Menu
Thursday, 16 Agosto 2018
A+ A A-

Tecnologie che aumentano la produttività

In occasione di MECSPE, Romi Italia (sede italiana della casa madre brasiliana specializzata nel settore delle attrezzature industriali) ha presentato quattro modelli di macchine: il tornio CNC ad auto-apprendimento ROMI C 510, il centro di tornitura ROMI GL 280M, il centro di lavoro verticale ROMI D 1250 e il centro di lavoro verticale a cinque assi ROMI DCM 620-5X. Ognuno rappresenta un esempio concreto di qualità, affidabilità e tecnologia all’avanguardia al servizio della produzione.

di Elisabetta Brendano

Maggio 2018

Il tornio a CNC ad auto-apprendimento ROMI C 510 rappresenta la combinazione ideale tra la versatilità di un tornio tradizionale e la potenza di una macchina a CNC particolarmente facile da gestire. Ideale per la tornitura di piccoli lotti in cui è richiesta grande velocità e precisione, ROMI C 510 può essere impiegato in diverse applicazioni grazie all’utilizzo di una grande varietà di combinazioni di mandrini e portautensili. Su questa macchina la distanza tra i centri è pari a 1.500 mm, il volteggio sul letto è di 520 mm con rotazione sul carro di diametro 255 mm.
Su richiesta, può essere equipaggiata con un’opzione per la movimentazione manuale che la rende utilizzabile come un tornio convenzionale. A governare il tornio ROMI C 510 è un CNC Siemens Sinumerik 828D. Restando nell’ambito della tornitura, Romi Italia ha presentato anche il centro di tornitura ROMI GL 280M.
Concepito per una produzione di lotti medio-alti, si caratterizza per la robusta struttura monoblocco e per l’elevata potenza raggiungibile nelle operazioni di taglio.
I torni (versione M) dotati di asse C dispongono di un encoder di lettura diretta sul mandrino in modo da assicurare massima precisione di posizionamento angolare.
Capace di gestire particolari con un diametro massimo di 280 mm, ROMI GL 280M è provvisto di un mandrino a cartuccia che ha un regime di rotazione pari a 4.500 giri/min (ASA A2-6”) oppure pari a 3.500 giri/min (ASA A2-8”) azionato da un motore con potenza 18,5 kW.
Di serie dispone di un portautensili di tipo M a 12 posizioni in modo da ospitare utensili fissi e motorizzati con disco VDI. In questo caso, la macchina è governata da un controllo numerico Fanuc 0i-TD.

Non solo tornitura ma anche fresatura
Passiamo adesso alla proposta Romi destinata alla fresatura. A Parma erano in mostra il centro di lavoro verticale ROMI D 1250 e il centro di lavoro verticale a cinque assi ROMI DCM 620-5X.
ROMI D 1250 è una macchina molto versatile in grado di soddisfare le più svariate esigenze di utilizzo.
Oltre ad assicurare massima rigidità anche in condizioni di lavoro gravose, offre elevata stabilità termica e geometrica garantendo al tempo stesso elevate prestazioni, precisione e produttività.
Su questa macchina il regime di rotazione mandrino è di 10.000 giri/min azionato da un motore con potenza 18,5 kW (Fanuc) o 16,5 kW (Siemens).
Le tavole (superiore e inferiore) sono sostenute da guide lineari in modo da assicurare elevata velocità negli spostamenti e grande precisione dei movimenti e del posizionamento degli assi. Il cambio utensile automatico ha una capacità di 30 utensili. ROMI D 1250 può essere equipaggiato con un CNC Fanuc 0i-MD oppure Siemens Sinumerik 828D.
Indicato per realizzare geometrie sia semplici che complesse, il centro di lavoro verticale ROMI DCM 620-5X si contraddistingue per la tecnologia all’avanguardia abbinata a una grande robustezza e qualità costruttiva.
Su questa macchina è possibile raggiungere elevate velocità di avanzamento, un intervallo angolare di ±110° sull›asse B e un’interpolazione simultanea dei cinque assi. ROMI DCM 620-5X può realizzare particolari molto complessi con un unico attrezzamento, riducendo così in maniera significativa i tempi di produzione e aumentando la produttività.
Con un mandrino con attacco ISO 40 che ospita utensili BT40, è possibile raggiungere un regime di rotazione pari a 15.000 giri/min azionato da un motore con potenza 18 kW.
Gli assi X, Y e Z funzionano su guide lineari a rulli particolarmente rigide per movimenti rapidi fino a 36 m/min. È previsto un cambio utensile automatico fino a 30 posti. A governare la macchina è un CNC Siemens 840D.

Torna in alto

Robot

Gestione

Error: No articles to display

Comunicazione tecnica per l'industria