Nuove qualità d’inserto

Sandvik Coromant ha lanciato sul mercato GC4330 e GC4340, due nuove qualità d’inserto per la fresatura di acciaio. La lavorazione di materiali ISO P presenta varie problematiche.

Ad esempio, alcuni acciai duri e abrasivi possono causare usura sul fianco dell’inserto, specialmente a velocità maggiori e con tempi di taglio lunghi. Inoltre, durante le lavorazioni in condizioni instabili dovute a problemi di bloccaggio o a sporgenze lunghe aumenta il rischio di scheggiatura del tagliente, mentre le variazioni di temperatura durante la lavorazione, specialmente quando si utilizza il refrigerante, possono provocare la formazione di microfessurazioni, che a loro volta possono causare rotture improvvise.

“Le nostre nuove qualità permettono di evitare questi problemi in molti modi”, spiega Magnus Engdahl, Product Application Manager Sandvik Coromant. “Il rivestimento ottimizzato Inveio®, ad esempio, determina un sensibile aumento della resistenza all’usura e della durata utensile, senza rischi a livello di sicurezza. Questo rivestimento, caratterizzato da cristalli con orientamento unidirezionale, ha un’elevata resistenza alle microfessurazioni termiche, che a sua volta contribuisce a prolungare la durata utensile e l’affidabilità. A questi fattori contribuisce anche il nuovo processo di post-trattamento, che irrobustisce l’inserto modificandone le caratteristiche meccaniche”.