Menu
Thursday, 22 Giugno 2017
A+ A A-

Microsmerigliatrici dalle grandi precisioni

Le microsmerigliatrici Minimo serie Evolutiva One Series Ver. 2 sono equipaggiate con una centralina C2212 dotata di funzione di riconoscimento. Le microsmerigliatrici Minimo serie Evolutiva One Series Ver. 2 sono equipaggiate con una centralina C2212 dotata di funzione di riconoscimento.

 

La nuova centralina che equipaggia le microsmerigliatrici Minimo serie Evolutiva One Series Ver. 2 di Minitor Co. Ltd garantisce il controllo differenziato su ogni tipo di manipolo. Ciò permette di utilizzare le smerigliatrici alla massima potenza, impostando sempre la coppia massima a qualsiasi velocità. Le microsmerigliatrici Minimo sono distribuite da Prealpina.

di Laura Alberelli

Novembre 2016

Dal 1959 Prealpina distribuisce in esclusiva nel nostro Paese utensili di diverse case costruttrici. Nel corso degli anni, alla tradizionale attività di distribuzione all'ingrosso di utensileria meccanica, si è affiancata - divenendo in breve tempo il core business aziendale - l’importazione (in esclusiva) dei prodotti di cinque aziende giapponesi, due tedesche e una statunitense, e la creazione di un proprio catalogo di prodotti. Questo, unitamente al bagaglio tecnico accumulato, ha permesso a Prealpina di assumere un ruolo strategico nei settori dello stampo e della meccanica di precisione, sia per la fornitura di utensili all'avanguardia sia per la consulenza tecnica garantita da un team tecnico-commerciale. Tra i più recenti prodotti entrati a far parte della famiglia di soluzioni commercializzate da Prealpina segnaliamo le microsmerigliatrici Minimo serie Evolutiva One Series Ver. 2 di Minitor Co. Ltd. Grazie alla presenza di un microprocessore, la nuova centralina Minimo permette il controllo differenziato su ogni tipo di manipolo. Ciò consente di utilizzare le smerigliatrici alla massima potenza, impostando sempre la coppia massima a qualsiasi velocità. Oltre al display che visualizza la velocità e all’indicatore di carico a Led, su questa serie anche la funzione di controllo esterno è standard. In questo modo è possibile l’installazione di manipoli anche su macchine automatiche.

 

Visualizzati sia il numero di giri che la coppia ottimale

Le microsmerigliatrici Minimo serie Evolutiva One Series Ver. 2 sono equipaggiate con una centralina C2212, dotata di funzione di riconoscimento. Collegando una smerigliatrice Ver.2, la centralina ne identifica il motore, ne visualizza il numero di giri e verifica la coppia ottimale. Una volta riconosciuta la smerigliatrice collegata, la centralina imposta automaticamente cosa visualizzare sul display o il numero di giri (x1.000) o la potenza in uscita (%). Anche le condizioni di carico sono segnalate durante le lavorazioni e indicate sulla scala a Led. In caso di overload, l’errore è riconoscibile sulla scala a Led e da un suono. Grazie alla presenza dei sensori di rotazione, la centralina Minitor è in grado di intervenire immediatamente in caso di perdita di velocità a causa di un sovraccarico durante l’utilizzo. Nella Ver.2 questa funzione è stata ulteriormente migliorata esercitando una coppia tenace soprattutto con velocità medio-basse. A fermare immediatamente la smerigliatrice è un sistema di frenata rapido. Inoltre cambiando da alta a bassa velocità, il sistema cambia anche il senso di rotazione.

 

Un sistema componibile in base alle esigenze
Le smerigliatrici Minimo serie Evolutiva appartenenti alla nuova serie Ver.2 sono compatibili con la nuova funzione di identificazione del motore e in grado di generare una potenza superiore. Il tasto On/Off si trova a metà della smerigliatrice e permette così l’accensione e lo spegnimento senza dover cambiare mano. Queste smerigliatrici assicurano elevata qualità e alta precisione. Soprattutto nelle lavorazioni con lime diamantate di piccoli diametri, la percentuale minima di eccentricità permette di lavorare in modo più dolce e migliora la durata degli utensili stessi.
Le smerigliatrici Minimo sono composte da una testina e da un motore componibili nella configurazione più in linea con le esigenze dell’utilizzatore.
Il cambio degli utensili avviene in modo semplice e rapido rilasciando l’anello di tenuta della pinza.
Ampia è la disponibilità di pinze in grado di stringere i più diversi diametri (1 - 1,2 - 1,4 - 1,6 - 1,8 - 2 - 2,34 - 3 - 3,175 - 4 - 5 - 6 - 6,35 mm).

 

 

 

 

 

Torna in alto

Robot

Gestione

Error: No articles to display

Trattamenti

La tempra “su misura”

22-03-2017 Hits:169 Trattamenti Cinzia - avatar Cinzia

Eldec sviluppa impianti di tempra a induzione modulari e personalizzati perfettamente integrabili in differenti sistemi produttivi. Il vantaggio di utilizzare questo tipo di macchine è soprattutto evidente nella produzione dei...

Read more
Comunicazione tecnica per l'industria