Menu
Saturday, 16 Dicembre 2017
Attenzione
  • JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 73
  • JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 69
A+ A A-

Dal 1970, specialisti nella produzione di fresatrici per viti

 La filettatrice Saporiti Plus 400  è dotata di un bancale con una robusta struttura in acciaio elettrosaldato inclinata a 45°. La filettatrice Saporiti Plus 400 è dotata di un bancale con una robusta struttura in acciaio elettrosaldato inclinata a 45°.

Con le macchine Saporiti è possibile produrre viti e biviti co-rotanti e contro rotanti, con filetti complessi, miscelatori, camme e passi variabili (per lavorare plastica, gomma, alimenti, da trasporto, per pompe e compressori). Tra i tanti modelli disponibili a catalogo, una segnalazione particolare merita la filettatrice Saporiti Plus 400, destinata alla realizzazione di viti con diametri fino a 250 mm e con lunghezze
fino a 8.000 mm. 

di Laura Alberelli

Giugno/Luglio 2017

 

Saporiti, azienda con sede a Solbiate Olona in provincia di Varese, è un nome storico nel settore della meccanica. Inizia infatti la propria attivià nel lontano 1946, con la produzione di macchine utensili (torni tradizionali e fresatrici). La svolta arriva però negli anni ‘70, quando cioè la società decide di specializzarsi nella produzione di fresatrici per viti di plastificazione, dapprima meccaniche e successivamente a controllo numerico.
Attualmente, la gamma di produzione Saporiti comprende rettificatrici per sfere di valvole, filettarici per la fresatura di viti per estrusori, presse, trasporto pompe e compressori e foratrici-barenatrici-lappattrici per fori anche con profilatura interna (bottle boring).

Disponibili fino a sei  assi lineari controllati e tre mandrini  
Le viti hanno oggi profili sempre più complicati, ma con le macchine sviluppate da Saporiti è possibile produrre viti e biviti co-rotanti e contro rotanti, con filetti complessi, miscelatori, camme e passi variabili (per lavorare plastica, gomma, alimenti, da trasporto, per pompe e compressori). Diverse le versioni di macchine disponibili: con bancale orizzontale, con bancale inclinato, con teste per frese frontali, per frese a disco e di tipo whirling.
Tra i tanti modelli presenti a catalogo, una segnalazione particolare merita la filettatrice Saporiti Plus 400, destinata alla realizzazione di viti con diametri fino a 250 mm e con lunghezze fino a 8.000 mm. Il bancale ha una robusta struttura in acciaio elettrosaldato inclinata a 45°. Oltre a garantire una visione ottimale della lavorazione all’operatore, questo tipo di configurazione facilita la caduta dei trucioli nel convogliatore posto in posizione frontale. Il convogliatore supporta le portiere telescopiche che proteggono completamente la zona di lavorazione senza per questo ostacolare la visibilità. Le filettatrici Saporiti possono avere fino a sei assi lineari e tre mandrini, oppure nel caso della PLUS 400 tre assi lineari e due mandrini: l’asse longitudinale Z, il trasversale X, il movimento verticale della fresa Y, il mandrino portapezzo C e la velocità della fresa S.
La macchina è dotata di un mandrino a presa idraulica che può avere un attacco ISO 50 o HSK 100 per il cambio veloce delle frese. La velocità massima degli utensili può arrivare fino a 5.000 giri/min. La potenza del motore mandrino sigillato e ad alto rendimento è pari a 22 kW. Tutta l’elettronica adottata dalla Saporiti Plus 400 è a marchio Siemens. Degno di nota è poi il CNC Siemens 840DE di ultima generazione e il motore fresa a refrigerazione forzata con chiller indipendente, in grado di assicurare il massimo rendimento energetico e una forte riduzione sia del rumore che degli interventi di manutenzione.

È possibile eseguire filettature anche con passi lunghi
Sul carro della Saporiti Plus 400 è posizionata una lunetta autocentrante idraulica a lame lunghe, che consente di effettuare filettature anche con passi lunghi così come di eseguire la lavorazione di un ampio range di diametri senza la necessità di utilizzare bussole o gusci di supporto. La lunetta garantisce pertanto una presa rapida e precisa e il centraggio automatico del pezzo. È posta sul carro in posizione frontale alla fresatrice per contrastarne la spinta, ma è fissata su di una slitta indipendente per poter essere spostata di ± 100 mm rispetto alla posizione centrale della macchina in base alle particolari esigenze di lavorazione o all’impiego di determinati tipi di utensili.
Saporiti Plus 400 può essere equipaggiata con una lunetta con i seguenti campi di lavoro: 15-150 mm, 20-180 mm, 30-240 mm, 35-250 mm. Le lunette possono essere fornite con lame inclinabili per permettere anche la lavorazione di viti con esterni conici. La macchina può comunque essere equipaggiata con più lunette facilmente intercambiabili.
La precisione di posizionamento del mandrino delle fresatrici Saporiti permette l’impiego dei più recenti modelli di frese Sandvik, valida alternativa ai creatori, utilizzate per la realizzazione di alberi scanalati con tempi di lavorazione assai brevi.  Ad aumentare le prestazioni delle macchine una serie di accessori disponibili su richiesta. Tra questi ricordiamo la possibilità del passaggio del refrigerante all’interno degli utensili, la possibilità di controllare la posizione della lunetta idraulica autocentrante e la possibilità di adottare sulla testa a fresare un cambia utensili a 12 posti.
La filettatrice Saporiti Plus 400 è governata dal software Sapovite, dedicato esclusivamente alla fresatura di viti. Studiato e sviluppato da Saporiti anche grazie alla costante collaborazione dei clienti, è in continuo aggiornamento in modo da adattarsi agli attuali profili delle coclee, assicurando così una programmazione rapida e agevole delle viti e delle bi-viti anche molto complicate, di miscelatori e passi variabili. Il software permette all’operatore di scegliere gli utensili che più preferisce, garantendo al tempo stesso una produzione economica anche di una sola vite. Questo modello di macchina, così come tutte le fresatrici a marchio Saporiti, possono essere facilmente integrate in una fabbrica 4.0.

Torna in alto

Robot

Gestione

Error: No articles to display

Comunicazione tecnica per l'industria