Menu
Sunday, 24 Settembre 2017
A+ A A-

Cambio di proprietà

Handtmann Group ha venduto Handtmann A-Punkt Automation GmbH e le aziende straniere appartenenti alla divisione ubicate negli Stati Uniti, in Russia e in Cina all’attuale Managing Director di A-Punkt Automation GmbH, Armin Walther. La vendita è avvenuta all’interno di uno scenario di management buyout. Alla base di questa decisione vi è la grande fiducia riservata ad Armin Walther, sia come persona sia come promotore del nuovo corso dell’azienda. La separazione da Handtmann Group consentirà ad A-Punkt Automation GmbH di operare con maggiore agilità rispetto al passato, in un contesto più competitivo e dinamico. “Con la vendita di Handtmann A-Punkt Automation GmbH, abbiamo dato al gruppo l’opportunità di iniziare un nuovo percorso verso un futuro di successo, in grado di assicurare posti di lavoro a lungo termine. A-Punkt Automation GmbH ha una struttura operativa ed economica in grado di far fronte alle sfide future. La famiglia Handtmann e Handtmann Group augurano ad Armin Walther e al suo gruppo di lavoro il meglio e ogni successo”, ha commentato Thomas Handtmann, Managing Director di Albert Handtmann Holding GmbH & Co. KG.

Leggi tutto...

Ampliata la famiglia di bracci di nuova generazione

Con il nuovo CAM2 Arm® QuantumM, CAM2 ha completato la sua gamma di bracci CAM2 Arm®. Come per il precedente modello, il nuovo QuantumM offre le stesse funzionalità e le stesse elevate prestazioni assicurando inoltre massima accuratezza. Il nuovo braccio rappresenta una valida alternativa per il mid-market per le applicazioni che non richiedono le prestazioni elevate del QuantumS. QuantumM ha ottenuto la certificazione ISO 10360 -12:2016, lo standard internazionale per la qualità della misurazione esistente e soddisfa gli standard della Commissione Elettrotecnica Internazionale (IEC 60068 -2) per urti, vibrazioni e temperature estreme. È dotato di sonda di scansione Laser Line Probe HD CAM2 BluTM, tecnologia a laser blu di nuova generazione che garantisce una scansione cinque volte più rapida rispetto ai prodotti precedenti anche nel caso di superfici complesse, realizzate in materiali scuri e riflettenti. CAM2 QuantumM è facile da utilizzare, grazie a un peso ridotto del 20% rispetto ai modelli precedenti, ed è subito utilizzabile perché non richiede tempi di riscaldamento. Questo garantisce una migliore produttività nei processi di ispezione, progettazione e produzione consentendo agli operatori di lavorare più a lungo e più comodamente. QuantumM garantisce una funzionalità continua nel reparto produzione, grazie alla connettività wireless di livello industriale e a due batterie sostituibili che permettono di utilizzare il prodotto senza interruzioni e senza collegare un’alimentazione esterna.

Leggi tutto...

Expertise ed internazionalità in fiera

Rittal sarà tra i protagonisti di MEET, fiera-evento dedicata a celebrare i 50 anni del gruppo distributivo Comet, in programma a Bologna Fiera dal 19 al 21 ottobre prossimi. Durante i tre giorni di lavori, saranno numerose le occasioni di confronto sui trend che oggi caratterizzano i settori tradizionalmente oggetto dell’attività di Comet, ovvero l’illuminazione, la distribuzione di corrente, l’installazione civile e l’automazione industriale. In questo ambito, Rittal porterà il valore aggiunto di una consolidata e riconosciuta expertise nel mondo dell’automazione, che ha permesso all’azienda di precorrere i tempi su temi di grande attualità come Industria 4.0 e l’internazionalizzazione dei mercati - oggetto tra l’altro del convegno “Macchine e impianti per il Nord America: aspetti elettrici, meccanici e legali”, previsto sempre nel corso di MEET. Una delle caratteristiche distintive dell’offerta Rittal è infatti un mirato programma di certificazioni e conformità, capace di garantire l’idoneità delle soluzioni ai diversi mercati di riferimento e ai più elevati standard qualitativi e normativi in tutto il mondo. Ma non solo: grazie a una rete di oltre 60 aree service, 250 partner service globali e 1.000 tecnici service, Rittal supporta infatti i propri clienti in tutte le fasi di vita dei loro progetti – dall’engineering allo sviluppo, fino alla messa in funzione e alla manutenzione - in tutto il globo.

Leggi tutto...

Un forum per una produzione intelligente

Per il 30 gennaio 2018 a Milano, Messe Frankfurt Italia ha organizzato un evento dedicato al tema della cyber security industriale. A ICS Forum si parlerà di Cyber-Smart Manufacturing, partendo dall’assunto che la cyber security è un fattore fondamentale per una produzione che sia realmente intelligente. Si proporrà quindi un approccio che fonde cultura e tecnologie come fattori abilitanti di un’industria connessa e protetta. Un’industria che voglia sviluppare il proprio potenziale competitivo e rispondere alle sfide di produzioni integrate, flessibili e sempre più connesse non può permettersi di sottostimare il rischio che l’interconnessione degli asset comporta. Nell’era dell’industria 4.0 qualsiasi dispositivo può trasformarsi da preziosa fonte di dati in un potenziale “pericolo”, un punto di accesso alla rete aziendale da parte dei cybercriminali. Sul tema della cyber security industriale il percorso che le imprese hanno davanti è ancora lungo, soprattutto sul piano culturale. L’evento a partecipazione gratuita è rivolto ai professionisti che si occupano di sicurezza (Security System Engineer, Security Architect, Cyber Security Consultant, IT Manager…), ai responsabili tecnici di macchina e impianto e, nel caso delle PMI, anche ai top manager. La parte espositiva si abbina a un palinsesto convegnistico i cui temi saranno definiti da uno “Steering Committee” del quale fanno parte esperti del settore ed esponenti di associazioni, istituzioni e aziende tra cui ABB, Cloud Security Alliance, Cisco, Phoenix Contact, Politecnico di Milano, Saipem, Schneider Electric, Siemens. ICS Forum è supportato da Anie Automazione e patrocinato da Anima, Anipla, Assolombarda e Confindustria Digitale.

Leggi tutto...

Disponibile il nuovo catalogo

A partire dal 1° settembre, è disponibile il nuovo catalogo World Wide Work by Mewa 2017/2018. Il catalogo contiene un’ampia scelta di articoli di antinfortunistica di marca a integrazione dell’offerta dell’azienda specializzata in abbigliamento protettivo e gestione di servizi tessili. Le immagini utilizzate in copertina e nel catalogo sono state realizzate in collaborazione con la squadra della Bundesliga 1. FSV Mainz 05 all’interno del loro stadio e all’insegna dello slogan “La squadra dietro alla squadra”. In autunno, i clienti Mewa troveranno puntualmente nel nuovo catalogo di 375 pagine tutto ciò di cui hanno bisogno per la sicurezza in azienda e in officina: dai dispositivi di protezione, come guanti da lavoro e calzature di sicurezza alle giacche in pile, fino agli articoli per la protezione della pelle. L’offerta di prodotti per uomo e donna è stata riassortita e comprende oltre 1.600 articoli. Anche i marchi inclusi nel catalogo sono cresciuti, con l’aggiunta di nomi quali Dike, Dunlop e Fristad Kansas. World Wide Work by Mewa è molto di più di un catalogo di vendita in quanto riflette la competenza dei consulenti Mewa nel settore complesso dell’antinfortunistica: spiegazioni sulle classi di sicurezza, strumenti pratici di assistenza come il questionario per aiutare il cliente a orientarsi nella scelta dei guanti, pittogrammi e grafici sui diversi livelli di pericolosità guidano il cliente nella giungla dei dispositivi di protezione individuale e facilitano la ricerca del prodotto più indicato. La scelta tra le diverse misure è molto ampia e anche la gamma di colori proposta non è casuale: si adatta alle diverse combinazioni possibili che offrono le linee di abbigliamento professionale a noleggio Mewa.

Leggi tutto...

Quando i trucioli “volano” …

Nel 2016 gli stabilimenti della Pilatus Flugzeugwerke hanno installato nuovi centri di lavoro per l’asportazione di componenti strutturali
in alluminio. Al fine di ottenere, durante la fresatura ad alta velocità, la qualità e la precisione delle superfici desiderate, il costruttore di aeromobili ha scelto di utilizzare le soluzioni Haimer: diversi mandrini e macchine per il calettamento e la bilanciatura.

di Sara Rota

Leggi tutto...

Dal 1970, specialisti nella produzione di fresatrici per viti

Con le macchine Saporiti è possibile produrre viti e biviti co-rotanti e contro rotanti, con filetti complessi, miscelatori, camme e passi variabili (per lavorare plastica, gomma, alimenti, da trasporto, per pompe e compressori). Tra i tanti modelli disponibili a catalogo, una segnalazione particolare merita la filettatrice Saporiti Plus 400, destinata alla realizzazione di viti con diametri fino a 250 mm e con lunghezze
fino a 8.000 mm. 

di Laura Alberelli

Leggi tutto...

Una release più smart che velocizza la programmazione

DP Technology Corp annuncia il rilascio di ESPRIT® 2017, l’ultima versione del suo prodotto di punta. ESPRIT 2017 consente di realizzare processi di lavorazione più smart, più semplici e più veloci grazie a un percorso utensile avanzato, a un controllo utente semplificato e a una più rapida capacità di elaborazione. Il software offre un nuovo ciclo di Finitura Globale a 3 assi che rappresenta una soluzione completa per la fresatura di parti geometricamente complesse. La Finitura Globale ottimizza la lavorazione scegliendo il percorso utensile più adatto a parti complesse sulla base di un’analisi del modello e di un unico angolo di soglia. Una riprogettazione delle funzioni di sfacciatura di ESPRIT riduce in maniera importante il numero di passaggi necessari a sfacciare una parte. Informazioni aggiornate sulla forma del materiale residuo sono adesso incorporate nella sfacciatura, nel pocketing e nella contornatura per una programmazione più veloce e affidabile. Il motore di automazione di ESPRIT 2017 è stato sottoposto a refactoring per ridurre in maniera importante i tempi di calcolo da minuti a secondi per le operazioni di sfacciatura, pocketing e contornatura. Lo stesso refactoring è stato applicato alla sgrossatura a 3 assi di ESPRIT per calcolare il materiale residuo in tempi significativamente inferiori, anche su parti complesse. I profili più difficili nelle parti lavorate a elettroerosione a filo sono adesso tagliati in maniera più efficiente grazie al supporto ai profili aperti nel pocketing a elettroerosione. Quando un profilo è pieno di aperture piccole o con forme strane, con ESPRIT 2017 è possibile programmare il filo in modo che ignori tali aperture, per eseguire successivamente un ciclo di polverizzazione dedicato a rimuovere le piccole tasche di materiale residuo. I miglioramenti della tecnologia ProfitMillingdi ESPRIT offrono maggiori prestazioni all’interno delle cavità chiuse con una migliore evacuazione del truciolo e un miglior ingresso del liquido refrigerante e un più rapido raggiungimento della velocità di avanzamento programmata.

 

Leggi tutto...

Per misure veloci e precise

BIG KAISER presenta Base Master Red, un sensore di precisione compatto che permette di determinare rapidamente la posizione del pezzo e la lunghezza dell’utensile. Base Master Red fa parte della gamma di sensori di precisione Base Master di BIG KAISER; la sua struttura compatta lo rende molto pratico e semplice da utilizzare, fornendo allo stesso tempo risultati estremamente accurati. È provvisto di una luce LED rossa che si illumina esattamente a 50 mm dalla superficie di riferimento, in modo da assicurare il rilevamento immediato della posizione. Il sensore consente agli operatori di stabilire la lunghezza dell’utensile senza alcun rischio di danneggiarlo o romperlo, facendo così risparmiare tempo e denaro. Il corpo di Base Master Red e il sensore di contatto sono indipendenti l’uno dall’altro, pertanto per la manutenzione del pezzo è sufficiente sostituire il sensore. Base Master Red può essere utilizzato con tutti i tipi di materiali, conduttivi e non conduttivi, quindi anche con utensili in ceramica, carburo, cermet e CBN, così come con pezzi in resina, ceramica, ferro e alluminio. Come tutti gli altri sensori della gamma Base Master, anche questo sensore offre un’elevata ripetibilità pari a ±0,001 mm. Per la massima flessibilità di utilizzo, la sua base magnetica può essere montata direttamente sulla macchina verticalmente, orizzontalmente e in ogni angolazione.

 

Leggi tutto...

Assocomaplast diventa Amaplast

L’assemblea dei soci aderenti ad Assocomaplast, associazione nazionale dei costruttori di macchine e stampi per materie plastiche e gomma, ha approvato la proposta di modifica della denominazione da Assocomaplast ad Amaplast. Come ha sottolineato il Presidente Alessandro Grassi “in una logica di rinnovamento, per rafforzare ulteriormente l’immagine della nostra associazione e delle aziende da essa rappresentate, ho proposto unitamente a Consiglio e Giunta il cambio della nostra denominazione da Assocomaplast ad Amaplast, che è più corto e più semplice da pronunciare (soprattutto per gli stranieri), pur nel rispetto dell’acronimo Associazione Macchine Plastica”. È stato anche ideato un acronimo ancora più sintetico: AMP, con un logo tricolore verde, bianco e rosso, per richiamare l’identità nazionale. In un periodo in cui la plastica è costantemente sotto le luci dei riflettori e spesso criticata, questa denominazione manda un messaggio positivo e vuole rafforzare l’idea di un’organizzazione e di un insieme di aziende che si impegnano per lo sviluppo e la diffusione di tecnologie all’avanguardia per la produzione di manufatti di qualità, con un occhio attento all’ecosostenibilità, alla riduzione del consumo di materie prime (grazie, per esempio, a spessori sempre più ridotti negli imballi), al risparmio energetico. “Mi rendo conto che è una scelta impegnativa” ha concluso Grassi “ma l’obiettivo non è certo quello di cancellare con un colpo di spugna oltre 50 anni di storia, anzi”. Infatti, l’associazione è stata fondata nel 1960 con la denominazione di Assocomaplast, con lo scopo di promuovere nel mondo la conoscenza e la diffusione della tecnologia italiana per la trasformazione delle materie plastiche e della gomma, che occupa un posto di preminenza nella graduatoria mondiale in termini di produzione ed export; sin dall'inizio degli anni '50, i costruttori italiani offrono una gamma completa di macchine originali e affidabili.

 

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS

Robot

Gestione

Error: No articles to display

Trattamenti

La tempra “su misura”

22-03-2017 Hits:303 Trattamenti Cinzia - avatar Cinzia

Eldec sviluppa impianti di tempra a induzione modulari e personalizzati perfettamente integrabili in differenti sistemi produttivi. Il vantaggio di utilizzare questo tipo di macchine è soprattutto evidente nella produzione dei...

Read more
Comunicazione tecnica per l'industria