Menu
Sunday, 19 Novembre 2017
Attenzione
  • JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 383
A+ A A-

Focalizzati sulle esigenze del cliente

Oltre a offrire componenti standard, provati e testati, il Gruppo Zimmer offre prodotti semi-standard, così come soluzioni di sistema specifiche per il cliente e soluzioni personalizzate, immesse sul mercato con i marchi Zimmer, Sommer-Automatic e Benz. Nell’immagine è raffigurato un sistema per la movimentazione di un basamento motore. Oltre a offrire componenti standard, provati e testati, il Gruppo Zimmer offre prodotti semi-standard, così come soluzioni di sistema specifiche per il cliente e soluzioni personalizzate, immesse sul mercato con i marchi Zimmer, Sommer-Automatic e Benz. Nell’immagine è raffigurato un sistema per la movimentazione di un basamento motore.

Per bloccare e frenare su guide profilate e barre tonde, Zimmer Group propone una vasta gamma di soluzioni con diversi tipi di azionamenti. L’utilizzo di questi componenti garantisce massima precisione dei cicli di lavorazione, grazie a tempi ciclo ridotti che assicurano una produzione efficiente e, grazie a un bloccaggio sicuro, offrono massima sicurezza sia alle macchine che agli operatori.
di Laura Alberelli

Aprile 2015

T

ecnologia di manipolazione; tecnologia di ammortizzazione; tecnologia lineare; tecnologia dei processi industriali; tecnologia utensili; tecnologia delle macchine: questi sono gli ambiti di competenza del Gruppo Zimmer. Oltre a offrire componenti standard, provati e testati, il Gruppo Zimmer offre prodotti semi-standard, così come soluzioni di sistema specifiche e soluzioni personalizzate, immesse sul mercato con i tre marchi Zimmer, Sommer-Automatic e Benz.
Il Gruppo Zimmer, la cui proposta si rivolge a tutti i settori dell’industria, è in grado di offrire soluzioni a ogni problema specifico. Proprio per questo motivo, la Zimmer Group ha fatto suo l’appellativo “The know-how factory”.
Al fine di proporsi sul mercato come unico interlocutore per i propri clienti, nel novembre dell’anno scorso Sommer Automatic Italia è diventata Zimmer Group Italia. Il personale di fiducia che in questi anni ha seguito i prodotti Sommer Automatic e Zimmer è tuttora a disposizione, rafforzato dall’inserimento di nuove figure professionali che seguiranno i nuovi prodotti che saranno integrati nella già ampia gamma.
“Questo passaggio e le numerose variazioni apportate dalla casa madre tedesca alle sue filiali nel mondo nell’ambito delle vendite, dell’organizzazione e della tecnologia hanno lo scopo di preparare il nostro gruppo di società per le “sfide” del futuro”, afferma Roberto Gorini, responsabile commerciale di Zimmer Group Italia. “Mentre la nostra struttura aziendale si è rafforzata e riorganizzata in sei aree tecnologiche, i marchi dei nostri prodotti rimangono infatti invariati.
La dimensione forse più importante del nostro successo è il nostro orientamento verso il cliente. Siamo fornitori di servizi nel vero senso della parola. Anche la nostra decisione di presentarci d’ora in avanti come Gruppo Zimmer è in linea con questo atteggiamento”.

Più di 4.000 soluzioni a catalogo
Zimmer Group offre un pacchetto di prodotti e soluzioni tra i più ricchi e innovativi presenti oggi sul mercato, caratterizzati da elevata qualità e affidabilità. Sono infatti più di 4.000 le soluzioni disponibili a catalogo, frutto di oltre 20 anni di esperienza maturata sul campo.
Tra queste, una segnalazione particolare meritano gli elementi di bloccaggio e frenatura per guide lineari, fondamentali in fase di posizionamento, arresto e frenatura. Il loro utilizzo garantisce infatti massima precisione dei cicli di lavorazione, grazie a tempi ciclo ridotti che assicurano una produzione efficiente e, grazie a un bloccaggio sicuro, offrono massima sicurezza sia alle macchine che agli operatori.
“Gli elementi di bloccaggio e frenatura per guide lineari di Zimmer Group altro non sono che componenti montabili su guide lineari commerciali a ricircolo di sfere o a rulli (Hiwin, INA, NSK, Rexroth, Rollon, Schneeberger, SKF, THK, ecc.) o su barre tonde”, spiega Roberto Gorini. “I nostri prodotti trovano impiego in presenza di guide lineari, laddove esiste l’esigenza di bloccare in posizione il pattino (per lavorazioni, sicurezza, ecc ...) o di frenare il pattino in movimento (sicurezza – emergenza). Poiché le guide lineari sono impiegate in molteplici ambiti produttivi, i nostri elementi di bloccaggio e frenatura trovano applicazione nei più diversi settori. In modo particolare nelle macchine utensili, nelle macchine di assemblaggio, nel settore dell’imballaggio, della robotica, dell’industria alimentare e dell’automotive. Ovunque, dunque, ci sia automazione”.

Scegliere in base all’applicazione
I sistemi per guide lineari Zimmer si suddividono in due gruppi: il primo si occupa solo del bloccaggio da fermo (stazionamento), mentre il secondo è in grado anche di effettuare la frenatura dinamica, e quindi di arrestare una massa in movimento. All’interno di questi gruppi, vi sono poi componenti che si differenziano tra loro in base al tipo di azionamento: manuali (solo stazionamento), pneumatici, idraulici ed elettrici. Le versioni pneumatiche e idrauliche possono essere normalmente aperte o normalmente chiuse. Le prime hanno una chiusura ad aria (pneumatiche) o a olio (idrauliche), mentre le seconde chiudono meccanicamente e quindi l’aria/olio vengono utilizzati per aprire.
Il principio di funzionamento è assai semplice: i componenti sono dotati di piastrine di contatto che vanno a bloccare la guida in una zona al di fuori della pista delle sfere o dei rulli. “Oltre ad assicurare elevate forze di presa in una struttura dalle dimensioni molto ridotte, numerosi sono i vantaggi del loro utilizzo”, prosegue Gorini. “Tra questi ricordiamo l’assenza di movimento del pezzo, nessuna forza di bloccaggio agente sul carrello di guida, elevata precisione di posizionamento, grande rigidità, assenza di usura, semplice montaggio. Zimmer Group propone anche versioni adatte all’arresto di emergenza con un rivestimento speciale integrato per la frenatura. I nostri sistemi vengono scelti in base all’applicazione a cui sono destinati: se serve il bloccaggio piuttosto che la frenatura; in base alla forza richiesta e in base alla marca di guida, alla taglia e al tipo di pattino si identifica quindi il codice del componente da utilizzare”.

Le peculiarità dei diversi azionamenti
Per le guide profilate, Zimmer Group propone elementi con azionamento manuale (HK e miniHK), pneumatico (MK, MKS, MBPS, UBPS, LKP, LKPS, LBPS, MCP, MCPS), idraulico (KWH, KBH, KBHS) ed elettrico (LCE).
Nel caso invece di guide tonde, sono disponibili elementi con azionamento manuale (HKR) e pneumatico (MKR, MKRS, RBPS). C’è poi una versione pneumatica adatta al bloccaggio di alberi rotanti (TPS).
Le serie MK/MKS/MKR/MKRS/MBPS/UBPS sono strutturate con due sistemi a cuneo  che scorrono parallelamente (sincronicamente). Ciò vuol dire che il movimento di apertura/chiusura dei profili di contatto viene eseguito da entrambi i lati. Pertanto, se la struttura circostante è eseguita idoneamente, si possono escludere movimenti relativi dovuti al bloccaggio.
Le serie HK/HKR/miniHK/MK/MKS/MKR/MKRS/LKP/LKPS/MCP/MCPS/TPS/KWH e LCE sono indicate esclusivamente per processi di serraggio statici.
Le serie MBPS/UBPS/RBPS/LBPS/KBH e KBHS consentono, tramite l’utilizzo di idonei profili di contatto, l’impiego dinamico (frenatura) come caratteristica di sicurezza.
Le serie MCP/MCPS sono dotate di supporto oscillante per impedire che durante il processo di serraggio subentrino forze trasversali nella struttura circostante.
In linea di principio si ottiene un collegamento senza attrito tra l’elemento di  bloccaggio e la guida lineare sulle superfici libere della rotaia guida, per cui le vie di scorrimento delle guide a sfere e a rulli non vengono danneggiate.

Un collegamento speciale che aumenta la forza di presa
L’alimentazione ottimale dell’aria compressa garantisce un funzionamento sicuro. In caso di bloccaggi con azionamento pneumatico è consigliabile l’utilizzo di aria pulita e lubrificata, come indicato dalla norma ISO8573-1 Classe 4. La dimensione filtro consigliata da Zimmer Group è di 25 µm. La sezione dei tubi degli elementi può essere predisposta il più grande possibile in relazione all’allacciamento per l’aria. Sezioni tubi più piccole peggiorano il tempo di risposta e di reazione degli elementi. In linea di principio, sono utilizzabili tutte le valvole pneumatiche attualmente in commercio. Grazie al collegamento PLUS è possibile assicurare forze di presa elevate.
Con il supporto della pressione dell’accumulatore di energia a molla e l’anteposizione di una valvola a 5/2 (senza sovracorrente) o 5/3 vie, è possibile aumentare la forza di presa degli elementi MKS/MKRS/UBPS e MCPS. In questo caso, il filtro di scarico va sostituito con un collegamento a una seconda linea pneumatica.
Gli elementi di bloccaggio idraulici (serie KWH, KBH, KBHS) sono preriempiti di olio idraulico HLP 46. Il collegamento idraulico è montato su entrambi i lati. Per l’alimentazione è sufficiente un collegamento. Una particolare attenzione va riservata allo sfiato delle linee idrauliche fisse e flessibili, in quanto le inclusioni d’aria possono danneggiare gli elementi sigillanti.

 

 

 

 

Torna in alto

Robot

Gestione

Error: No articles to display

Trattamenti

La tempra “su misura”

22-03-2017 Hits:377 Trattamenti Cinzia - avatar Cinzia

Eldec sviluppa impianti di tempra a induzione modulari e personalizzati perfettamente integrabili in differenti sistemi produttivi. Il vantaggio di utilizzare questo tipo di macchine è soprattutto evidente nella produzione dei...

Read more
Comunicazione tecnica per l'industria