Robot: i benefici dell’intelligenza artificiale

Mitsubishi Electric illustra i vantaggi più importanti dell’intelligenza artificiale nei robot: dal monitoraggio dei componenti principali alla manutenzione predittiva, il ciclo di vita si estende e si riducono i tempi di inattività pianificati e non

Nel mondo delle tecnologie robotiche in continua evoluzione, uno degli sviluppi più interessanti è l’impiego dell’intelligenza artificiale (AI). Alcune funzioni stanno già avendo un forte impatto. Ad esempio nella visione 3D, il tempo di calibrazione è ridotto, e anche la precisione nel rilevamento della forza è migliorata integrando l’AI col sensore di forza. Fra le varie tendenze in questo ambito spicca l’implementazione di tecnologie avanzate con manutenzione predittiva. Secondo un recente rapporto di Frost & Sullivan, il costo dei tempi di fermo macchina non programmati nella produzione industriale ammontava a 45 miliardi di euro, il 42% dei quali causato principalmente da guasti alle apparecchiature di fabbrica.

La manutenzione predittiva e gli algoritmi di machine learning

Il problema può essere risolto con la manutenzione predittiva, che fornisce un avviso tempestivo relativo alle parti difettose o deteriorate. Grazie a queste informazioni si può eseguire qualsiasi manutenzione in largo anticipo rispetto al guasto effettivo. Ciò vale tanto per i robot quanto per altri aspetti della linea di produzione: viene effettuata una manutenzione periodica sui vari servocomandi del robot per garantire un funzionamento affidabile a lungo termine. L’AI può migliorare queste tecnologie di manutenzione predittiva in modo significativo. Gli algoritmi di machine learning guidano analisi più approfondite sulle operazioni della macchina, confrontando le prestazioni attuali con un modello prestabilito, e prendendo decisioni su dati in tempo reale e sulla base di trend storici.

Melfa RV-8CRL di Mitsubishi Electric integra la tecnologia
Melfa RV-8CRL di Mitsubishi Electric integra la tecnologia

Un esempio applicativo con la tecnologia integrata

Nella pratica, un valido esempio di manutenzione predittiva basata sull’AI è la funzione del Melfa Smart Plus di Mitsubishi Electric, fornita nell’ambito delle ultime serie di robot. Questa tecnologia integrata controlla con precisione il tempo in cui ogni componente del robot è in movimento, ricavando i programmi di manutenzione in base alle condizioni operative effettive. Offre inoltre funzionalità di simulazione per prevedere la vita del robot durante la progettazione dell’applicazione, e stimare i costi di manutenzione annuali. Gli ingegneri possono così modificare il funzionamento del robot per prolungarne il ciclo di vita. Melfa RV-8CRL è l’ultimo robot industriale a beneficiare della tecnologia Smart Plus. Creato per ridurre al minimo i requisiti di manutenzione, vanta un meccanismo di trasmissione coassiale, senza cinghia, utilizzato per ridurne l’usura. Utilizza anche gli ultimi servomotori di Mitsubishi Electric, che eliminano la necessità di batterie per il backup dell’encoder interno del robot.
La combinazione di queste caratteristiche di progettazione con la manutenzione predittiva basata sull’AI può aumentare la disponibilità riducendo i tempi di fermo programmati e non. Riconoscendo l’importanza strategica di questa tecnologia, Mitsubishi Electric sta sviluppando sistemi di AI con un marchio distinto, Maisart (Mitsubishi Electric’s AI creates the state-of-the-art in technology).