Per la lavorazione di titanio

A causa della bassa conducibilità termica del titanio, il 75% del calore creato durante la lavorazione viene trasmesso ai taglienti dell’utensile. Quindi una conseguenza logica potrebbe essere quella che durante l’asportazione di grandi volumi di materiale l’utensile si usuri velocemente. Hoffmann Group nella creazione di GARANT Master Titan si è, per questo, concentrata tanto sul raggiungimento della sicurezza di processo, quanto sulla durata dell’utensile.

A tale scopo i taglienti della fresa sono stati arrotondati ed è stato impiegato un substrato nuovo e moderno. Il substrato di GARANT Master Titan è così resistente alle sollecitazioni che le frese continuano a lavorare anche dopo che si è consumato il rivestimento. Grazie a questa caratteristica davvero speciale, gli utensili raggiungono una durata maggiore di circa del 50%. E sempre per tale motivo, nel caso della fresa in metallo duro GARANT Master Titan HPC, Hoffmann Group rinuncia addirittura ad usare il rivestimento rendendo l’utensile ideale anche per le lavorazioni sui quei materiali che non devono essere “inquinati” da eventuali particelle di rivestimento durante la lavorazione. GARANT Master Titan è disponibile sul mercato come fresa per sgrossatura in metallo duro da quattro e cinque taglienti. La fresa per finitura, invece, dispone di sette taglienti per il massimo avanzamento ed è disponibile come fresa toroidale, toroidale frontale e radiale.