Menu
Thursday, 26 Aprile 2018
Attenzione
  • JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 383
  • JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 71
A+ A A-

Focus sui sistemi di presa e di serraggio

Grazie al grande foro di passaggio barra, il nuovo autocentrante ROTA NCA di Schunk trova applicazione ideale in presenza di caricatori da barra automatici. Per il serraggio a punto zero, Schunk propone invece il modulo per il cambio rapido pallet VERO-S NSE3 138, che rispetto al modello precedente ha una forza e una rigidità superiori.

di Francesca Fiore

Marzo 2018

Forze di serraggio costanti, costi di manutenzione minimi, efficienza energetica ed elevata produttività. Queste sono le caratteristiche distintive del nuovo autocentrante ROTA NCA di Schunk. Il grande foro di passaggio barra lo rende perfettamente idoneo all’impiego con caricatori da barra automatici. Inoltre, grazie all’ampio range di bloccaggio disponibile, l’autocentrante con peso alleggerito ROTA NCA è utilizzabile in applicazioni universali.
La geometria del corpo centrale, appositamente studiata per questo tipo di prodotto, semplifica l’accesso agli utensili rendendo così l’autocentrante di Schunk particolarmente indicato per i torni multitasking di ultima generazione dotati di stazioni di fresatura e tornitura. Inoltre il design alleggerito assicura non solo un’elevata efficienza energetica, ma anche tempi ridotti di accelerazione e decelerazione.

Lo speciale sistema di tenute aumenta l’affidabilità del processo
Lo speciale sistema di tenute situato sulle griffe base a dentatura fine impedisce al grasso di fuoriuscire e previene la graduale perdita di forza di serraggio. Rispetto ai convenzionali mandrini autocentranti, gli intervalli di lubrificazione vengono moltiplicati per venti volte. La guarnizione previene la penetrazione di trucioli o sporco all’interno del corpo del mandrino. Per garantire la massima affidabilità di processo, tutti i componenti funzionali sono temprati e rettificati. Il mandrino autocentrante ROTA NCA è disponibile nella doppia versione con dentatura in pollici (1/16x90°) o dentatura metrica (1,5 mmx60°) e cinque differenti taglie da 160 a 330 mm di diametro, con forze di serraggio massime da 45 a 160 kN e fori passaggio barra da 32 a 104 mm con velocità massima di rotazione da 3.500 a 5.500 giri/min. La trasmissione della forza di bloccaggio tramite sistema a piani inclinati assicura una corsa delle griffe uniforme. Il mandrino autocentrante ROTA NCA può essere installato su qualsiasi tornio a CNC tramite flangia di adattamento.
 Forze traenti e rigidità superiori
Per un serraggio a punto zero, Schunk propone invece il modulo per il cambio rapido pallet VERO-S NSE3 138. La caratteristica più innovativa di questo prodotto è la presenza di un tappo di protezione opzionale che, inserendosi perfettamente nel cono di centraggio, lo chiude completamente a tenuta. Questo, in combinazione con la funzione integrata di pulizia ad aria compressa, evita che trucioli e polvere si depositino sull’interfaccia. Inoltre, senza modificarne l’altezza, sigilla la superficie d’appoggio in maniera completa.
Rispetto al modello precedente (VERO-S), VERO-S NSE3 138 raggiunge una forza traente superiore, pari a 8.000 N con la possibilità di arrivare fino a 28.000 N se si attiva la funzione turbo. Il corpo del modulo, essendo più stabile, ha un impatto positivo sulla rigidità di serraggio: è possibile quindi serrare in modo sicuro anche le coppie di ribaltamento e le forze trasversali più elevate quando i pezzi sono fissati alla base e lavorati sull’altezza.
Il serraggio e il posizionamento avvengono attraverso il cono di centraggio con una ripetibilità <0,005 mm, sinonimo di massima precisione anche in presenza di applicazioni difficili. Grazie alla raggiatura dei perni e al raccordo conico, il posizionamento degli stessi risulta assai semplice. Il serraggio effettivo avviene tramite una forza prodotta dalla molla senza alcuna alimentazione di energia esterna, bensì per accoppiamento geometrico e autobloccante. In caso di attivazione della funzione turbo, la chiusura dei moduli è aiutata da un impulso di aria.  
Per l’apertura dei moduli di serraggio è sufficiente una pressione di 6 bar. Se il sistema d’aria compressa dovesse venire improvvisamente a mancare, i pezzi rimangono serrati in modo sicuro.

Facile monitoraggio delle posizioni e qualità dei componenti
Per garantire la massima affidabilità di processo, le posizioni dei cursori “aperto” e “chiuso” possono essere monitorate con facilità. Inoltre, come opzione, sono disponibili sensori di posizione che rilevano il processo di serraggio.
A seconda del diametro della filettatura dei perni di serraggio, le forze di trattenimento possono essere pari a 35.000 N (M10), 50.000 N (M12), o 75.000 N (M16).
Tutti i componenti del modulo sia interni che esterni, il corpo base, i perni e i cursori di serraggio sono stati completamente ripensati e realizzati in acciaio inossidabile temprato, in modo da renderli particolarmente resistenti alla corrosione e duraturi. La grande superficie del modulo facilita la pulizia e assicura un’area d’appoggio perfettamente piana per attrezzature di bloccaggio oppure pezzi da lavorare.
I nuovi moduli NSE3 138 a elevate prestazioni sono del tutto compatibili con il precedente sistema e perfettamente sostituibili 1:1 con i moduli esistenti NSE plus 138.

Torna in alto

Robot

Gestione

Error: No articles to display

Comunicazione tecnica per l'industria