Lavorare insieme fa la forza 

a cura di Elisa Brescianini

Dicembre è il mese nel quale solitamente si tirano le somme dell’anno che sta per concludersi e si guarda verso il futuro dell’anno che a breve inizierà. Nel mettere in pratica questa consuetudine, è sopraggiunta la consapevolezza che a breve non solo terminerà il 2022, ma nel 2023, con l’assemblea di Giugno, terminerà anche il mio mandato di Tesoriere FEDERTEC, di Consigliere e di Vice Presidente ASSIOT. È più che naturale quindi tornare un po’ indietro con la mente, a quando è iniziata per me questa grande avventura (precisamente al 26 Settembre 2019) e fare un bilancio di questi ormai quasi quattro anni di impegno al servizio di FEDERTEC. L’impressione è molto positiva, la partecipazione fattiva alle attività della federazione è stata per me momento di grande crescita personale e professionale, soprattutto in un quadriennio durante il quale sono accaduti una serie di eventi “nel mondo fuori” che hanno messo a dura prova la stabilità economica e sociale dell’italia e del mondo intero. La pandemia, in primis, e da ultimo la recente guerra tra Russia e Ucraina; entrambi questi eventi hanno avuto conseguenze assai pesanti e mi hanno insegnato, forse anche in modo un po’ troppo repentino, che non è più tempo di occuparsi del proprio orticello dietro casa perché, di fatto, in un’economia globalizzata come quella attuale, che piaccia o meno, ogni piccolo evento ha una risonanza mondiale che raggiunge anche l’ultima delle nicchie di mercato. La governance di FEDERTEC, durante questo periodo di difficoltà, ha dimostrato di essere in grado di unire ancor più le forze e superare insieme il periodo buio. Forse non saremo stati “perfetti” nell’organizzazione di alcune attività, sicuramente avremmo potuto fare di più e di meglio, ma sono certa che difficilmente mi capiterà nuovamente di ritrovarmi all’interno di un gruppo di lavoro così professionale, coeso e orientato verso gli obiettivi comuni. FEDERTEC ha dimostrato di esserci, fin dal giorno della sua nascita, e di rappresentare degnamente tutte le aziende associate, attraverso il lavoro incessante del nostro Presidente, dei Presidenti di ASSIOT, ASSOFLUID e FNDI, attraverso il grande operato delle commissioni presiedute dei Vicepresidenti, del Direttore e della Segreteria, nonché del libero contributo che tanti associati hanno dato ai nostri progetti,  per traghettarci verso un futuro associativo che ci proietterà verso mete ancora più elevate.  Ci sono ancora tante realtà del nostro comparto che non sono ancora consapevoli dei vantaggi che porta l’associazionismo; sono sicura che così come lo è stato per noi, sarà una priorità assoluta anche per i nostri successori, diffondere il messaggio, tutt’altro che banale: l’unione fa la forza! 

No Banner to display