Processore di visione industriale

È pensato in particolare per mercati sfidanti come automotive, elettronica o packaging il nuovo processore di visione industriale MX-E90 di Datalogic. L’azienda emiliana ha, infatti, pensato a un sistema con una migliore capacità di elaborazione e più memoria rispetto a una smart camera, che consenta di eseguire i controlli più rapidamente o di elaborare immagini a risoluzione più elevata.

Il nuovo MX-E90 è dotato di 8 porte POE. Attraverso un unico processore in grado di connettersi a 8 punti di ispezione, è quindi possibile ottimizzare l’investimento. Anche i costi di integrazione, installazione e manutenzione sono inferiori, poiché è necessario meno spazio nel quadro elettrico, meno consumo energetico, meno cavi, meno blocchi I/O e meno parti di ricambio.

Analogamente alle telecamere intelligenti Datalogic e agli altri processori di visione industriale della serie MX, anche MX-E90 utilizza il software di configurazione proprietario IMPACT che consente agli utenti di gestire le attività di ispezione visiva basandosi su un sistema intuitivo drag and drop. Con IMPACT è più facile generare un programma di visione e creare in pochi minuti interfacce utente personalizzate.

“MX-E90 è stato progettato pensando alle sue prestazioni. Sfruttando i processori più recenti, usando componenti robusti e di alta qualità, i nostri clienti possono contare su un processore di visione industriale affidabile e performante, anche per gli anni a venire“, ha commentato Bradley Weber, Product Manager di Datalogic.