gamma di materiali, come acciaio, acciaio inossidabile e leghe di titanio. Le nuove frese Jabro-HFM JHF181 rappresentano le più recenti soluzioni introdotte nella gamma di produzione Seco e garantiscono la medesima elevata produttività delle altre soluzioni Seco dello stesso tipo. Queste frese ad elevato avanzamento aumentano l'asportazione fino al 30% in più rispetto ai metodi tradizionali. JHF181 è particolarmente efficace nella lavorazione di componenti complessi che richiedono utensili con elevate sporgenze e una combinazione di più lavorazioni assiali e radiali. Offre una durata fino al 30% superiore rispetto ad altre frese in metallo duro integrale per la lavorazione di materiali ISO H. Il nuovo rivestimento Seco HXT aggiunge uno strato duro alla JHF181, che si traduce in una protezione termica avanzata e in un’elevata resistenza all’usura. Progettata per strategie di lavorazione di sgrossatura avanzata, la nuova gamma di frese Jabro-Solid2 JS564 e JS565 offre il 20% di durata in più rispetto ai modelli precedenti, grazie allo stabile nocciolo conico, al rivestimento NXT lucidato e ad altre caratteristiche ad alte prestazioni. Le frese JS564 e JS565 consentono un impegno radiale relativamente elevato pur mantenendo alti avanzamenti e velocità di taglio per passate di sgrossatura avanzata. Infine, le geometrie positive dei denti frontali rendono queste frese particolarmente efficaci nelle operazioni di interpolazione elicoidale e assiale.

 

Leggi tutto...

Per la tornitura multidirezionale

Le nuove unità di taglio Seco MDT da montare su barre modulari Seco Steadyline® con smorzamento delle vibrazioni sono adesso disponibili con la nuova connessione GL. In combinazione, la connessione GL e la barra Steadyline garantiscono precisione e qualità superficiale superiori durante la scanalatura e la tornitura con le nuove unità di taglio MDT nelle applicazioni con lunghe sporgenze nonché in quelle ad alto rischio di vibrazioni. La connessione GL ad elevata precisione consente di cambiare in modo rapido, semplice e preciso le testine MDT e di altri tipi sulle barre Steadyline. Una volta configurata la barra, le testine possono essere montate e rimontate senza dover reimpostare il sistema. L’interfaccia conica polilobata della connessione GL brevettata offre due posizioni, che consentono di orientare i taglienti degli inserti MDT verso l’alto o verso il basso per un efficace controllo del truciolo. Steadyline di Seco è un sistema di smorzamento delle vibrazioni passivo/dinamico che assicura un efficace controllo delle vibrazioni. Passivo perché non viene trasferita energia al supporto, mentre dinamico si riferisce al fatto che le vibrazioni dell’utensile attivano le funzioni interne del sistema. Con tali caratteristiche, questi prodotti possono eseguire le tipiche operazioni con lunghe sporgenze più velocemente rispetto agli utensili tradizionali, ridurre le sollecitazioni al mandrino e offrire alte asportazioni, buone finiture superficiali e lunga durata. Le testine MDT offrono anche la tecnologia di raffreddamento Jetstream Tooling® Seco, un sistema di erogazione del refrigerante ad alta pressione che rimuove con efficienza il calore dalla zona di taglio per migliorare la durata utensile, la qualità del pezzo e la produttività. Il refrigerante viene incanalato attraverso gli utensili fino ad uscite molto prossime alla zona di taglio.

Gennaio-Febbraio 2016

Leggi tutto...

Il “potere” dei suggerimenti

seco13La competenza tecnica e l’ottimizzazione dei processi sono elementi fondamentali per il successo nel settore della lavorazione dei metalli di oggi, per questo il lancio di Suggerimenti da parte di Seco è ancora più importante. Come parte integrante del portale digitale My Pages, la funzione Suggerimenti aiuta i produttori di tutti i segmenti industriali a individuare soluzioni di fresatura, tornitura, foratura o filettatura per la produzione dei loro componenti che può richiedere la ricerca su cataloghi prodotto. Tramite Suggerimenti sono altresì forniti i prezzi netti e la disponibilità a magazzino degli utensili consigliati. In più, Suggerimenti è capace di offrire dei consigli validi partendo da parametri minimi. Ha dei valori predefiniti in ciascuno dei campi d’inserimento dei dati, quindi possono trarne vantaggio persino coloro che hanno una conoscenza limitata della lavorazione, una caratteristica importante quando è difficile trovare manodopera specializzata. Gli utilizzatori hanno anche la facoltà di rivedere e modificare i parametri di taglio per ciascuna fase dell’operazione nonché filtrare, classificare e confrontare suggerimenti alternativi. Tutti gli utensili consigliati possono essere memorizzati, condivisi in formato elettronico o stampati per semplificarne la distribuzione. Secondo Ben Alexander, responsabile per lo sviluppo di My Pages presso Seco, un numero crescente di produttori è alla ricerca di fornitori di utensili con maggiore competenza e assistenza tecnica nell'ottimizzazione dei processi. “Inoltre, quest’aspetto acquisisce maggiore rilevanza, dal momento che i talenti scarseggiano e le innovazioni in materia di asportazione di truciolo sono così veloci che molte officine hanno difficoltà a raggiungere il loro potenziale in maniera autonoma. Noi di Seco siamo nella migliore posizione possibile per aiutare i nostri clienti, mettendo a loro disposizione servizi di supporto integrati, come Suggerimenti, e utensili avanzati in linea con il progresso nel campo dei materiali e con le tendenze di mercato”.

Leggi tutto...

Frese a moduli

seco12Seco ha ampliato la sua gamma di frese per spianatura introducendo le frese Double Octomill™ a moduli. Utilizzano l’avanzata tecnologia di posizionamento Seco tramite perni in acciaio rapido per garantire un posizionamento dell’inserto veloce, facile e preciso. Altrettanto importanti sono le sedi regolabili dei moduli, in grado di eliminare qualsiasi errore di posizionamento assiale. La fresa Double Octomill a moduli è dotata del design delle sedi brevettato da Seco e con moduli regolabili in direzione assiale. Gli inserti possono essere montati e configurati separatamente sui moduli, e successivamente assemblati sulla fresa. Ciascun singolo modulo può quindi essere regolato in modo che tutti i moduli lavorino sullo stesso piano. Grazie a questo posizionamento preciso, è possibile raggiungere velocità di avanzamento superiori, finiture superficiali migliori e la massima durata. I moduli sono abbinati ai nuovi corpi fresa a passo stretto che gli inserti Seco Double Octomill. Tali inserti sono bilaterali e forniscono un totale di 16 taglienti per lavorazioni economiche e ad alte prestazioni. Attualmente, le frese a moduli Double Octomill sono disponibili nella gamma standard da 125 mm a 315 mm, e fino a 500 mm come prodotto speciale. Grazie alle caratteristiche di modularità, in caso di danneggiamento si possono sostituire i moduli in modo rapido e non dispendioso, evitando le spese di sostituzione dell'intero corpo fresa.

Leggi tutto...

Utensili per filettatura per inserti chaser

seco11Seco ha sviluppato il suo nuovo utensile per filettatura per inserti chaser, in grado di garantire livelli di precisione e rigidità elevati nelle operazioni di filettatura su materiali duri con tendenza all’incollamento o ad alto contenuto di cromo, utilizzati nel settore oil and gas. Questi risultati sono possibili grazie a uno speciale sistema di posizionamento con spine in metallo duro combinato con una superficie delle sedi brevettata e un sistema di adduzione del refrigerante ad alta pressione. Lavorando all'unisono con le staffe superiore e laterale, il sistema di posizionamento degli inserti utilizza due spine poste in orizzontale situate a distanze specifiche dal fondo della sede dell'inserto. Il punto di contatto degli inserti con le spine è quello di riferimento per la rettifica del profilo di filettatura dell’inserto stesso. Il sistema con due spine garantisce il posizionamento preciso degli inserti e gioca un ruolo fondamentale nel fornire una maggiore rigidità all'utensile e supporto all'inserto. Il risultato è che l'utensile contribuisce a ridurre le passate necessarie per ottenere un profilo di filettatura completo. La superficie della sede dell'utensile è caratterizzata da bordature zigrinate che, con l'azione della forza di serraggio, garantiscono un maggiore sostegno agli inserti chaser. La compressione dell'inserto sulla zigrinatura dovuta alla forza di bloccaggio crea un indurimento superficiale della sede fino a 54 HRc. Seco ha dotato i nuovi utensili per inserti chaser di canali per l'adduzione di refrigerante ad alta pressione diretti alle zone di taglio principali. Il refrigerante entra nell'utensile dalla parte posteriore, attraversa una cavità fino al formatruciolo e nei canali tra ciascun dente. Con una capacità massima di 210 bar, l'utensile è in grado di erogare refrigerante con la pressione più elevata del settore per le operazioni di filettatura chaser. Il nuovo utensile per filettatura per inserti chaser è offerto in due versioni, P1 per inserti di spessore 15,875 mm (0,625") e P5 per inserti di spessore 25 mm (0,984"). Il formatruciolo ha due dimensioni, 3,97 mm (0,156") e 3,18 mm (0,124").

Leggi tutto...

Qualità in PCBN per ottimizzare la sgrossatura

seco9Sviluppata per ghise grigie e ghise con elevato tenore di cromo, la nuova qualità Seco CBN600 è in grado di offrire elevate prestazioni in sgrossatura a costi vantaggiosi. Come qualità universale per tornitura di sgrossatura, CBN600 è in grado di gestire componenti in materiali abrasivi, elevati sforzi di taglio ed elevati shock termici. Questa qualità è disponibile in nove tipologie standard, in versione tonda, romboidale e quadra. La nuova qualità Seco è andata a completare le qualità premium Seco CBN300 e CBN500 già esistenti per materiali simili.

Leggi tutto...

Ampliato il programma con le barre di tornitura

seco8Considerato il sempre maggiore utilizzo nell'industria manifatturiera degli utensili con elevata sporgenza, Seco ha ampliato la sua gamma brevettata di utensili con smorzamento delle vibrazioni Steadyline inserendo le barre di tornitura. Il sistema Steadyline estremamente rigido e stabile riduce efficacemente le vibrazioni indesiderate in condizioni di taglio estreme tramite un “sistema dinamico passivo” all'interno della barra dove una massa smorzante vibra contrapponendosi alla vibrazione generata dalla lavorazione. Con tali caratteristiche questi prodotti possono lavorare a parametri doppi rispetto agli utensili tradizionali pur in condizioni di lunga sporgenza, riducendo le sollecitazioni al mandrino e garantendo significativi livelli di asportazione, buone finiture superficiali dei componenti prodotti e lunga durata dell’utensile. Le barre Steadyline sono disponibili in dimensioni 6xD, 8xD e 10xD e in varie versioni, incluse Seco-Capto™ C4, C5 e C6 e HSK-T. Il sistema comprende inoltre unità di taglio compatte con connessione GL per sgrossatura da diametro 36 a 69 mm e finitura da diametro 34 a 69 mm. Inoltre sia le barre che le unità presentano canali di adduzione del refrigerante per l'evacuazione ottimale del truciolo. Mentre i comuni sistemi tradizionali utilizzano diverse viti di bloccaggio e dispositivi per il cambio delle teste, l'attacco GL, estremamente preciso, richiede l’uso di una sola chiave per serrare e rimuovere le unità di taglio. La connessione è resa possibile da un unico anello di serraggio incorporato che guida l’inserimento dell’unità di taglio per un contatto cono-flangia sicuro e stabile. Una volta posizionata la barra alesatrice è possibile montare e rimontare le unità senza dover reimpostare il sistema.

Leggi tutto...

Alesatore modulare di nuova generazione

Il sistema di alesatura modulare di nuova generazione Precimaster ™ Plus di Seco continua il successo della versione tradizionale, grazie alla nuova connessione ad alta precisione, alle testine in metallo duro integrale monouso e agli steli adatti sia ai fori ciechi che a quelli passanti. Questi miglioramenti contribuiscono ad aumentare velocità, stabilità e versatilità di alesatura con una lavorazione dei fori caratterizzata da maggiore precisione e convenienza, tolleranza delle dimensioni dei fori tra 15 e 25 µm e finiture superficiali comprese tra Ra 0,4 e Ra 0,8. La connessione brevettata del sistema garantisce cambi di testina rapidi e facili con ripetibilità di riposizionamento ed errore di concentricità inferiore ai 3 µm. Lo speciale sistema a tre spine assiali di trascinamento fa sì che la nuova connessione gestisca con facilità coppie di trasmissione elevate. Le forze di serraggio assiali interne guidano la testina nello stelo, creando un’interfaccia robusta e ad alta precisione. Precimaster Plus utilizza testine in metallo duro integrale monouso con diametri compresi tra 10 e 60 mm, montabili su quattro misure di codoli standard. I codoli sono disponibili nelle versioni corte, medie e lunghe utilizzate, rispettivamente, per condizioni di disimpegno limitate, profondità dei fori comuni e fino a 10 x D. Le testine in metallo duro integrale monouso, rispetto alla tradizionale tecnologia con punta brasata, consentono un maggiore numero di denti a parità di diametro della testina per avanzamenti più rapidi del 30%. Il metallo duro integrale, inoltre, prolunga fino al 30% la durata dell’utensile, offre una maggiore stabilità sui materiali più tenaci e consente di realizzare sistemi con un miglior rapporto qualità/prezzo. Per il controllo e la gestione dei trucioli, gli steli degli alesatori Precimaster Plus possono essere dotati di diversa adduzione refrigerante in funzione del tipo di foro, cieco o passante. Le uscite di refrigerante frontali sul corpo dell'utensile forzano la risalita del truciolo lungo le eliche della testina espellendolo dal foro cieco, mentre l'adduzione di refrigerante interna standard spinge ed evacua frontalmente il truciolo per un'alesatura efficiente dei fori passanti.

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS

Robot

Gestione

Error: No articles to display

Trattamenti

La tempra “su misura”

22-03-2017 Hits:303 Trattamenti Cinzia - avatar Cinzia

Eldec sviluppa impianti di tempra a induzione modulari e personalizzati perfettamente integrabili in differenti sistemi produttivi. Il vantaggio di utilizzare questo tipo di macchine è soprattutto evidente nella produzione dei...

Read more
Comunicazione tecnica per l'industria