Menu
Saturday, 27 Maggio 2017
Comunicazione tecnica
Abbonati alle riviste Publitec su carta

Sostenere i nuovi talenti

HEIDENHAIN ITALIANA sostiene i nuovi talenti: continua la collaborazione con il Team H2politO del Politecnico di Torino per il veicolo IDRAkronos (prototipo a idrogeno di meno di 40 kg), in partenza per la Shell Eco-marathon che si terrà a Londra dal 25 al 28 maggio prossimi. Dopo aver raggiunto il gradino più alto del podio lo scorso anno nella categoria prototipi a idrogeno, in questa edizione il Team H2politO si metterà di nuovo in gioco utilizzando una nuova fuel-cell (opportunamente customizzata), motore elettrico e controllo elettronico, oltre a nuovi cerchi e trasmissione. Il tutto progettato e realizzato per affrontare al meglio il tracciato della competizione londinese, sensibilmente più complesso rispetto all’anno scorso: è stato, infatti, dimezzato lo spazio di accelerazione prima di una lunga salita che così presenta una pendenza del 5% (per questi veicoli molto impegnativa) e che ha obbligato a rivedere completamente i modelli di strategia di gara. HEIDENHAIN ITALIANA ha affiancato il team H2politO nelle varie fasi dello sviluppo del progetto dei nuovi cerchi, mettendo a disposizione la propria competenza nelle strategie di fresatura per ottenerli ancora più performanti e leggeri.

 

Nuovo centro logistico automatizzato

BIG KAISER annuncia l’ultimazione da parte della capogruppo BIG DAISHOWA Seiki Co. Ltd. di un nuovo centro logistico e di distribuzione con l’obiettivo di soddisfare le crescenti richieste dei clienti in Europa e in tutto il mondo. Si tratta di un centro logistico all’avanguardia, che va ad affiancarsi alle cinque strutture già esistenti sull’isola giapponese di Awaji; nei suoi 12.000 m2 sono presenti oltre 1.500.000 di prodotti, tra i quali 15.000 pezzi unici. Come sottolineato da Takuya Ichii, CEO di BIG KAISER: “L’investimento effettuato nel nuovo centro logistico non fa che evidenziare il nostro intento di fornire ai clienti “i prodotti giusti al momento giusto”. Questa struttura all’avanguardia ci permetterà di avere in stock ancora più prodotti dedicati al mercato europeo, di aumentare la quota di disponibilità a magazzino e ridurre i tempi di consegna in quest’area così importante per noi dal punto di vista strategico”. Il nuovo centro logistico presenta un elevato livello di automazione ed è stato progettato in linea con le direttive di Industry 4.0. È caratterizzato dalla gestione automatizzata delle merci con muletti senza conducente, sistemi di ispezione e robot dedicati all’impilaggio e imballaggio dei prodotti in pallet per la spedizione, tutti controllati da un sistema di codici a barre. L’ausilio di un elevatore verticale consente di sfruttare appieno lo spazio disponibile, mentre un controllore manuale e un sistema di voce guida prevengono qualunque tipo di errore nel prelievo dei prodotti.

 

Importante acquisizione nel mondo della rettifica

Il gruppo internazionale Fair Friend Group (FFG) ha annunciato l’acquisizione delle aziende italiane produttrici di macchine rettificatrici Meccanodora, Morara e Tacchella, aggregate sotto la realtà industriale IMT Spa (Italian Machine Tools), attraverso la società controllata Grinding Technology Srl. La proposta di queste aziende comprende sia macchine singole che sistemi integrati, con varie tecnologie a partire dalla rettifica in tondo o piana, fino ai sistemi multi-tasking per lavorazioni complete fra cui anche tornitura e fresatura. Molteplici i campi applicativi: gruppi powertrain per il settore automotive, assili per il settore ferroviario, turbine per i settori energia e aerospace, macchine flessibili per la meccanica generale, ... Ha dichiarato Gerald Weber, CEO di FFG Europe & Americas: “Meccanodora, Morara e Tacchella si sono guadagnate una reputazione notevole sul mercato manifatturiero internazionale. I nostri clienti beneficeranno ancora di più di una maggiore capacità di soluzioni personalizzate”. Il COO Luigi Maniglio ha aggiunto: “Il nostro obiettivo è sviluppare il potenziale dei nostri nuovi brand integrandoli nel nostro gruppo, stimolando l’innovazione e sfruttando al meglio le nostre strutture globali di vendita e service”. Con l’acquisizione di Meccanodora, Morara e Tacchella, FFG integra le tecnologie di rettifica nel suo portfolio di macchine per l’asportazione di truciolo, focalizzandosi su soluzioni di lavorazione per parti rotanti. Tali prodotti vanno ad arricchire un’offerta che già includeva tecnologie di tornitura, di formatura a freddo e di produzione di ingranaggi, alberi e flange di varie dimensioni, complessità e volumi produttivi. Incrementando la copertura della catena di processo per includere le operazioni di finitura, FFG sarà in grado di fornire un valore aggiunto ai propri clienti proponendo un servizio completo.

 

 

Novità ai vertici

ANSYS potenzia il suo team di executive e le capacità di sviluppo strategico a lungo termine con la nomina di Matthew Zack, un esperto del settore, a vice president of business development and corporate marketing. L’integrazione del mondo digitale e fisico sta trasformando il modo in cui le aziende sviluppano e realizzano i loro prodotti. La simulazione offre agli ingegneri gli strumenti necessari per gestire la complessità insita in questa trasformazione e immettere sul mercato prodotti più intelligenti e sostenibili. Zack saprà cogliere queste opportunità - oltre a quelle che la leadership di ANSYS sul mercato gli offre - per aprire nuove aree di crescita a lungo termine per l’azienda. Prima di approdare in ANSYS, Matthew Zack ha lavorato presso SAP, ricoprendo il ruolo di senior corporate development executive. Precedentemente, in qualità di executive vice president and chief financial officer di Ariba, si è occupato di sviluppo aziendale e risorse umane e ha fatto parte del team che ha portato Ariba nel cloud, contribuendo alla sua crescita e a un incremento di circa il 400% del valore delle azioni. Prima di Ariba, Zack ha guidato lo sviluppo di FreeMarkets e ricoperto vari ruoli di consulenza presso Accenture.

 

L’arte delle connessioni

Le soluzioni Lapp, azienda di riferimento nello sviluppo e produzione di soluzioni integrate nella tecnologia di cablaggio e di collegamento, sarà protagonista all’attesissima Hannover Messe 2017. L’evento sarà l’occasione per presentare gli innovativi prodotti del Gruppo Lapp, scoprire di più sui progetti all’avanguardia del suo reparto R&D e approfondire alcuni ambiti di applicazione delle sue soluzioni: dal settore Mobility, fino alla robotica e al Food&Beverage. In particolare, con la linea di cavi precablati ÖLFLEX® CONNECT, Lapp offre la soluzione più adatta per ciascun campo di applicazione con l’assemblaggio di cavi custom, cavi per servomotori o di intere catene portacavi. ÖLFLEX CONNECT, è la manifestazione concreta di un'esperienza e di un know-how senza eguali e di un forte orientamento volto a soddisfare le esigenze dei clienti, con soluzioni personalizzate e altamente performanti.

 

Partnership consolidata nell’imballaggio

Una partnership storica e di successo è quella tra Aventics, punto di riferimento mondiale del business pneumatico, e Fromm Packaging Automation, gruppo svizzero con sede produttiva in Italia, a Caprino Veronese, specializzato nella progettazione e realizzazione di macchine su misura per la reggiatura e filmatura di qualsiasi tipo di prodotto e applicabili a ogni settore industriale dove venga richiesto un imballaggio. La sinergia tra le due aziende si è concretizzata in numerose realizzazioni, tra cui lanciareggia semi-automatici, cioè soluzioni studiate per reggiare, e all’occorrenza anche avvolgere con film, prodotti in linea e fuori linea fino a 20-30 pacchi/ora. Questo tipo di macchina è particolarmente adatto per prodotti voluminosi o irregolari che non riescono a essere imballati facilmente in modo automatico. Compatto e personalizzabile, il lanciareggia è installabile in qualsiasi contesto industriale e prevede la presenza di un operatore per completare il lavoro di imballaggio.

 

 

Mercato

Fiere

Comunicazione tecnica per l'industria