Menu
Tuesday, 19 Giugno 2018
Attenzione
  • JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 71
A+ A A-

Un nuovo brand per continuare a innovare

Oltre a proporre le sue più recenti novità di prodotto, durante la EMO di Hannover MMC Hartmetall GmbH (sede centrale europea dell’azienda giapponese Mitsubishi Materials, Advanced Materials and Tools Company) ha presentato ufficialmente sul mercato europeo il nuovo brand DIAEDGE.

di Laura Alberelli

Dicembre 2017

DIAEDGE è il nuovo brand che identifica gli utensili prodotti da Mitsubishi Materials, Advanced Materials and Tools Company. DIAEDGE non è un nome di fantasia, ma ha un significato ben preciso. È frutto della fusione di due termini - DIAMOND ed EDGE - che richiamano alla mente l’immagine dei diamanti (i tre famosi diamanti che caratterizzano il marchio Mitsubishi) e delle tecnologie avanzate degli utensili da taglio. Lanciato in Giappone lo scorso aprile e presentato ufficialmente sul mercato europeo in occasione della EMO di Hannover, il nuovo brand identificherà quindi gli utensili in metallo duro a marchio Mitsubishi venduti in tutto il mondo, tra cui gli utensili da taglio, gli utensili resistenti all’usura e gli utensili destinati alla costruzione e all’estrazione. La volontà di lanciare un brand di prodotto coerente in tutti i continenti è un chiaro segnale delle attività globali dell’azienda e della sua volontà di trasmettere al cliente un messaggio univoco, rafforzandone al tempo stesso la fiducia, come ha affermato Yutaka Tanaka, Presidente di MMC Hartmetall GmbH: “Apprezziamo la forza e la componente evocativa del brand DIAEDGE scelto dalla società capogruppo, e siamo convinti che il nome si imporrà presto nel mercato europeo e sarà riconosciuto dai nostri clienti internazionali come parte integrante del nostro marchio. Le modifiche apportate al nostro marchio sono un passo importante nel processo di continuo miglioramento che stiamo portando avanti, e rendono tangibili i nostri valori aziendali”.

Per la lavorazione di impeller con aree difficili da raggiungere e superfici curve
Oltre a presentare ufficialmente il nuovo marchio DIAEDGE, alla EMO 2017 Mitsubishi Materials ha proposto le sue più recenti novità di prodotto.
Nel campo della fresatura i riflettori erano ad esempio puntati sulla nuova fresa integrale conica in metallo duro C4LATB. Trova applicazione ideale nella lavorazione di impeller, componente con aree difficili da raggiungere e superfici curve, e in modo particolare nel taglio leghe di alluminio impiegate nei settori aerospaziale e automobilistico.
La nuova fresa integrale a 4 taglienti C4LATB è caratterizzata da una conicità di 4°, ed è in grado di ridurre l’interferenza e di ampliare la portata. Un’altra caratteristica distintiva dell’utensile è la possibilità di avere una geometria a 4 taglienti sul perimetro fresa, e a 2 taglienti sulla testa semisferica, migliorando così la rimozione dei trucioli. È stato altresì riscontrato che questa geometria assicura un’elevata finitura superficiale nella fresatura di profili ed elimina quasi completamente la necessità di un’ulteriore operazione di finitura, risparmiando così sui costi.
Questa innovativa geometria rende la fresa C4LATB un utensile particolarmente versatile, indicato per la profilatura, la fresatura di cave e la fresatura in spallamento. Attualmente, C4LATB è disponibile in due versioni: con una lunghezza totale di 70 mm e con diametro codolo di 6 mm, oppure con una lunghezza totale di 75 mm e un diametro codolo di 8 mm. Entrambe le varianti sono dotate di elica con angolo di 20°, e lunghezza effettiva di 20 o 30 mm. Per applicazioni più complesse, la nuova C4LATB è disponibile con testa semisferica fornita con 4 raggi differenti: 0,5 mm, 1 mm, 1,5 mm e 2 mm. Queste frese integrali sono state sviluppate da Mitsubishi Materials per applicazioni su macchine utensili multiassi a elevate prestazioni e ad alta velocità. Per ottenere i migliori risultati, Mitsubishi Materials raccomanda che la nuova C4LATB sia utilizzata a velocità di rotazione indicativa di 20.000 giri/ min con una velocità di avanzamento da 600 a 5.200 mm/min a secondo che il cliente utilizzi la nuova C4 per profilare, fresare cave o fresare in spallamento.

Un nuovo grado per la tornitura di minuterie
Per migliorare le prestazioni durante la lavorazione di componenti di piccole dimensioni, Mitsubishi Materials ha sviluppato il nuovo grado per inserti per tornitura MS6015. Ideale per torni a fantina mobile e lavorazioni più complesse, il nuovo grado rappresenta la soluzione più adatta per lavorare acciaio rapido e acciaio al carbonio.
Il nuovo grado in metallo duro rivestito in PVD combina uno speciale substrato in metallo duro con un rivestimento in PVD di recente sviluppo, che migliora la resistenza all’usura per una durata prolungata dell’utensile. Ciò rappresenta un aspetto molto interessante in caso di lavorazioni in serie continua e nella produzione senza presidio. A differenza dei gradi TiAlN convenzionali, il nuovo MS6015 sfrutta un rivestimento multistrato TiCN innovativo con una durezza che supera i 3.000 HV. Questa nuova tecnologia multistrato assicura una capacità di resistenza all’usura e all’incollamento superiore, in modo da garantire i migliori risultati di lavorazione.
Il nuovo grado MS6015 vanta un coefficiente di attrito estremamente contenuto che previene il fenomeno del tagliente di riporto e assicura che i trucioli siano allontanati uniformemente dall’area di taglio. Grazie all’espulsione efficace dei trucioli, chi ha già avuto modo di utilizzare il nuovo grado ha potuto constatare un miglioramento significativo della produttività, della durata dell’utensile e delle prestazioni, con la garanzia che i trucioli non rimangono intrappolati ma vengono allontanati dai componenti lavorati.
Per lo sviluppo degli inserti in questo nuovo grado, Mitsubishi Materials ha adottato raggi con tolleranza inferiore al nominale, in modo da assicurare una geometria di precisione dei raggi sui pezzi lavorati. La tolleranza in difetto è disponibile con designazioni di 01M, 02M e 04M con raggio inserto di precisione rispettivamente di 0,08, 0,18 e 0,38 mm. Il nuovo grado è stato lanciato sul mercato con tre rompitrucioli in grado di rispondere alle varie tipologie di applicazioni.
Il rompitruciolo R-SS è indicato per lavorazioni leggere su torni automatici. Questo rompitruciolo parallelo offre un controllo ottimale dei trucioli durante la lavorazione a velocità di avanzamento contenute, mentre il rompitruciolo R-SN si concentra sulle esigenze di velocità di avanzamento medio-basse.
Per torniture su torni a CNC con avanzamenti bidirezionali e lavorazioni di copiatura, il rompitruciolo SMG sviluppato in 3D fornisce un’azione di taglio estremamente precisa, assicurando il controllo dei trucioli, anche durante lavorazioni prolungate. In grado di lavorare a velocità non superiori a 150 m/min con velocità di avanzamento fino a 0,15 mm/giro, gli inserti positivi da 7° sono attualmente disponibili con designazioni CCGT e DCGT. La combinazione di geometria innovativa, grado e composizione del rivestimento prolunga la durata dell’utensile: dal 30 al 60% in più a seconda dell’applicazione.

Ampliata la famiglia di punte con la versione extra lunga
Dopo la fresatura e la tornitura, è il momento della foratura. In EMO, Mitsubishi Materials ha presentato l’ampliamento della famiglia di punte MPS1, che si è arricchita della versione Superlong ovvero una tipologia di punte extra lunghe da 10 a 40xD disponibili adesso di serie.
Le punte MPS1 utilizzano un tagliente dritto in lunghezze di taglio LD3 - 8 e uno speciale tagliente ottimizzato per i nuovi tipi LD10 - 40 più lunghi. Questi due diversi design sono stati progettati per offrire un’azione di taglio più dolce e quindi una migliore penetrazione alle diverse profondità. I taglienti e l’innovativa geometria del punto di assottigliamento Z richiedono una spinta inferiore, funzionano efficacemente con il nuovo rivestimento Miracle Sigma e garantiscono una durata dell’utensile superiore.
Il tagliente a doppio margine fa parte di una tecnologia già ampiamente testata, che assicura la massima precisione dei fori. Soprattutto se utilizzata con una punta pilota, garantisce un’efficiente evacuazione dei trucioli e finiture superficiali uniformi.
Gli innovativi fori Tri-Coolant di Mitsubishi sono ottimizzati per MQL, dimostrando un miglioramento importante del flusso di refrigerante laddove è più importante, sul filo tagliente della punta. Ampie ricerche sulla dinamica del flusso hanno dimostrato i benefici non solo in termini di aumento del volume di truciolo, ma anche di una maggiore efficienza del flusso di refrigerante attraverso il foro. È stato rilevato che, ottimizzando la geometria dei fori di adduzione, viene scaricato oltre il doppio della quantità di refrigerante a velocità superiori rispetto ai convenzionali fori refrigeranti di tipo circolare. Questa combinazione di aumento di flusso e mandata migliorata sul filo tagliente risultano fondamentali per evacuare i trucioli in modo efficace. L’evacuazione efficace dei trucioli assicura prestazioni elevate su un’ampia gamma di materiali e applicazioni.
L’ampliamento di gamma della famiglia di punte MPS1 utilizza il nuovo rivestimento Miracle Sigma (AITiCr)N con tecnologia di deposizione PVD. Il rivestimento assicura la protezione necessaria per garantire una maggiore durata dell’utensile, soprattutto alle elevate velocità di taglio e avanzamento necessarie negli ambienti produttivi moderni. Inoltre, la superficie lucidata Zero-μ del rivestimento garantisce numerosi vantaggi, tra cui un’alta capacità anti incollamento e un coefficiente di attrito molto basso per un’azione di taglio più dolce ma affidabile. La superficie lucidata favorisce l’efficiente evacuazione dei trucioli, un aspetto molto importante per le prestazioni complessive considerando che un aumento degli avanzamenti coincide con una maggiore quantità di trucioli prodotti. Il substrato in metallo duro assicura la robustezza e la durezza necessarie per massimizzare le prestazioni del nuovo rivestimento.

Torna in alto

Robot

Gestione

Error: No articles to display

Comunicazione tecnica per l'industria