Menu
Monday, 18 Dicembre 2017
A+ A A-

Il Made In Italy conquista anche il Messico

Amaplast sceglie il Messico per la prossima presenza fieristica in virtù del trend delle vendite dei costruttori italiani di macchine per materie plastiche e gomma ai trasformatori messicani, che risulta in costante e decisa progressione, in particolare nell’ultimo triennio: dagli 85 milioni di euro del 2014, il valore delle forniture ha superato i 100 nel 2015 per poi raggiungere i 173 dello scorso anno. Questo è il motivo per cui l’associazione - che raggruppa circa 170 costruttori di macchine, attrezzature e stampi per materie plastiche e gomma e aderisce a CONFINDUSTRIA - sempre molto attenta alle indicazioni del mercato -, organizza la collettiva nazionale alla ventunesima edizione di Plastimagen (in programma a Città del Messico dal 7 al 10 novembre di quest’anno), coordinando una quarantina di aziende italiane, su una superficie di 850 m2. Inoltre, sarà presente almeno una trentina di altre aziende italiane, anche attraverso gli stand dei propri agenti o filiali locali. “Tale significativa presenza” sottolinea Alessandro Grassi, Presidente Amaplast “conferma l’importanza del Messico quale primario mercato di destinazione dei macchinari Made in Italy per la lavorazione delle materie plastiche e della gomma: infatti, nel 2016 il paese ha occupato il terzo posto della graduatoria dell’export settoriale, assorbendo il 5,8% del totale”. Tra gli espositori presenti in collettiva, ricordiamo le seguenti associate: Bausano & Figli, BMB, Borghi, Cantoni, CMS, Dega, Elba, Filtec, Frigosystem, Gamma Meccanica, Gavo Meccanica, Icma San Giorgio, LTL, Macchi, Marra, Meccanica Generale, Moretto, Negri Bossi, Omipa, Plas Mec, Plastiblow, Previero N./Sorema, Promixon, Sica, Tecnomatic, Tecnova.

Novembre 2017

Torna in alto

Robot

Gestione

Error: No articles to display

Comunicazione tecnica per l'industria