Prima Additive espone le sue tecnologie Made in Italy a Formnext 2022 

Prima Additive, azienda del Gruppo Prima Industrie specializzata in tecnologie per la produzione additiva dei metalli, presenterà le sue soluzioni altamente innovative e intelligenti alla fiera Formnext di Francoforte dal 15 al 18 novembre.  

Per la tecnologia Powder Bed Fusion, Prima Additive presenta Print Green 150, una soluzione basata sulla piattaforma 150, con un’area di lavoro cilindrica di 150×160 mm. La macchina è dotata di un laser verde da 200 W, ideale per raggiungere ottimi livelli di qualità e ripetibilità nella lavorazione di materiali altamente riflettenti come il rame puro.  

Per la tecnologia Direct Energy Deposition la novità è rappresentata dalla cella robotizzata multiprocesso IANUS. Questa macchina, con un volume di lavoro di 1.600×1.200×700 mm, si distingue per la possibilità di essere configurata per diversi processi laser. Infatti, in aggiunta alla testa per deposizione diretta basata su polvere metallica è possibile configurare la macchina per la Direct Energy Deposition basata sull’utilizzo di filo di metallo o altri processi laser come la saldatura remota e la tempra laser. Questo sistema presenta una serie di soluzioni funzionali al suo inserimento nella fabbrica del futuro. Infatti, è stato sviluppato da Prima Additive in collaborazione con Siemens.  

Ridurre le barriere all’ingresso dell’AM del metallo 

Altra novità è la nuova piattaforma “Prima Additive Marketplace”, che rappresenta uno degli sforzi dell’azienda torinese nella direzione di ridurre le barriere all’ingresso dell’additive manufacturing del metallo, rendendo allo stesso tempo la produzione sempre più digitalizzata. Tramite questa piattaforma, accessibile all’indirizzo https://marketplace.primaadditive.com e realizzata in collaborazione con Morphica, l’innovativa PMI italiana che fornisce servizi di stampa 3D, sarà possibile richiedere la realizzazione di componenti in metallo, partendo da un file 3D.  Il Prima Additive Marketplace sfrutta la capacità produttiva dei Prima Open Additive Labs, il network di aziende, università e centri di ricerca che fornisce supporto sulla manifattura additiva, e dei clienti di Prima Additive per fornire un servizio di produzione on demand, che possa rendere l’additive manufacturing del metallo accessibile anche alle aziende che non hanno la possibilità o i volumi necessari per avere un sistema proprio.  

0 Condivisioni