Motoriduttori elettrici per macchine da costruzione 

Alla recente fiera BAUMA Bonfiglioli ha presentato i suoi motori elettrici per macchine da costruzione. Oltre alle proprietà tecniche di base e alla robustezza, l’ampia gamma di potenza e coppia li rende particolarmente adatti a questo comparto. 

A Bauma 2022, Bonfiglioli ha presentato le sue soluzioni per la tecnologia di azionamento elettrico per macchine da costruzione. Grazie allo sviluppo di una nuova serie di motori elettrici a magneti permanenti, con la tipica cassa Bonfiglioli in linea con i collaudati principi di design dei riduttori planetari, Bonfiglioli è riuscita a soddisfare le esigenze dei costruttori di macchine edili grazie a un sistema modulare. Oltre alle proprietà tecniche di base e alla robustezza, l’ampia gamma di potenza e coppia li rende particolarmente apprezzati dai costruttori di macchine. Tra i vantaggi anche l’esperienza IIoT di Bonfiglioli, che include prodotti hardware e software specifici. A disposizione dell’utente: connettività, modelli e analytics, edge computing e tecnologia gateway fino al cloud con relative dashboard.  

Un nuovo concept di motoriduttore elettrico 

La nuova serie di motoriduttori elettrici è disponibile in tre diametri, ciascuno con diverse lunghezze del motore elettrico. Questo concept permette di avere un range di potenza che varia dai 4 ai 150 kW. Il motore presentato a Bauma 2022 ha un diametro di 230 mm ed è disponibile in tre lunghezze da 4, 7.5 e 15 kW. Ulteriori combinazioni di diametro/lunghezza sono in fase di sviluppo. In altre parole: i motoriduttori elettrici sono adatti a differenti requisiti di performance e condizioni di installazione. Gli azionamenti elettrici, che possono essere utilizzati sia per traslazione che per rotazione, sono progettati in modo tale da avere tutte le proprietà tecniche necessarie, così come i loro modelli idraulici. Il motore elettrico nella sua robusta cassa è raffreddato ad aria e corrisponde alla classe di protezione IP67. Il cuore dell’azionamento, rappresentato dal motore a magneti permanenti, non richiede manutenzione. È inoltre dotato di sensori di temperatura e velocità. Ad esso viene flangiato direttamente un riduttore epicicloidale a uno o più stadi, definito in base ai requisiti del costruttore della macchina. Gli intervalli di manutenzione sono lunghi e la manutenzione stessa è molto facile da eseguire, grazie ad un design intelligente. Nell’immagine, il nuovo e-Drive di Bonfiglioli in versione swing presentato dal CEO Fausto Carboni al BAUMA..