Menu
Tuesday, 21 Novembre 2017
Attenzione
  • JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 383
A+ A A-

Un 2014 archiviato sotto il segno positivo

. La sede di ABB Italia a Sesto San Giovanni (MI). . La sede di ABB Italia a Sesto San Giovanni (MI).

Lo scorso febbraio presso la sede ABB di Sesto San Giovanni, in provincia di Milano, si è tenuta una conferenza stampa per annunciare i risultati 2014 di ABB a livello mondiale e di ABB in Italia. Decisamente buono il bilancio: redditività positiva, aumento di ordini e fatturato e forte presenza sui mercati internazionali.
di Elisabetta Brendano

Marzo 2015

ABB Italia ha registrato nel 2014 ordini per 2.481 milioni di euro (+17% rispetto al 2013) e un fatturato di 2.372 milioni di euro (+13% rispetto al 2013). Questo dato tiene conto delle recenti acquisizioni. Sostanzialmente stabile e positiva la redditività, mentre cresce la percentuale dell’export sui ricavi che si assesta al 67% rispetto al 63% dell’anno precedente.
Commentando i risultati di ABB Italia, Mario Corsi, che dal 1° gennaio ha assunto la carica di Amministratore Delegato di ABB SpA e anche il ruolo di responsabile dell’area composta da altri 17 Paesi tra cui Grecia, Turchia, Paesi Balcanici, Malta e Israele, ha dichiarato: “Chiudiamo bene un anno molto impegnativo e, al tempo stesso, molto soddisfacente. Per ottenere i risultati che annunciamo oggi abbiamo potuto contare sulla nostra forte posizione nei comparti dell’energia e dell’automazione, sul contributo delle recenti acquisizioni così come sull’eccellenza operativa delle nostre fabbriche e sulla vicinanza al mercato delle nostre persone.
Tra gli altri fattori di successo va citata la nostra capacità di servire efficacemente i mercati internazionali testimoniata da un’importante crescita della quota di export. Importanti ordini, tra cui quello in Tunisia nel settore dell’oil & gas per la realizzazione dell’impianto di trattamento gas di Nawara, consolidano ulteriormente la nostra presenza all’estero.
Oltre all’oil and gas, tra i settori trainanti del 2014 si segnala la robotica, che ha registrato un vero e proprio record di vendite di robot industriali, l’efficienza energetica, che ha segnato un incremento sull’ordinato del 28% rispetto all’anno precedente, il comparto dell’energia e l’automazione, sia nei contesti infrastrutturali che in quelli dell’industria e delle utility.
Anche il business del service, che rappresenta il 12% dell’ordinato, con un incremento del 5,4% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente, ha dato un significativo contributo al risultato di fine anno confermando il valore della base installata e la focalizzazione delle imprese clienti nell’ottimizzazione degli asset produttivi e dei processi esistenti”.
Per quanto riguarda invece i risultati 2014 a livello mondiale, tra i dati più significativi ricordiamo gli ordini pari a 41.515 milioni di dollari americani e un fatturato che si attesta a 39.830 milioni di dollari americani. Considerati i risultati più che positivi, è stato proposto per il sesto anno consecutivo un incremento per singola azione di 0.72 franchi svizzeri.

Investire, innovare e creare valore in Italia
ABB continua a investire, innovare e crea-re valore in Italia. Lo testimoniano l’integrazione di PowerOne, il secondo produttore al mondo di inverter fotovoltaici, l’acquisizione del ramo d’azienda strumentazione industriale dell’italiana Terman ‘90 S.r.l., azienda ad alto contenuto tecnologico riconosciuta dai costruttori di trasformatori di tutto il mondo che progetta e produce dispositivi di rilevamento termico, e l’inaugurazione a settembre della nuova sede di Bergamo nella quale si realizzano attività di ricerca e sviluppo di soluzioni per la bassa tensione esportate poi in tutto il mondo.
“L’innovazione rimane uno degli elementi fondamentali del nostro DNA. Lo testimoniano gli investimenti in Ricerca e Sviluppo realizzati nel nostro Paese che nel 2014 hanno rappresentato il 3,2% del fatturato e un record di brevetti depositati, 39 rispetto la media di 30 degli ultimi 5 anni”, ha sottolineato Mario Corsi.
“E proprio l’innovazione sarà al centro della nostra partecipazione a Expo2015, alla quale parteciperemo in veste di Sponsor Ufficiale Automation and Robotics grazie all’integrazione di nostre soluzioni robotizzate all’interno del Future Food District”.

Favorire la formazione dei giovani in Italia e l’accesso al mondo del lavoro
Benché sia uno dei player più importanti a livello mondiale nel settore della produzione di tecnologie per l’energia e l’automazione, ABB non dimentica il suo impegno nei confronti delle comunità in cui opera, mettendo a punto iniziative volte a favorire la formazione dei giovani in Italia e il loro accesso al mondo del lavoro. Oltre al rinnovo dell’accordo di collaborazione con la Facoltà di ingegneria dell’Università di Genova, ABB Italia ha aderito alla costituzione di nuovi Istituti Tecnici Superiori a Milano, Bergamo, Genova e Savona finalizzati alla formazione di giovani diplomati per la specializzazione nei campi della meccatronica, delle TLC e dell’efficienza energetica. In quest’ottica ABB Italia ha proseguito la partnership strategica con Junior Achievement, associazione con la quale sta perseguendo obiettivi di Corporate Social Responsibility per promuovere l’educazione imprenditoriale nelle scuole e di cui, a fine 2014, ha assunto la Presidenza. Il progetto Ecopreneur, al quale partecipa attivamente da tempo, è stato insignito del Premio per l’Innovazione 2014, il più importante riconoscimento dedicato all’innovazione Made in Italy istituito dal Governo italiano.

Torna in alto

Robot

Gestione

Error: No articles to display

Trattamenti

La tempra “su misura”

22-03-2017 Hits:383 Trattamenti Cinzia - avatar Cinzia

Eldec sviluppa impianti di tempra a induzione modulari e personalizzati perfettamente integrabili in differenti sistemi produttivi. Il vantaggio di utilizzare questo tipo di macchine è soprattutto evidente nella produzione dei...

Read more
Comunicazione tecnica per l'industria