Stampa 3D, Silicon Valley chiama Italia

La tecnologia additiva made in Silicon Valley sceglie di accelerare l’espansione europea e punta sull’Italia: nasce la partnership tra Carbon e Selltek.

Carbon è la giovane azienda di Redwood City – San Mateo, California – che in una manciata di anni, sostenuta da venture capital, si è fatta strada nella stampa 3D, pioniera assoluta della tecnologia DLS™. In Selltek, Carbon ha visto il partner ideale per una strategia di conquista del mercato europeo. L’Europa – spiegano dall’Osservatorio californiano – è un mercato chiave per la stampa 3D e la tecnologia DLS™. Una ricerca del 2021 di Wohlers Associates mostra che il 29,2% dei sistemi di produzione additiva industriale sono installati in Europa.

L’Italia è un laboratorio di innovazione e design

“Siamo entusiasti – dichiara Marcello Pagnini, Business Unit Manager Selltek – di rendere le innovazioni di Carbon più accessibili al mercato italiano. L’Italia è un laboratorio di innovazione e design e queste tecnologie consentiranno a ingegneri e progettisti di dare vita a più idee. Nell’orizzonte della tecnologia additiva non esistono altre realtà che stampino in elastomero a tali livelli qualitativi, facendo la differenza in molti campi, primo fra tutti quello dell’ergonomia, dalle manopole dello scooter alle ginocchiere, tanto per fare un esempio. Un mercato che ha potenziali di crescita rilevanti con la tecnologia giusta. C’è poi un mercato da creare ex novo, che per noi è una scommessa importante: penso, per esempio, agli smorzatori inerziali, le cosiddette “molle” del mondo industriale, che oggi sono in metallo, ma domani potrebbero essere in materiale elastomerico”.

0 Condivisioni

No Banner to display