Menu
Friday, 21 Luglio 2017
Attenzione
  • JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 383
A+ A A-

Più automazione, meno fatica

Soluzione di automazione intelligente: Lenze ha unito il Panel Controller p300 con l’inverter i500. Soluzione di automazione intelligente: Lenze ha unito il Panel Controller p300 con l’inverter i500.

Lenze ha creato un’alleanza vincente tra il Panel Controller p300 e l’Inverter i500 proponendo una soluzione di automazione intelligente. Per la movimentazione dei materiali, Lenze ha sviluppato anche il motore m350. Si tratta di una soluzione meccatronica integrata di azionamento, composta da riduttore, motore, elettronica e software.

di Sara Rota

Gennaio-Febbraio 2017

Le soluzioni di automazione di moderna concezione si concentrano sul concetto di “più facile”, “più piccolo” e “più modulare”. In linea con quelle che sono le richieste provenienti dal mercato, Lenze ha unito il panel controller p300 e l’inverter i500 dando così vita a una soluzione di automazione intelligente. Progettato principalmente per le macchine e i moduli macchina basilari, il nuovo pacchetto di automazione si contraddistingue per l’integrazione dell’“interfaccia PLC”, che facilita notevolmente la progettazione. L’utente risparmia tempo prezioso evitando la risoluzione di problemi costosi. Il “cervello” della soluzione di automazione è il Panel Controller p300, che unisce il controllo sequenziale Codesysbased e la visualizzazione in un dispositivo uniforme. Le soluzioni e le librerie pronte per l’uso facilitano la gestione del display di visualizzazione e delle informazioni di diagnosi di solo testo tramite un template disponibile in diverse lingue. L’unità è stata progettata per il montaggio diretto sulla porta del quadro elettrico, in modo che non sia richiesto alcuno spazio aggiuntivo nel quadro elettrico stesso. Gli inverter della serie i500 presentano ingombri decisamente ridotti. Gli inverter con filtro RFI integrato e potenze fino a 2,2 kW misurano 60 mm di larghezza e una profondità di 130 mm fino a 11 kW.

Parametrizzazione è la parola chiave
Lenze ha inoltre semplificato la progettazione. Oggi gli utenti richiedono solo uno strumento di facile utilizzo per la programmazione PLC e la parametrizzazione dell’azionamento, il PLC Designer. La parametrizzazione online e offline è semplice con le interfacce pronte all’uso. E parametrizzazione è la parola chiave,  perché non vi è alcuna necessità di programmazione. Grazie all’interfaccia PLC, l’intero contenuto del dispositivo può essere scritto su un supporto USB. Il progetto, i parametri, la visualizzazione e i dati del cliente vengono quindi salvati in un unico posto. Il vantaggio: lo stato precedente può essere facilmente caricato in macchine successive dal backup. Questa caratteristica permette di risparmiare una grande quantità di tempo, soprattutto nella costruzione di macchine in serie e nel service. Lenze utilizza EtherCAT come standard di comunicazione tra p300 e i500 per garantire cicli di controllo veloci. Le interfacce Ethernet facilitano la manutenzione e il monitoraggio remoto. Come l’interfaccia PLC sul p300 consente l’accesso diretto a i500 grazie agli strumenti di progettazione Lenze, i parametri possono essere modificati in modo intuitivo durante l’esecuzione e salvati nel sistema di controllo tramite un’interfaccia di facile utilizzo, indipendentemente dallo stato attuale della macchina. L’integrità dei dati è quindi garantita anche in caso di service.

Una soluzione meccatronica integrata di azionamento
Per la movimentazione dei materiali, Lenze propone invece il motore m350. Si tratta di una soluzione meccatronica integrata di azionamento, composta da riduttore, motore, elettronica e software. Lenze non si limita però a combinare il riduttore e il motore, ma gestisce i due elementi insieme in modo che il rapporto di trasmissione si liberi nel corpo motore. Stesso discorso vale per l’elettronica e il software, con cui la velocità fissa del motore può essere facilmente adattata tramite un’applicazione per smartphone facile da usare attraverso la connessione NFC. Con la stessa coppia, è possibile scegliere liberamente la velocità tra 42 e 216 giri/min all’uscita del riduttore, semplificando in questo modo l’attività di progettazione. M350 è disponibile in tre taglie con coppie pari a 25, 50 e 75 Nm. Con solo due livelli, basic e avanzato (comprendente i freni), non più di sei versioni coprono un ampio spettro di soluzioni nella movimentazione orizzontale dei materiali. La standardizzazione ottenuta riduce al minimo l’esborso complessivo della movimentazione dei materiali. Analizzandola nel dettaglio, la nuova soluzione di azionamento meccatronica è più efficiente dal punto di vista energetico delle unità solitamente impiegate nella movimentazione orizzontale dei materiali. Inoltre, le funzioni di rampa integrate e le  opzioni di controllo del freno assicurano che le merci siano trasportate in modo fluido e, quindi, con delicatezza, senza prendere colpi. In virtù di ciò, m350 rappresenta una soluzione standard universale per ogni tipo di implementazione. Gli accessori consentono di dotare l’azionamento meccatronico di un supporto di coppia supplementare e albero pieno, personalizzando così le rispettive esigenze della macchina.

Articoli correlati (da tag)

Torna in alto

Robot

Gestione

Error: No articles to display

Trattamenti

La tempra “su misura”

22-03-2017 Hits:238 Trattamenti Cinzia - avatar Cinzia

Eldec sviluppa impianti di tempra a induzione modulari e personalizzati perfettamente integrabili in differenti sistemi produttivi. Il vantaggio di utilizzare questo tipo di macchine è soprattutto evidente nella produzione dei...

Read more
Comunicazione tecnica per l'industria