Menu
Thursday, 20 Luglio 2017
Attenzione
  • JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 383
  • JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 71
A+ A A-

Apre il 2017 in crescita

Dassault Systèmes ha annunciato i risultati del primo trimestre dell’esercizio fiscale 2017, chiuso lo scorso 31 marzo. Nei primi tre mesi i ricavi totali non-IFRS sono aumentati dell’8% (IFRS 7%), con una crescita del 7% nel software e del 10% nei servizi. Questo risultato include l’acquisizione di CST, finalizzata lo scorso 30 settembre. La crescita è stata guidata principalmente dai settori Trasporti & Mobilità e Macchine & Impianti Industriali, ma i “settori di diversificazione” hanno raggiunto una quota del 32% sui ricavi dalla vendita di software nel primo trimestre, in particolare Prodotti di Largo Consumo & Commercio al Dettaglio, Architettura, Edilizia & Costruzioni e High Tech. Su base geografica, l’Asia ha registrato un incremento del 6% (dati non-IFRS) sostenuto in particolare da Cina, Corea del Sud e India. Trainato da Francia e Sud Europa, il vecchio continente ha messo a segno un +10%, mentre nelle Americhe il risultato è stato del +5%. Molto sostenuto nel complesso l’incremento del business nei Paesi ad alto tasso di crescita. Fra i vari brand di Dassault Systèmes, SOLIDWORKS ha segnato un +12% con un forte contributo dalla vendita di nuove licenze. Aumento del 4% per CATIA e del 2% di ENOVIA, mentre gli altri software hanno raggiunto la doppia cifra (+10%), spinti dall’acquisizione di CST e, su base organica, dai brand QUINTIQ, EXALEAD e SIMULIA.

Maggio 2017

Leggi tutto...

Nel 2016, una crescita a doppia cifra

Dassault Systèmes ha reso noti i risultati del quarto trimestre e dell’esercizio fiscale 2016 nel suo complesso, approvati dal Consiglio di Amministrazione in data 1° febbraio 2017. Nell’ultimo trimestre dell’anno la multinazionale francese guidata da Bernard Charlès ha conseguito un incremento del 10% dei ricavi totali, dei ricavi dalla vendita di nuove licenze e degli utili per azione. Nell’anno 2016 le vendite di software 3DEXPERIENCE hanno prodotto un aumento dei ricavi del 25%, favorendo inoltre una diversificazione dei settori industriali e dei mercati. Il 31% dei ricavi complessivi dalla vendita di software è infatti giunto da settori non tradizionali. mentre i mercati emergenti hanno registrato una crescita del 15% nel 2017.  Fra i vari brand di Dassault Systèmes, il contributo più significativo è giunto dagli applicativi destinati alla gestione e all’ottimizzazione delle attività manifatturiere: +17% per DELMIA e +23% per Quintiq.Su base geografica, l’Asia ha registrato un incremento del 7% sostenuto in particolare da India e Corea del Sud. Sono aumentate del 13% le vendite di software in Europa, trainata da Francia, Germania e Russia. Nelle Americhe il risultato è stato del 6%, soprattutto dovuto al confronto con un quarto trimestre del 2015 nel quale l’azienda aveva chiuso diversi mega-contratti. Il CEO Bernard Charlès ha così commentato i dati di chiusura dell’esercizio 2016: “Dassault Systèmes ha fatto grandi passi avanti nel 2016 nell’implementazione delle proprie iniziative strategiche, spinta dal portafoglio di soluzioni basate sulla piattaforma 3DEXPERIENCE che ha registrato un incremento del 25% delle vendite. Il traino della 3DEXPERIENCE è evidente nel numero di contratti che stiamo concludendo nei dodici settori industriali che serviamo con le nostre soluzioni. In prospettiva, crediamo che il 2017 sarà un anno di svolta per Dassault Systèmes e la 3DEXPERIENCE, proiettandoci verso il nostro obiettivo quinquennale di raddoppiare l’EPS. Abbiamo consolidato ulteriormente la nostra offerta di progettazione e sviluppo con funzionalità multifisiche e multiscala e l’integrazione di CST per la simulazione elettromagnetica e di Next Limit Dynamics per la simulazione fluidodinamica. La nostra offerta 3DEXPERIENCE per il manifatturiero trae grande beneficio da queste tecnologie e ci posiziona in un ruolo di leadership nell’ambito dell’Industry 4.0.”

Marzo 2017

 

Leggi tutto...

Creare esperienze multisensoriali

Grazie a SOLIDWORKS 2017, oltre tre milioni di utenti, dalle piccole startup alle multinazionali, possono creare esperienze multisensoriali progettando prodotti innovativi con applicativi di facile utilizzo per la progettazione e lo sviluppo in 3D, accessibili sempre, ovunque e su qualsiasi dispositivo. Basato sulla piattaforma 3DEXPERIENCE di Dassault Systèmes, SOLIDWORKS 2017 aiuta i protagonisti dell’innovazione a progettare, validare, collaborare, costruire e gestire i  processi di sviluppo dei loro prodotti con una suite di applicativi integrati. SOLIDWORKS 2017 offre potenza e prestazioni ancora superiori, oltre a nuove funzionalità per realizzare attività produttive “senza carta” grazie alla Model Based Definition e per progettare  circuiti stampati (PCB). Tutti gli utenti, da quelli nuovi ai più esperti, possono aumentare la produttività sfruttando la simulazione per analizzare, risolvere, visualizzare e verificare le funzionalità di un progetto prima ancora che venga creato un prototipo. Nuovi strumenti agevolano la collaborazione fra fornitori e clienti su qualsiasi modello 3D, mentre la gestione dinamica dei dati di prodotto (PDM), dal progetto concettuale iniziale fino alla produzione, favorisce una maggiore efficienza nella gestione di team distribuiti in diverse sedi. “SOLIDWORKS 2017 semplifica il processo di progettazione e sviluppo grazie al miglioramento dell’esperienza dell’utente, nuove funzionalità per tecnologie emergenti e funzionalità evolute per la collaborazione con team e reti di partner”, sottolinea Gian Paolo Bassi, CEO, SOLIDWORKS, Dassault Systèmes. “Ogni anno i riscontri forniti dalla grande community di SOLIDWORKS guidano la nostra attività di ricerca e sviluppo, contribuendo all’evoluzione di una gamma di prodotti flessibile che risponde alle esigenze delle imprese, dei progettisti e degli ingegneri”.

Gennaio-Febbraio 2017

Leggi tutto...

Nel 2016, una crescita a doppia cifra

Dassault Systèmes ha reso noti i risultati del quarto trimestre e dell’esercizio fiscale 2016 nel suo complesso, approvati dal Consiglio di Amministrazione in data 1° febbraio 2017. Nell’ultimo trimestre dell’anno la multinazionale francese guidata da Bernard Charlès ha conseguito un incremento del 10% dei ricavi totali, dei ricavi dalla vendita di nuove licenze e degli utili per azione. Nell’anno 2016 le vendite di software 3DEXPERIENCE hanno prodotto un aumento dei ricavi del 25%, favorendo inoltre una diversificazione dei settori industriali e dei mercati. Il 31% dei ricavi complessivi dalla vendita di software è infatti giunto da settori non tradizionali. mentre i mercati emergenti hanno registrato una crescita del 15% nel 2017.

Fra i vari brand di Dassault Systèmes, il contributo più significativo è giunto dagli applicativi destinati alla gestione e all’ottimizzazione delle attività manifatturiere: +17% per DELMIA e +23% per Quintiq.

Su base geografica, l’Asia ha registrato un incremento del 7% sostenuto in particolare da India e Corea del Sud. Sono aumentate del 13% le vendite di software in Europa, trainata da Francia, Germania e Russia. Nelle Americhe il risultato è stato del 6%, soprattutto dovuto al confronto con un quarto trimestre del 2015 nel quale l’azienda aveva chiuso diversi mega-contratti.

Il CEO Bernard Charlès ha così commentato i dati di chiusura dell’esercizio 2016: Dassault Systèmes ha fatto grandi passi avanti nel 2016 nell’implementazione delle proprie iniziative strategiche, spinta dal portafoglio di soluzioni basate sulla piattaforma 3DEXPERIENCE che ha registrato un incremento del 25% delle vendite. Il traino della 3DEXPERIENCE è evidente nel numero di contratti che stiamo concludendo nei dodici settori industriali che serviamo con le nostre soluzioni. In prospettiva, crediamo che il 2017 sarà un anno di svolta per Dassault Systèmes e la 3DEXPERIENCE, proiettandoci verso il nostro obiettivo quinquennale di raddoppiare l’EPS. Abbiamo consolidato ulteriormente la nostra offerta di progettazione e sviluppo con funzionalità multifisiche e multiscala e l’integrazione di CST per la simulazione elettromagnetica e di Next Limit Dynamics per la simulazione fluidodinamica. La nostra offerta 3DEXPERIENCE per il manifatturiero trae grande beneficio da queste tecnologie e ci posiziona in un ruolo di leadership nell’ambito dell’Industry 4.0.”.

 

Leggi tutto...

Fare impresa nell’Era dell’Esperienza

Durante il 3DEXPERIENCE Forum 2016 sono state analizzate le prospettive del fare impresa nell’Era dell’Esperienza, dimostrando con numerose testimonianze di clienti attivi nei settori più svariati (dai macchinari alla moda, dai trasporti alla ricerca scientifica) come le aziende creano, ingegnerizzano, producono, lanciano e gestiscono la propria offerta di esperienze, orchestrando i fattori chiave di questa nuova era: Internet of Things, Big Data, Smart Manufacturing.

di Elisabetta Brendano

 

Leggi tutto...

Integrazione tra IoT e progettazione

In occasione della Bi-MU, è stata presentata l’applicazione dell’IoT ai processi di progettazione, grazie alla sinergia tra le soluzioni Industry 4.0 Plug&Play di Alleantia (startup del settore industriale nota per le sue soluzioni “Industrial Internet of Things” per l’Industria 4.0.) e la suite EXALEAD su Piattaforma 3DEXPERIENCE destinata alla progettazione, modellazione, simulazione e big data analytics di Dassault Sytèmes. Spiega Stefano Linari, fondatore e CEO di Alleantia: “La tecnologia Alleantia, ancora una volta, si inserisce nei contesti industriali delle imprese manifatturiere fornendo nuovi modelli di utilizzo e di ottimizzazione degli strumenti di lavoro. Di fatto, l’applicazione destinata a Dassault Systèmes rappresenta un ulteriore nuovo modello partecipativo di lavoro e di condivisione, all’interno delle aziende, delle informazioni generate dal campo e utilizzate in prima battuta dal dipartimento di engineering. La sinergia tra Alleantia e Dassault Systèmes permette la fruizione di dati provenienti dalle macchine e destinati ad applicativi, come i PLM, che storicamente non hanno mai utilizzato informazioni provenienti dal campo”. Ha commentato Guido Porro, amministratore delegato di Dassault Systèmes Italia ed EuroMed (nella foto): “La tecnologia di Alleantia ha permesso di portare i dati in real-time degli impianti all’interno del flusso informativo dei dipartimenti di ingegneria dei nostri clienti. Adesso la nostra suite EXALEAD può raccogliere l’esperienza aziendale e distribuirla in maniera semplice e oggettiva a tutti i livelli decisionali, grazie a una capillare analisi delle prestazioni dei dispositivi durante il loro funzionamento”.

 

Leggi tutto...

Presentata la release 2016

dassaultDassault Systèmes presenta Solidworks 2016, la nuova release del pacchetto di applicativi per la progettazione e l’ingegnerizzazione in 3D. Solidworks 2016 offre nuove funzionalità avanzate grazie alle quali 2,7 milioni di utenti possono fare innovazione, progettare, validare, collaborare e produrre in modo semplice e veloce, dal concetto iniziale al prodotto finito. Basato sulla piattaforma 3DEXPERIENCE di Dassault Systèmes, l’ambiente di progettazione 3D integrato di Solidworks 2016 abbraccia tutti gli aspetti dello sviluppo di prodotto. Fra le migliorie richieste dagli utenti spicca la possibilità di sviluppare in piano qualsiasi superficie, visualizzare e validare le prestazioni di un progetto, comunicare in modo più efficiente con la produzione, creare velocemente immagini di qualità per il marketing e accedere facilmente a tutti i comandi. Con queste e altre centinaia di novità, fra cui un’interfaccia utente migliorata, progettisti e ingegneri possono focalizzarsi sui propri progetti, risolvere problemi complessi, snellire i processi di progettazione paralleli e portare velocemente i progetti in produzione.

Leggi tutto...

Sviluppo accelerato con risultati migliori

Smart and Synchronized è una soluzione di Dassault Systèmes rivolta ai costruttori di macchine e impianti industriali che devono gestire le interazioni complesse fra tutte le discipline coinvolte nella progettazione di sistemi meccatronici. Basata sulla Piattaforma 3DEXPERIENCE della multinazionale francese, la soluzione consente a tutti gli addetti e le figure coinvolte nel processo di contribuire al miglioramento dell’efficienza, dell’intelligenza e delle prestazioni di macchine e impianti, con piena tracciabilità dai requisiti iniziali al prodotto finito.
Con Smart and Synchronized, le aziende possono contare su strumenti di simulazione sofisticati per validare i concetti iniziali e testare le prestazioni della macchina fin dalle primissime fasi della progettazione, riducendo così modifiche e rifacimenti in fase avanzata. Questo approccio si traduce in un abbattimento dei costi di modifica e in un accorciamento dei tempi di sviluppo dei prodotti meccatronici. Smart and Synchronized mette a disposizione dei progettisti un unico modello sul quale tutti possono lavorare, un punto di riferimento unico per tutte le attività di progettazione meccanica, elettrica, fluidica ed elettronica.
Gli schemi 2D e i percorsi delle tubazioni sono associati direttamente alla geometria 3D e vengono aggiornati automaticamente a ogni modifica. Smart and Synchronized offre anche una vista complessiva delle macchine e del loro funzionamento, consentendo di simulare e ottimizzare tutto il processo produttivo in una “fabbrica virtuale” prima di andare in produzione.
marzo 2015

Leggi tutto...

La giusta piattaforma per la nuova concept car

dassaultokLa prestigiosa casa di design italiana Pininfarina ha scelto l’applicativo 3DEXPERIENCE Catia for Creative Designers di Dassault Systèmes per progettare e produrre una nuova concept car in onore del presidente onorario, Sergio Pininfarina. Grazie all’applicativo Catia, i progettisti e gli ingegneri sono riusciti a lavorare di concerto per realizzare un design aerodinamico con un’estetica innovativa in tempi molto stretti. Utilizzando la modellazione con “creta virtuale” e le funzionalità di disegno in 3D, i progettisti di Pininfarina sono riusciti a esprimere la loro creatività e sperimentare nelle fasi iniziali dello sviluppo svariati approcci e progetti, convergendo poi rapidamente sulla forma e sulla configurazione più adatte per la concept car “Sergio”. Il modello virtuale in 3D è stato arricchito di dettagli e superfici di Classe A pronte per la produzione, generati grazie a ICEM Surf. I progettisti sono riusciti a gestire le diverse variazioni apportate alla concept car e visualizzare ogni alternativa progettuale in 3D utilizzando l'applicativo Catia Live Rendering. Tutte le feature di stile dei progettisti, complete di trame e colori, sono state unite con le feature tecniche sviluppate dagli ingegneri di Pininfarina, all’interno di un unico modello. Ciò ha facilitato lo scambio di idee, accelerando il processo decisionale. (Foto: Courtesy of Pininfarina, the “Sergio” concept car made with Catia for Creative Designers).

Leggi tutto...

Ottimi risultati per il primo trimestre 2013

dassaultDassault Systèmes ha annunciato i risultati finanziari per il primo trimestre 2013, chiuso il 31 marzo e approvati dal Consiglio di Amministrazione della società lo scorso aprile. La multinazionale francese ha centrato gli obiettivi fissati per il trimestre in esame. In particolare, gli utili per azione sono cresciuti del 10%, mentre il flusso di cassa netto è aumentato del 12%, toccando i 185 milioni di Euro. Oltre a confermare gli obiettivi per l’esercizio fiscale in corso, il Consiglio di Amministrazione ha proposto un incremento del 14% sul dividendo annuo per azione a 0,80 Euro. L’anno 2013 si è aperto così nel segno della continuità con l’esercizio fiscale precedente, nel quale Dassault Systèmes aveva registrato ottimi risultati finanziari e conseguito importanti riconoscimenti. Dopo che nel terzo trimestre 2012 l’azienda era stata collocata al 40° posto nella classifica The World’s Most Innovative Companies di Forbes, in autunno erano giunti altri due importanti riconoscimenti. Corporate Knights aveva presentato al World Economic Forum di Davos la sua classifica Global 100 delle aziende più sostenibili al mondo, nella quale Dassault Systèmes si collocava al nono posto. Infine, Forbes aveva pubblicato la classifica delle aziende più innovative in Europa: anche qui la casa francese si era piazzata al nono posto.

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS

Robot

Gestione

Error: No articles to display

Trattamenti

La tempra “su misura”

22-03-2017 Hits:236 Trattamenti Cinzia - avatar Cinzia

Eldec sviluppa impianti di tempra a induzione modulari e personalizzati perfettamente integrabili in differenti sistemi produttivi. Il vantaggio di utilizzare questo tipo di macchine è soprattutto evidente nella produzione dei...

Read more
Comunicazione tecnica per l'industria