Menu
Thursday, 19 Aprile 2018
A+ A A-

L’intelligenza della flessibilità e della multifunzionalità

Le nuove fresalesatrici multitasking a montante mobile FR di Soraluce rientrano nella categoria delle “macchine intelligenti”. A seconda dell’applicazione a cui sono destinate, possono infatti essere equipaggiate con teste diverse di elevata portata. Anche le corse longitudinali possono raggiungere lunghezze differenti. La corsa verticale può arrivare sino ai 4.500 mm, mentre la corsa di uscita RAM è pari a 1.900 mm.

di Elisabetta Brendano

Dicembre 2017

La fresatrice-alesatrice Soraluce FR trova impiego ideale nella lavorazione di pezzi destinati ai settori della meccanica generale, dell’energia (eolica, gas, nucleare) e del comparto navale, riuscendo sempre a garantire il più alto livello di precisione, produttività e affidabilità nella produzione di pezzi di grandi dimensioni e nell’esecuzione di operazioni di grande complessità. L’elevata versatilità che caratterizza la fresalesatrice FR ne permette una grande varietà di configurazioni, così da adattarsi alle più diverse esigenze di utilizzo.
La rigidità e la stabilità che contraddistinguono la struttura della macchina permettono di massimizzate la precisione e la produttività nella lavorazione di componenti di grandi dimensioni. Capace di raggiungere potenze e velocità elevate, la fresalesatrice Soraluce FR assicura risultati superiori grazie alla presenza di un sistema dinamico di trasmissione e al sistema di guide lineari a ricircolo di rulli combinato con pattini smorzatori.
La struttura modulare che identifica questo tipo di macchine è sinonimo di grande versatilità, e sono configurabili con un’ampia gamma di accessori disponibili in opzione. Le FR rispondono ai requisiti di multifunzionalità e versatilità, così come alla necessità di lavorare pezzi in un numero limitato di piazzamenti. Inoltre la configurazione a montante mobile permette alle macchine di essere equipaggiate con diverse stazioni di lavoro, a seconda delle richieste del cliente, con la possibilità di effettuare simultaneamente sia le lavorazioni che il carico-scarico dei pezzi da lavorare. La fresalesatrice FR è equipaggiabile con piani di lavoro, squadre, tavole ausiliarie, tavole girevoli e rototraslanti di fresatura e tavole di tornitura.
Da segnalare anche che il baricentro della macchina è piuttosto basso, merito della struttura del basamento dell’asse X e del suo collegamento con il montante. Ciò garantisce una grande stabilità, un significativo risparmio nei costi di fondazione, un miglioramento nelle capacità della macchina e nella sua ergonomia (aspetto fondamentale per la manutenzione della stessa).

Aumentare la rigidità dinamica in caso di vibrazioni
Oltre alle dimensioni generose, la fresalesatrice multitasking Soraluce FR si dimostra vincente grazie alle soluzioni tecnologiche di cui è dotata. Tra queste ricordiamo - ad esempio - il DBS (Dynamic Ram Balance System). Si tratta di un sistema elettromeccanico brevettato gestito con un asse del CNC per la compensazione effettiva della flessione dello slittone. DBS non deforma le strutture e garantisce una precisione di rettilineità di 3 centesimi con risultati effettivi su corse della RAM di 1.900 mm e con teste di differente peso e tipologia.
Un ulteriore incremento della qualità della lavorazione è assicurato dall’impiego del sistema Dynamics Active Stabilizer (DAS), che interviene aumentando la rigidità dinamica della macchina in caso di vibrazioni. DAS si attiva in modo autonomo e rileva le vibrazioni generate dall’utensile in lavorazione. Di conseguenza, sfrutta l’azione combinata di due coppie di elettromagneti per generare una vibrazione in controfase rispetto a quella provocata dall’utensile in presa sul pezzo. In questo modo, è possibile annullare le vibrazioni generate durante la lavorazione. I benefici sono molteplici anche dal punto di vista della produttività, perché grazie all’impiego di queste tecnologie si ha la certezza di lavorare nelle migliori condizioni favorendo l’incremento della durata dell’utensile e riducendo i costi legati ai consumabili e agli interventi di manutenzione. Con questo tipo di macchina è anche possibile lavorare in maniera non presidiata con la massima tranquillità.
Le guide lineari a ricircolo di rulli (una tecnologia che Soraluce utilizza da 25 anni e che è diventata un tratto distintivo delle sue macchine) permettono di avere consumi e manutenzioni piuttosto ridotti. Gli assi X, Y e Z sono dotati di un sistema di guide lineari INA, che consiste in rulli provvisti di quattro canali di ricircolo ortogonali, con rulli cilindrici su un carro di precisione temperato e rettificato. Gli assi Y e Z sono inoltre dotati di pattini smorzatori. Le guide lineari a ricircolo di rulli garantiscono elevata dinamica e rigidità, oltre che alta precisione in termini di posizionamento e ripetibilità. Questa tecnologia di movimentazione degli assi evita l’impiego di una centralina idraulica, e garantisce una riduzione del consumo energetico, dell’inquinamento acustico (dovuto al rumore generato dalle pompe) e dell’inquinamento ambientale grazie all’assenza delle microparticelle di olio in sospensione. Il tutto abbinato a prestazioni di assoluto livello in termini di capacità di asportazione della macchina.
Riducendo i tempi morti è possibile incrementare la produttività della macchina. Tutto ciò è possibile grazie all’utilizzo di soluzioni di automazione interna alla macchina come il cambio automatico di utensili e teste.

Un pacchetto software dedicato al monitoraggio
Soraluce è una realtà produttiva che punta sull’innovazione tecnologica continua. Nell’ottica di Industry 4.0, Soraluce realizza macchine utensili in linea con i parametri di questa filosofia produttiva. Nell’ottica della digitalizzazione e del miglioramento del parco macchine delle industrie italiane l’azienda propone Soraluce Monitoring I4.0, un pacchetto software completo dedicato al monitoraggio.
Grazie all’utilizzo di un hardware specifico e all’applicazione delle più recenti tecnologie abilitanti nel settore dei big data e cloud computing, Soraluce Monitoring I4.0 raccoglie, memorizza e trasforma tutti i dati essenziali ottenuti da CNC, PLC e sensori integrati nella macchina in informazioni utili. Oltre a garantire un miglioramento delle prestazioni della macchina, è possibile registrare un aumento della produttività del processo e ridurre i costi operativi. È facile da usare grazie a un’interfaccia efficiente, veloce e intuitiva. Soraluce Monitoring I4.0 permette all’utente di collegare a distanza la macchina utilizzando dispositivi mobili come un PC, uno smartphone o un tablet, oltre che utilizzare sistemi logistici della fabbrica del cliente o altre macchine del processo produttivo.
Con questa soluzione, lo stato della macchina viene visualizzato in tempo reale, fornendo informazioni pertinenti circa le prestazioni della macchina stessa.
Con Soraluce Monitoring I4.0 viene garantito un servizio di reporting: è disponibile una lista completa di report che riassume l’attività della macchina in modo da informare l’operatore circa le prestazioni, consentendone l’analisi e segnalando i miglioramenti che possono essere realizzati sulla macchina e/o sul processo di produzione.

Torna in alto

Robot

Gestione

Error: No articles to display

Comunicazione tecnica per l'industria