Soluzione con testa bi-rotativa: flessibile e precisa

Particolarmente indicati per il settore degli stampi, ma non solo, i centri di lavoro della serie D proposti da C.B. Ferrari sono disponibili con testa bi-rotativa, che consente la lavorazione a 5 assi di particolari di grandi dimensioni e pesi elevati.

Attiva sul mercato dal 1966, la costante innovazione, l’orientamento alle massime prestazioni e l’elevata precisione dei prodotti, hanno portato
C.B. Ferrari a ricoprire una posizione ai vertici nella costruzione di centri di lavoro a CNC a 5 assi. L’esperienza acquisita in oltre cinquant’anni di attività, grazie ad un installato di oltre 4.500 macchine e impianti nel mondo in settori chiave quali gli stampi, l’aerospaziale, l’automobilistico, il medicale, le attrezzature, la meccanica di precisione e l’energia, fornisce all’azienda solide fondamenta con cui supportare i clienti nel continuo incremento di produttività e marginalità. L’azienda opera con due stabilimenti produttivi in Italia (Mornago, in provincia di Varese, e Modena), all’interno dei quali
170 dipendenti, forti di una lunga tradizione nel settore della meccanica di precisione, progettano e producono tutte le parti principali delle proprie macchine (compresi elettromandrini e tavole girevoli).

Centro di lavoro a 5 assi C.B. Ferrari D422.
Centro di lavoro a 5 assi C.B. Ferrari D422.

La testa ruota intorno al pezzo

Da sempre protagonista nella fresatura di precisione e nel mondo degli stampi, C.B. Ferrari ha deciso per suggellare il successo delle proprie macchine a portale della serie D, di introdurre sul mercato la soluzione con testa bi-rotativa, che consente la lavorazione a 5 assi di particolari di grandi dimensioni e pesi elevati. Il vantaggio di questa soluzione è che il pezzo non deve più ruotare su una tavola girevole, ma è la testa che ruota intorno al pezzo.
Grazie alle sue ampie corse, 2.000 mm (D422) o 3.000 mm (D432) per l’asse longitudinale, 2.200 mm per l’asse trasversale e 1.000 mm per l’asse verticale, la sua precisione e l’elevata dinamica dei movimenti di lavoro, è particolarmente apprezzata dai costruttori di stampi dei settori plastica e pressofusione.
Sulla macchina è prevista una testa a due assi continui Torque con una rotazione sugli assi rispettivamente di 360° sull’asse C e ± 240° sull’asse A ed in alternativa due tipologie di elettromandrino: da 20.000 giri/min con potenza 50 kW e una coppia di 90 Nm e attacco mandrino HSK A63, oppure da 13.000 giri/min con potenza 47 (63) kW e una coppia di 150 (202) Nm e attacco ISO 50. La massima velocità di avanzamento degli assi lineari arriva a 40 m/min.

Sui centri di lavoro della serie D sono applicate standard le righe e gli encoder rotativi assoluti Heidenhain ed il controllo numerico di ultima generazione
Heidenhain TNC 640 HSCI, che permette alla macchina di raggiungere le migliori performance, sia in termini di velocità di esecuzione che di precisione sui 5 assi. In definitiva, i centri di lavoro a portale serie D sono una soluzione particolarmente indicata per chi ricerca alti gradi di precisione, abbinati ad elevati livelli di finiture superficiali.

0 Condivisioni

No Banner to display