Menu
Saturday, 16 Dicembre 2017
A+ A A-

Insieme per una presenza più capillare

Con un parco installato di oltre 200.000 unità in tutto il mondo, supportato da un’assistenza globale tempestiva ed efficiente, FANUC ROBODRILL è la punta di diamante delle macchine per lavorazioni meccaniche dell’azienda giapponese, perfetta per soddisfare gli stringenti requisiti di versatilità del mercato italiano delle lavorazioni CNC a 5 assi. Per supportare la forte richiesta di un mercato in crescita e coglierne le opportunità e le sfide, FANUC affiancherà OVERMACH nella distribuzione commerciale di ROBODRILL, così da fornire ai clienti finali un servizio ancora più professionale e di alta competenza. Il centro di lavoro verticale FANUC ROBODRILL serie -DiB ADVANCED di nuova generazione è una macchina CNC a 5 assi tra le più robuste e veloci disponibili oggi sul mercato. Grazie alla sua grande precisione e ripetibilità, è ideale per cicli di produzione prolungati e completamente automatici e rappresenta un’alternativa versatile a macchine di dimensioni maggiori. Tra le caratteristiche tecniche di maggior spicco dei modelli della serie ADV si fanno notare il cambio utensili rapido e la possibilità di gestire utensili di taglio con un peso fino a 4 kg. L’installazione di un servomotore aggiuntivo ha reso più veloce il cambio utensili portandolo a 0,7 s, consentendo di spingere la produttività grazie a tempi di taglio di 1,3 s; può essere utilizzato con 21 utensili, è dotato di mandrino BIG-PLUS BBT30 e offre la migliore affidabilità della categoria.

Leggi tutto...

Sei i premiati per la 41esima edizione

Sono 6 i neoingegneri premiati da FONDAZIONE UCIMU nell’ambito dell’iniziativa PREMI UCIMU per le migliori Tesi di Laurea dedicate all’industria italiana della macchina utensile. La cerimonia di consegna degli attestati e dei premi si è svolta martedì 12 dicembre alla presenza di una cinquantina di ospiti tra studenti, professori, imprenditori del settore e rappresentanti dei media. I premiati sono stati: Giulia Repossini, Politecnico di Milano, facoltà di Ingegneria industriale e dell’informazione, con la Tesi “In situ sensing for zero defect additive manufacturing: a study on spatters in SLM”; Simona Cavalli, Politecnico di Milano, facoltà di Ingegneria industriale e dell’informazione, con la Tesi “Impact of defects on additive manufacturing production: causes, models and applications”; Daniela Andolfatto, Politecnico di Milano, facoltà di Ingegneria industriale e dell’informazione, con la Tesi “Modelling modular transportation devices for reasoning on reconfigurable manufacturing systems using answer set programming”. Ad esse si aggiunge la Tesi di Laurea magistrale premiata per la categoria “impatto aziendale” svolta da Federico Faccini, Politecnico di Milano, facoltà di Ingegneria industriale e dell’informazione, dal titolo “Previsione della morfologia superficiale in lavorazioni di fresatura”. Due le Tesi di Laurea triennale premiate per la 41esima edizione del Premio. In questo caso i vincitori sono stati Dario Loda, Università degli Studi di Brescia, facoltà di Ingegneria meccanica e industriale, con la Tesi “Procedura sperimentale per la valutazione dell'eccentricità utensile in lavorazioni di microfresatura” e Matteo Saracchi, Politecnico di Milano, facoltà di Ingegneria industriale, premiato per la Tesi “Ottimizzazione del ciclo produttivo di una lunetta per rettificatrice cilindrica per esterni”.

 

Leggi tutto...

Cinque manifestazioni in un unico appuntamento

Le macchine strumentali sono protagoniste di tanti comparti differenti ma spesso complementari e rappresentano una filiera importante per il nostro Paese che, secondo i dati di preconsuntivo 2017, vale 23,6 miliardi di Euro di fatturato complessivi e impiega oltre 70.000 addetti. Ma sono soprattutto un potente volano per l’export del “Made by Italy” - cioè creato in Italia per essere venduto all’estero - visto che in media il 70% delle tecnologie prodotte in questi comparti viene esportata (dati aggregati da fonti ACIMGA, AMAPLAST, ANIMA, ARGI, UCIMA). Una community industriale vitale, che si metterà in mostra per la prima volta in maniera organica in un evento dedicato alla filiera nel suo insieme. The Innovation Alliance, a Fiera Milano dal 29 maggio al 1° giugno 2018, vedrà infatti svolgersi in contemporanea cinque manifestazioni specializzate, ciascuna di riferimento nel proprio comparto. Il progetto è promosso da Fiera Milano, impegnata a dare supporto allo sviluppo di eventi di sistema e fiere di filiera, intese come utili strumenti di business, ma anche occasione di crescita per i singoli settori coinvolti. Insieme per la prima volta saranno infatti tutte concomitanti le manifestazioni IPACK-IMA, fiera specializzata nelle tecnologie per il processing e il packaging; MEAT-TECH, specializzata nel processing e packaging per l’industria della carne; PLAST, manifestazione di riferimento per l’industria delle materie plastiche e della gomma; Print4All, nuovo format dedicato al mondo della stampa commerciale e industriale e INTRALOGISTICA ITALIA, che riunirà soluzioni innovative e sistemi integrati destinati a movimentazione industriale, gestione del magazzino, stoccaggio dei materiali e picking.

Leggi tutto...

Abbigliamento professionale funzionale per donne

Cresce il numero delle donne che svolgono professioni artigiane, per molto tempo considerate “tipicamente maschili”. Le donne hanno dunque bisogno di indumenti che presentino la stessa funzionalità di quelli dei loro colleghi uomini, ma in taglie e tagli diversi. Il fornitore di abbigliamento a noleggio MEWA risponde a questa esigenza con un abbigliamento professionale funzionale per le donne.
Nello specifico, MEWA ha integrato la collezione MEWA Dynamic con giacche e pantaloni da donna con cinturino. Altri articoli sono in fase di studio. L’outfit si caratterizza per un’ampia libertà di movimento, i molti dettagli funzionali, le numerose tasche e gli inserti portaminuterie. Esteticamente il design ricorda quello dell’abbigliamento outdoor. “Abbiamo ampliato una collezione di successo, ora le aziende possono vestire tutti i loro collaboratori e le loro collaboratrici con lo stesso look mantenendo un’immagine aziendale uniforme”, ha commentato Silvia Mertens, responsabile Product Management di MEWA.
Anche in questo caso, MEWA propone l’abbigliamento da donna nel sistema full-service: consegna, ritiro, lavaggio e manutenzione dell’indumento.

Dicembre 2017

Leggi tutto...

Un importante riconoscimento

ABB è stata nominata da Frost & Sullivan “Azienda dell’Anno 2017” per lo spirito pionieristico della sua offerta integrata di sistemi di controllo distribuito (DCS) e del suo impatto sulla performance dei clienti. Il premio riconosce la leadership digitale di ABB, non solo rispetto ad altri fornitori di sistemi e servizi per l’automazione industriale, ma anche rispetto ad aziende comparabili non operanti nel settore. Il premio evidenzia la capacità di ABB di soddisfare le esigenze dei clienti di una migliore performance in condizioni di mercato particolarmente difficili, in un momento in cui gli asset produttivi dell’industria di processo e dell’energia non sono mai stati così diversificati o complessi.
Frost & Sullivan dichiara che la penetrazione e l’espansione di ABB nei mercati emergenti ha permesso all’azienda di dominare il mercato DCS con una quota di mercato pari al 20,5% nel 2016. Fa notare che i due maggiori concorrenti di ABB detengono quote di mercato rispettivamente del 15,2% e del 14,5%. “ABB ha guidato in maniera eccelsa il mercato DCS nel segmento degli utenti finali del settore energetico”, continua Frost & Sullivan. “La sua competenza nello sviluppo di soluzioni innovative in grado di soddisfare le esigenze dei settori con elevato fabbisogno energetico, come l’oil and gas, le utility e l’industria mineraria, ha rafforzato la sua quota di mercato globale, per altro già importante. ABB vanta il portafoglio DCS più ampio e completo nel mercato dell’automazione industriale. L’azienda offre ABB Ability System 800xA, ABB Ability Symphony Plus, Freelance e una serie di prodotti complementari volti a offrire una piattaforma di controllo dedicata per le esigenze specifiche del cliente”.

Dicembre 2017

Leggi tutto...

Oltre 7.400 partecipanti

Si è chiusa con ottimi risultati l’undicesima edizione di MCM, mostra convegno sulla manutenzione industriale e asset management tenutasi lo scorso ottobre a Veronafiere. Manutenzione 4.0, diagnostica, ingegneria di manutenzione e affidabilità degli impianti sono state tra le parole chiave della mostra, che ha visto la presenza di oltre 7.400 professionisti qualificati. Numeri importanti per MCM, che con il suo format basato su business, verticalità, formazione su misura, da anni costituisce un momento imprescindibile e unico in Italia per i contatti e l’aggiornamento professionale dei responsabili manutenzione, dei progettisti, tecnici, manutentori, impiantisti e di molti altri operatori qualificati, anche grazie a un calendario ricco di appuntamenti, convegni, dibattiti, tavole rotonde, approfondimenti dal taglio tecnico-applicativo organizzati con le associazioni di riferimento del settore.
La prossima edizione di MCM è fissata per il 2018 con un doppio appuntamento: a Milano il prossimo aprile e a Veronafiere in ottobre, sempre in concomitanza con altri eventi sinergici.

Dicembre 2017

Leggi tutto...

Un’acquisizione nel settore dell’additive manufacturing

ANSYS ha annunciato l’acquisizione di 3DSIM, sviluppatore di una sofisticata tecnologia di simulazione per l’additive manufacturing, che consentirà ad ANSYS di offrire un workflow completo di additive manufacturing simulation.
Con sede a Park City, nello Utah, 3DSIM sviluppa un potente software di simulazione per l’additive manufacturing dei metalli che consente a produttori, progettisti, scienziati dei materiali e ingegneri di realizzare i propri obiettivi attraverso l’innovazione basata sulla simulazione, anziché basandosi sul classico processo trial and error. I clienti 3DSIM sono OEM (Original Equipment Manufacturer) nei settori aerospaziale e automobilistico, produttori di parti di ricambio e di macchine per l’additive manufacturing dei metalli, oltre a prestigiosi laboratori di ricerca.
Tra i prodotti 3DSIM troviamo exaSIM, uno strumento di facile utilizzo sviluppato appositamente per operatori e progettisti di componenti realizzate con l’additive manufacturing, che offre predizioni per identificare e risolvere stress residuo, distorsioni e guasti di costruzione, consentendo agli utenti di ottenere tolleranze ed evitare guasti in assenza di sperimentazione fisica.
Un altro prodotto è FLEX che permette a ingegneri, analisti e ricercatori di inserire i migliori parametri di processo per una particolare combinazione di macchine e materiali per l’additive manufacturing, assicurando così il più alto livello di integrità dei pezzi e consentendo di prevedere la microstruttura e le proprietà prima di realizzare la parte.

Dicembre 2017

Leggi tutto...

Alto avanzamento con elevata versatilità

Dormer Pramet ha lanciato una gamma economica di frese e inserti ad alte prestazioni per la lavorazione di un’ampia varietà di materiali.
Le frese versatili Pramet SBN10 sono adatte per fresatura in copiatura, in rampa, in interpolazione elicoidale, per scanalatura e per lavorazione a tuffo. Il particolare design delle sedi le rende adatte anche per inserti per spianatura e spallamento, offrendo così un pacchetto completo di applicazioni, in particolare su stampi e operazioni dalla sgrossatura alla finitura.
Sono disponibili in una gamma di diametri da 16 a 42 mm e in diversi tipi, tra cui frese a candela, modulari e a manicotto.
Per supportare questo ampliamento, Dormer Pramet ha introdotto una gamma di inserti BNGX10 per la sgrossatura ad alto avanzamento. L’inserto bilaterale brevettato con quattro taglienti offre un’opzione economica e versatile.
Il suo design lo rende adatto per la sgrossatura ad alto avanzamento anche con elevati sbalzi, disponibile in tre geometrie che coprono la maggior parte dei materiali lavorati. La geometria M è adatta per acciai e ghise, MM per acciai a basso tenore di carbonio, acciai inossidabili e superleghe, mentre HM è adatta per l’acciaio temprato.
Inoltre, è disponibile una nuova gamma di inserti Pramet ANHX10 adatti per operazioni di finitura nella fresatura per spallamento e spianatura. L’inserto monolaterale presenta due taglienti e una geometria positiva adatta anche in caso di elevati sbalzi, contribuendo a ridurre le vibrazioni e il rumore.
Entrambi gli inserti offrono un taglio dolce, mentre uno speciale foro del refrigerante dirige il getto più vicino al tagliente. Ciò consente di ottenere elevati valori di avanzamento con profondità assiale di taglio fino a 1 mm. Un più ampio angolo di rampa migliora anche il controllo del truciolo.

Dicembre 2017

Leggi tutto...

La conferenza europea dedicata ai Distributori Industriali

Lo scorso ottobre, NSK ha ospitato per tre giorni la prima edizione della Conferenza Europea dei Distributori Industriali a Madrid. Circa 80 delegati da tutta Europa sono stati aggiornati su strategie, nuovi prodotti, catene di fornitura e misure anticontraffazione.
Fra i molti temi della convention, NSK ha condiviso informazioni sulla futura strategia di business globale e sulla strategia dell’azienda nell’aftermarket in Europa. Erano presenti figure apicali della dirigenza di NSK che hanno interloquito con i distributori ribadendo l’importanza del loro ruolo per il successo dell’azienda in prospettiva futura.
“Ormai da molti anni discutiamo con i distributori a livello locale, ma abbiamo ritenuto che fosse giunto il momento di organizzare un evento su scala europea per poterci riunire tutti attorno allo stesso tavolo e parlare di strategie”, ha spiegato Jean-Yves Chapelet, Industrial Aftermarket Director, European Industrial Business Unit, NSK. “In questo modo abbiamo non solo migliorato le nostre relazioni professionali, ma anche consolidato i rapporti fra i distributori. Questo andrà a sua volta a beneficio degli utenti finali”.
I distributori hanno avuto anticipazioni sulle prossime novità di NSK e dettagli sulle iniziative per la supply chain, come ad esempio la recente costruzione di un nuovo Centro di Distribuzione Europeo (EDC) a Tilburg, nei Paesi Bassi. È stata inoltre proposta una presentazione sulle misure anticontraffazione adottate da NSK, per rassicurare i distributori sulle strategie in atto per garantire l’autenticità dei prodotti.
I delegati sono intervenuti in rappresentanza di distributori (grandi e piccoli) di 20 Paesi in tutta Europa.

Dicembre 2017

 

Leggi tutto...

Alte prestazioni per la rettifica in piano e di profili

La più apprezzata serie di BLOHM (United Grinding Group), la PLANOMAT HP, soddisfa da decenni le esigenze dei clienti sia nell’allestimento come macchina universale per la lavorazione singola e di piccole serie, sia come macchina di produzione economica e configurata in modo specifico per i diversi settori industriali. Un obiettivo è sempre in primo piano: la produttività dei clienti.
La robusta concezione della PLANOMAT HP offre alte velocità di avanzamento ed accelerazioni e potenza degli azionamenti fino a 24,5 kW. Grazie a diverse opzioni come il tastatore, un mandrino verticale separato o il quarto asse, la macchina può essere ampliata secondo le esigenze individuali con la massima flessibilità.
L’interfaccia utente BLOHM garantisce un azionamento rapido e semplice e può essere adattata individualmente alle operazioni da svolgere con una semplice programmazione sul posto, per applicazioni nel settore della costruzione di stampi e utensili o di produzione. Il sistema permette di sfruttare al meglio le potenzialità della macchina mantenendo un’alta produttività nel tempo. BLOHM offre la PLANOMAT HP anche in abbinamento con caricatori automatizzati con robot di tipo convenzionale o collaborativo.
L’obiettivo è chiaro: eliminando l’intervento umano nelle operazioni di caricamento e scarico, il cliente può ridurre i tempi morti e aumentare ulteriormente la produttività.

Dicembre 2017

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS

Robot

Gestione

Error: No articles to display

Comunicazione tecnica per l'industria