Menu
Tuesday, 23 Maggio 2017
Attenzione
  • JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 383
A+ A A-

La nuova release incentiva la simulazione

La nuova generazione della piattaforma di simulazione ANSYS, giunta alla release 18, ha ulteriormente migliorato le capacità degli strumenti, la loro velocità e la semplicità d’uso, per favorirne l’adozione a ogni livello in azienda.

di Elisabetta Brendano

Leggi tutto...

Ridurre il ciclo di sviluppo

I clienti di General Electric Co. potranno beneficiare di prodotti innovativi e affidabili caratterizzati da rischi e tempi di inattività ridotti grazie a un nuovo accordo stipulato con ANSYS. La partnership consente a GE di ampliare ulteriormente l’utilizzo delle soluzioni di simulazione ANSYS a fronte della recente acquisizione della divisione Power and Grid di Alstom, avvenuta nel novembre 2015. L’accordo consente a GE di realizzare risparmi “sinergici” attraverso il consolidamento degli strumenti, parallelamente a un incremento del numero di soluzioni ANSYS utilizzate nelle fasi di sviluppo, analisi, qualità e testing di prodotto. L’utilizzo dell’approccio Simulation Driven Product Development™ ha già accorciato i cicli del 33%, ed è prevista un’ulteriore riduzione quale risultato di questo investimento. Oltre allo sviluppo di prodotto, l’accordo si estende anche alle operation, elemento chiave per la piattaforma Internet denominata GE Predix, offerta cloud industriale progettata specificamente per dati e analisi nei settori aviazione, trasporto, oil and gas e sanità.

Leggi tutto...

Presentate due nuove release

ansys9NSYS annuncia il rilascio di due nuove release dei software ANSYS® SpaceClaim™ e ANSYS® FENSAP™ che consentiranno di migliorare la fase di pre-processing dei modelli provenienti dai software CAD, l’uno, e di prevedere con accuratezza la formazione di ghiaccio sui velivoli per aumentare la sicurezza per applicazioni del settore aeronautico, l’altro. Le due release incrementano radicalmente la velocità, l’efficienza e l’affidabilità degli strumenti di simulazione, offrendo all’utente workflow e capacità innovativi. Nell’ottica della sempre maggiore digitalizzazione dello sviluppo prodotto, diventa fondamentale poter intervenire rapidamente sulle geometrie. ANSYS SpaceClaim 2016 trasforma lo sviluppo prodotti consentendo all’utente di intervenire velocemente sui modelli 3D durante l’intero ciclo di sviluppo. L’approccio unico di SpaceClaim offre un’usabilità elevata e garantisce una grande produttività, e un’estrema flessibilità nel ciclo di sviluppo prodotto. “Fin dall’inizio, il nostro obiettivo è stato quello di offrire ai clienti una soluzione per creare, editare e modificare rapidamente le geometrie, come richiesto da un ambiente open platform”, dice Frank DeSimone, Senior Director of Product Development di ANSYS. “In questa release ci siamo focalizzati sulle sfide degli algoritmi di solving, lavorando con geometrie complesse, sviluppando nuovi tool come Shrinkwrap e Skin Surface, inclusi in quest’ultima release, per ridurre i tempi necessari per il reverse-engineering o per la preparazione di modelli 3D”. Sia che si debba creare, editare o pulire le geometrie da altri tool oppure fare “reverse engineering” da altri software, quest’ultima release di SpaceClaim supera la precedente con una velocità di modellazione 3D dieci volte superiore se comparata ad altri software sul mercato.

Leggi tutto...

Fornitore ufficiale dei pionieri dell’e-racing

ansys8Le soluzioni di simu- lazione progettuale di Ansys aiutano Drayson Racing Techniques (DRT), azienda all’avanguardia nello sviluppo di unità motrici elettriche e sistemi wireless di ricarica per le batterie dei veicoli, a sviluppare le sue innovative tecnologie di nuova generazione. DRT fa ampio uso della suite Ansys® di soluzioni per l’elettronica nello sviluppo e nell’evoluzione dei suoi sistemi per i veicoli elettrici. L’utilizzo delle soluzioni di simulazione di Ansys per esplorare e valutare i sistemi ha consentito a DRT di ottenere significative riduzioni di peso e miglioramenti nell’efficienza dei suoi veicoli. DRT nasce negli autodromi, dove lo spirito della competizione sportiva crea l’ambiente ideale per concepire e sviluppare nuove tecnologie”, ha dichiarato Manuela Pinuela, Chief Technology Officer di DRT. “Lo sviluppo delle unità motrici elettriche è una delle aree di sviluppo nelle quali abbiamo visto un importante potenziale quando si è trattato di sviluppare la nostra vettura da record elettrica Drayson B12/69 EV. La scelta di Ansys come partner è stata naturale per noi quando abbiamo avuto l’esigenza di accelerare lo sviluppo dei nostri sistemi e soluzioni”. “Lo sport automobilistico è da sempre un terreno ideale per l’innovazione tecnologica che ha cambiato il modo in cui tutti noi guidiamo, su pista e su strada”, commenta Sandeep Sovani, Global Automotive Industry Director di Ansys. “Drayson Racing Technologies continua nella sua rivoluzionaria tradizione di innovazione e siamo orgogliosi di essere partner di questo team. Non vediamo l’ora di vedere lo sviluppo di nuove tecnologie - che arriveranno alle automobili di tutti noi - e di supportare DRT nel portare questi prodotti sul mercato”.

Leggi tutto...

Automotive Simulation World Congress

ansys7Visionari e innovatori del settore automotive di Ford Motor Co., Nissan Motor Co., Cummins Inc., TRW Automotive Holdings Corp., CIMdata Inc., Amazon Web Services Inc., Intel Corp. e molti altri si sono dati appuntamento a Detroit il 2-3 giugno per l’Automotive Simulation World Congress - ospitato da Ansys - per condividere le ultime intuizioni, prospettive e applicazioni nell’ambito della simulazione automobilistica. Il Congresso sarà caratterizzato da sessioni plenarie dinamiche, incontri tecnici, area espositiva, case study e i più recenti progressi nella tecnologia di simulazione, evidenziando i vari modi “unici” in cui le aziende sfruttano le soluzioni Ansys per innovare e risolvere rapidamente difficili problemi di ingegneria. I partecipanti avranno modo di ascoltare dalla viva voce dei colossi di settore tendenze, sfide e best practice per realizzare simulazioni automobilistiche assolutamente innovative e prendere parte a sessioni dinamiche su struttura del veicolo, interni, chassis, elettrificazione ed elettronica. Saranno inoltre affrontati altri temi di attualità quali aerodinamica, combustione del motore, durabilità strutturale, ingegneria dei sistemi e software embedded. Per collegarsi al live stream: https://livestream.com/accounts/76220.

Leggi tutto...

Due giornate per scoprire come innovare in azienda

ansys6Si rinnova anche quest’anno l’appun-
tamento con la comunità degli utenti Ansys, un momento di incontro e formazione per scoprire in anteprima le principali novità tecnologiche dell’azienda, raccontate da esperti degli uffici locali di Ansys e da ospiti provenienti dalle sedi estere. E, come per tutte le edizioni precedenti, grande spazio verrà lasciato alla voce degli utenti: sono infatti gli ingegneri i veri protagonisti dell’evento e saranno loro a raccontare, attraverso casi applicativi e best practice, come il software li aiuta ogni giorno a gestire e risolvere le complesse problematiche che devono affrontare. “L’obiettivo primario dello User Group”, dichiara Carlo Gomarasca, Managing Director di Ansys Italia, “è lo scambio di esperienze tra i nostri utenti, una comunità sempre più numerosa in Italia e nel mondo. L’incontro e il confronto con i nostri tecnici e specialisti, alcuni dei quali provenienti dalle nostre sedi sparse in tutto il mondo, assicura la condivisione di una vision internazionale, oggi sempre più indispensabile per fare innovazione”. L’evento è strutturato come un vero e proprio momento di incontro e formazione dedicato alla comunità Ansys. Tra gli argomenti trattati, l’anteprima delle principali novità dell’ultima release del software Ansys, le applicazioni sviluppate con la suite Ansys presentate direttamente dagli utenti, le best practice per l’impiego del software illustrate dagli utenti, le sessioni dedicate a CFD, FEM, analisi elettromagnetica, progettazione dei motori elettrici e training tecnici. In programma il 14 e il 15 maggio presso l’hotel Savoia Regency di Bologna, l’edizione 2015 del convegno rappresenta dunque un’occasione imperdibile per tutti i clienti Ansys e per chiunque voglia meglio comprendere come queste tecnologie possono aiutare la sua azienda a innovare.

Leggi tutto...

La simulazione a supporto dell’Internet of Things

ansys3Atmel® Corporation utilizza le soluzioni di simulazione ANSYS per modellare, analizzare e ottimizzare la sua vasta gamma di prodotti che abilita l’Internet of Things (IoT): dai microcontrollori ai microprocessori integrati e scalabili, fino ai gateway di connettività wireless. Consumo energetico, sicurezza dei dati e conformità agli standard di comunicazione sono requisiti di progettazione critici per le applicazioni Internet of Things. Trovare un equilibrio ottimale tra elementi quali efficienza energetica, performance di integrazione delle antenne, sicurezza e costi rappresenta una sfida progettuale cruciale che gli ingegneri si trovano di volta in volta ad affrontare nel processo di sviluppo di quei dispositivi che consentono la proliferazione IoT. Il noto system-on-chip (SoC) SmartConnect WINC1500 WiFi 2,4GHz IEEE 802.11 b/g/n IEEE e il microcontrollore ARM® Cortex®-M0+ (MCU) di Atmel offrono bassi consumi, dimensioni compatte e massima connettività. I team Atmel di tutto il mondo hanno sfruttato ANSYS® HFSS™, ANSYS Redhawk™ e ANSYS Totem™ per progettare e validare SoC e piattaforme complesse utilizzati su più segmenti applicativi dell’Internet delle cose. Le soluzioni di simulazione ANSYS consentono ad Atmel di soddisfare severi requisiti di potenza/prestazioni, di garantire un funzionamento affidabile su una vasta gamma di frequenze e lanciare sul mercato prodotti dal forte contenuto innovativo ogni anno, nonostante i severi vincoli di time-to-market a cui è legato lo sviluppo.

Leggi tutto...

Grazie all’accordo, simulazioni più complesse

I ricercatori provenienti dalle istituzioni accademiche di tutta Europa saranno presto in grado di eseguire anche le simulazioni più sofisticate grazie alla nuova partnership siglata tra Ansys e l’High Performance Computing Center (HLRS) dell’Università di Stoccarda in Germania.
L’accordo offre ai ricercatori accesso alle soluzioni di simulazione Ansys sugli asset di supercomputing di HLRS per eseguire complicate simulazioni di fluidodinamica computazionale (CFD) per la progettazione di macchine industriali e applicazioni relative alla combustione interna dei motori. Queste applicazioni richiedono che tutte le variabili di simulazione vengano analizzate nel tempo e nello spazio, una sfida significativa in termini di potenza di calcolo HPC e storage di dati.
Entrambe le applicazioni comportano lo sviluppo e l’ottimizzazione di modelli di simulazione sofisticati associati a fenomeni complessi come l’iniezione di carburante, l’evaporazione, così come la combustione e la formazione di emissioni.
La collaborazione tra HLRS e Ansys supporta la strategia high-tech del governo tedesco poiché apre la strada all’utilizzo ottimale delle infrastrutture HPC disponibili, quali ad esempio il sistema petascale di HLRS (un sistema informatico in grado di raggiungere prestazioni superiori a un petaflop, ossia un quadrilione circa di operazioni al secondo), denominato Hornet. Il supercomputer Cray XC40 integra la rete Cray Aries e comprende quasi 95.000 processori Intel Haswell. Le soluzioni Ansys offrono estrema scalabilità - oltre 20.000 processori - consentendo agli utenti di eseguire simulazioni multifisiche e multi-scale con un grado di precisione finora impossibile da raggiungere.
marzo 2015

Leggi tutto...

La simulazione per vincere il 17° titolo endurance

Grazie alla simulazione Ansys, Ferrari è riuscita a sbaragliare la concorrenza assicurandosi i titoli Piloti, Team e Costruttori nella classe GTE Pro dell’edizione 2014 del Campionato FIA World Endurance. Ferrari conquista così il suo 17° titolo mondiale endurance alla fine della 6 Ore di San Paolo del Brasile, che si è disputata sul circuito di Interlagos. Gimmi Bruni e Toni Vilanderhad si sono aggiudicati il titolo Piloti, mentre il team di Amato Ferrari, AF Corse, ha vinto il titolo per squadre per il terzo anno consecutivo. La casa di Maranello ha dimostrato ancora una volta il valore della simulazione che ha consentito ai suoi incredibili piloti di avere una vettura competitiva e affidabile”, ha dichiarato Gilles Eggenspieler, Senior Product Manager per la simulazione fluidodinamica in Ansys. “Siamo onorati di poterli annoverare tra i nostri clienti e siamo ancora più entusiasti immaginando quello che il team sarà in grado di fare nel 2015”. Le soluzioni Ansys di fluidodinamica computazionale (CFD) aiutano a mantenere eccellenti prestazioni aerodinamiche in Ferrari, riducendo la resistenza globale, massimizzando la downforce e ottimizzando i complessi sistemi di raffreddamento dei freni, elementi essenziali per il corretto funzionamento dell’automobile. Gli ingegneri Ferrari hanno quindi ampiamente automatizzato il processo di simulazione per eseguire più iterazioni di progetto al fine di migliorare velocità, affidabilità e sicurezza.

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS

Robot

Gestione

Error: No articles to display

Trattamenti

La tempra “su misura”

22-03-2017 Hits:131 Trattamenti Cinzia - avatar Cinzia

Eldec sviluppa impianti di tempra a induzione modulari e personalizzati perfettamente integrabili in differenti sistemi produttivi. Il vantaggio di utilizzare questo tipo di macchine è soprattutto evidente nella produzione dei...

Read more
Comunicazione tecnica per l'industria