Menu
Monday, 18 Dicembre 2017
Attenzione
  • JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 77
A+ A A-

È di nuovo tempo di EMO e quindi di novità

Con la serie MK-CI, Technai Team è in grado di proporre una gamma completa di motori Torque per ogni esigenza industriale, con diametro nominale dello statore da 93 al 1.220 mm. Con la serie MK-CI, Technai Team è in grado di proporre una gamma completa di motori Torque per ogni esigenza industriale, con diametro nominale dello statore da 93 al 1.220 mm.

Di EMO in EMO, il percorso di sviluppo tecnologico e industriale compiuto da Technai Team è lungo e ricco di soddisfazioni. Era, infatti, la EMO di Milano del 1995 quando la neonata Technai si presentò al grande pubblico con un primo esempio di tavola porta pezzi per macchine a montante mobile, integrata con assi rotativi ad azionamento diretto, di sua produzione. Primo e unico esempio funzionante esposto in fiera di un prodotto industriale che negli anni a seguire avrebbe cambiato il mondo della macchina utensile e della trasmissione del moto in generale.

di Fabrizio Garnero

Ottobre 2017

Oggi, a 22 anni di distanza da quella edizione, si è da poco conclusa un’altra EMO, la ventiduesima se la memoria non mi tradisce, e Technai Team è stata ancora una volta, così come allora, protagonista. Vi è però una differenza sostanziale rispetto al 1995: la consapevolezza di chi sa di aver contribuito a scrivere una pagina tecnologica importante e di essere ormai nome autorevole nel campo della tecnologia direct drive. “Usando un termine attuale, eravamo una piccola “start-up” formata da un gruppo di ex-colleghi, con un bagaglio di conoscenze tecnologiche e un know-how specialistico legato alla macchina utensile. I casi della vita ci hanno portato a unire le nostre forze” racconta Roberto Colombo, Presidente e Direttore Tecnico di Technai Team. “Ci siamo così presentati alla EMO di Milano speranzosi e fiduciosi nel futuro “radioso” che oggi, fortunatamente, possiamo dire di aver avuto. Eravamo consapevoli della validità della soluzione che presentavamo, ma ovviamente abbiamo tenuto un profilo basso nonostante fossimo gli unici a presentare un’applicazione funzionante dei motori torque. Ricordo ancora che un costruttore ben più blasonato di noi (che negli anni a seguire sarebbe poi diventato nostro cliente) esponeva solo un concept applicativo degli assi lineari ad azionamento diretto ancora in fase di definizione. Noi, invece, nel nostro piccolo, proponevamo già una soluzione industrializzata con azionamento diretto”.

Linea di Motori “torque” e Linea “Sistemi per Macchine Utensili”
Alla EMO 2017 di Hannover Technai Team si è presentata forte della consapevolezza di essere tra i pochi sul mercato in grado di proporre una gamma completa di motori Torque (la serie MK-CI) adatta per ogni esigenza industriale, con diametro nominale dello statore da 93 al 1.220 mm, altezze  da 30 fino a 150 mm e coppia massima estesa fino a 30.000 Nm. “Ad Hannover -  spiega il signor Colombo - abbiamo presentato le nostre soluzioni dedicate alla macchina utensile: la linea di motori, standard e personalizzati e, per la linea “sistemi”, la  gamma industrializzata di teste birotative per fresatura con elettromandrino. Una novità assoluta è stata il “Modulo di trasmissione per tavole porta pezzo di fresatura”, oltre ad una particolare realizzazione di testa di fresatura con elettromandrino da 120 kW e 30.000 giri/min espressamente realizzata per la lavorazione di strutture aeronautiche in alluminio. Il prodotto è stato anche fisicamente visibile presso lo stand del cliente nostro committente, un importante costruttore di macchine tedesco”.

Un innovativo concetto per la realizzazione di teste di fresatura rivolta agli OEM
Technai si è presentata ad Hannover come uno dei nomi di riferimento nel campo delle teste per macchine utensili. “Lo scorso anno abbiamo realizzato quasi 70 unità di teste birotative con elettromandrino, pertanto riteniamo di avere già oggi una presenza significativa in questa particolare nicchia di mercato” continua Roberto Colombo “ma intendiamo crescere ancora, qualificando sempre meglio la nostra proposta e ridefinendone il suo contenuto convenzionale. Il nostro scopo è infatti suscitare l’interesse di quei molti costruttori di primario livello che oggi ancora perseguono la filosofia della completa progettazione e realizzazione in proprio della testa. Le ragioni, tutte comprensibili, sono sia strategiche (la testa esprime il miglior know-how tecnico del costruttore) sia tattiche e concrete (padronanza e competenza nel servizio di manutenzione, convenienza economica). A questi costruttori andiamo a proporre una nuova linea di “MODULI” funzionali, concepiti per realizzare una perfetta simbiosi morfologica e funzionale con la loro testa. Ogni modulo contiene il motore torque, il cuscinetto, l’encoder di retroazione e il dispositivo di bloccaggio, il tutto chiuso in un involucro meccanico con l’interfaccia  più coerente per il loro progetto. Il modulo esprimerà la sintesi della nostra esperienza tecnica, garantendo la qualità di un prodotto ben industrializzato, affidabile e certificato da un processo produttivo efficiente”.

Due modelli di teste che ben sintetizzano la lunga esperienza aziendale
La linea di teste TCH è la sintesi che esprime il meglio delle competenze Technai nel settore delle macchine utensili. La testa birotativa a forcella TCH 19 è un progetto modulare che combina le qualità dei motori Torque in un’esecuzione meccanica di alta precisione ottimizzata per la lavorazione di stampi, per esempio nel settore automotive su macchine a 5 assi. La rotazione assi è attuata da motori direct drive Technai integrati in moduli funzionali, disponibile con elettromandrini fino a 24.000 giri/min e 42-60 kW, attacco utensile HSK-A63 o HSK-A100. La TCH 19 è una testa disegnata per equipaggiare le grandi macchine di lavorazione stampi, in particolare per la realizzazione di stampi a iniezione plastica dove si apprezza la struttura snella e penetrante del corpo che sostiene l’elettromandrino. La TCH 20 condivide la stessa gamma di elettromandrini del modello TCH 19, ma si caratterizza per una struttura più compatta che integra il motore Torque dell’asse C nella struttura della forcella. La distanza contenuta tra il naso mandrino e l’asse A la rende adatta a svariati utilizzi, tra cui: lavorazione di parti strutturali in alluminio nel settore aerospace; lavorazione di grandi stampi per formatura lamiera nel settore automotive; lavorazione di ingranaggi, turbine, ecc. Come nella lavorazioni degli stampi a iniezione, anche in questo caso le caratteristiche fondamentali sono la precisione del posizionamento degli assi con un bloccaggio stabile e senza distorsioni geometriche. Da segnalare anche la dinamica spinta nei movimenti e l’alta precisione delle traiettorie che si traducono nella qualità di finitura delle superfici fresate. La stabilità e il controllo delle derive termiche assicurano elevata precisione volumetrica delle superfici lavorate.

Gli specialisti del Direct Drive
Abbiamo quindi visto come le nuove teste birotative presentate alla EMO costituiscano solo l’ultima tappa del percorso tecnologico ed evolutivo di Technai; ma quali sono state le altre  svolte epocali dell’azienda? Ripercorrendone la storia, la prima risale senza dubbio al 1995, anno della sua fondazione, quando, scandagliando il mercato attraverso una prima fase societaria in cui operavano come Service per la macchina utensile, Colombo e soci intravidero delle possibilità di sviluppo nell’applicazione degli assi rotativi ad azionamento diretto. “Era l’epoca in cui i primi motori lineari si affacciavano sul mercato candidandosi come la soluzione tecnologica che avrebbe contribuito a cambiare definitivamente la macchina utensile” ricorda lo stesso Roberto Colombo. “Ma fino ad allora nessuno aveva pensato agli assi rotativi con trasmissione diretta. Technai Team è stata fondata come società di servizi e progettazione con competenze specifiche sulla macchina utensile. Ci definivamo degli “integratori di servizi per le macchine utensili”, che in parole povere si traduceva in “dateci il problema e noi ve lo risolviamo”. È da questa base di partenza che si è sviluppata poi l’attività vera e propria, dove il Service non era altro che la palestra con cui fare esperienza e accumulare conoscenze scandagliando le reali esigenze della clientela. Conoscenze che ci avrebbero in seguito permesso di vedere in anticipo il reale potenziale del settore e diventare veri e propri specialisti nella tecnologia direct drive”.  “Abbiamo avuto un arco di tempo di 5/6 anni in cui abbiamo operato da pionieri in questa tecnologia  realizzando una trentina di applicazioni estremamente innovative, anche in campi diversi dalla macchina utensile, che ci hanno permesso di accumulare  esperienza e quella competenza distintiva che oggi ci viene riconosciuta  sul mercato. Fondamentale nella nostra storia, è stata la decisione di sviluppare il know-how di progettazione elettromagnetica dei motori (1998), quindi di gestirne il processo produttivo fino al totale controllo di tutte le fasi, concretizzatosi nel 2005 nella nuova sede di Lonate Pozzolo. Nasce in quell’anno la gamma di motori MK-CI, definiti come “standard” per l’equivalenza di configurazione e dimensioni con l’offerta di altri primari e blasonati costruttori che, seppur arrivati solo nei primi anni 2000, hanno successivamente consolidato e affermato la tecnologia dei motori “torque” generando un vero e proprio nuovo segmento di mercato”.

Applicazioni speciali con motori torque customizzati
“Con la linea di prodotto MK-CI ci rivolgiamo al mercato più competitivo che richiede una soluzione di azionamento Direct Drive per assi rotativi con caratteristiche e prestazioni allo stato dell’arte, in configurazione essenziale e standardizzata” aggiunge Fabrizio Parma, Sales Manager di Technai Team. “Le caratteristiche peculiari di questa linea di motori sono il design industrializzato, le prestazioni e la qualità esecutiva di eccellenza, la disponibilità di consegna e, cosa che non guasta mai, l’ottimo rapporto qualità/prezzo. Nonostante ciò, oggi, sul mercato, Technai Team è la realtà più capace a rispondere in maniera flessibile a esigenze speciali perché la sua vocazione originaria al problem solving rimane. Alla linea di prodotto standard affianchiamo, infatti, la realizzazione di motori torque “su misura”, spaziando dal semplice adattamento del layout meccanico fino a giustificare un completo nuovo progetto elettromagnetico e meccanico. Il mercato dei motori torque è molto ampio, sebbene per Technai l’ambito della macchina utensile resti prevalente per le ragioni dettate dalla storia imprenditoriale che l’ha condotta sino a qui”.

Torna in alto

Robot

Gestione

Error: No articles to display

Comunicazione tecnica per l'industria