Menu
Sunday, 28 Maggio 2017

A+ A A-

Guida parallela di tubi corrugati alle catene

Tubi o cavi particolari, che presentano una durata significativamente inferiore rispetto ai condotti contenuti nella catena, vengono spesso protetti mediante tubi corrugati e attaccati all’esterno della catena portacavi con metodi più o meno artigianali. Ciò consente di sostituirli rapidamente, senza dover aprire la catena portacavi. Per realizzare il collegamento tra catena portacavi e tubo corrugato nel modo più semplice e stabile possibile, igus ha sviluppato delle nuove maglie laterali per la serie E4.1. Le maglie esterne della catena portacavi sono dotate di speciali guide, che consentono di inserire facilmente le clip di fissaggio dei tubi. In questo modo è possibile collegare la catena portacavi con il tubo in tempi particolarmente brevi. Questo nuovo supporto è disponibile per tutte e quattro le dimensioni della serie E4.1, in combinazione con tubi corrugati di qualità in 8 diverse dimensioni. Per fissarli sulla catena portacavi e montare i tubi corrugati non servono né viti né attrezzi. Pertanto sia il montaggio che lo smontaggio sono molto veloci e semplici. Con l’E4.1 TUB, catena portacavi e tubo corrugato sono collegati tra loro in modo ottimale, cosicché l’intero sistema funziona con grande continuità, garantendo una durata elevata. Analogamente al tubo corrugato, anche la catena portacavi si distingue per un’installazione sulla macchina agevole e veloce. Inoltre, grazie ai traversini apribili su entrambi i lati, la catena portacavi E4.1 consente un inserimento facile di cavi o tubi. Gli utilizzatori possono inoltre contare sull’elevata stabilità, la robustezza e la ridotta rumorosità dell’E4.1 che si adatta anche a spazi di montaggio ridotti.

Leggi tutto...

Conforme alle linee guida per il settore alimentare

I componenti meccanici per l'industria alimentare non solo devono garantire sicurezza nell’uso ed evitare la contaminazione del prodotto grazie all’impiego di soluzioni esenti da lubrificazione e manutenzione, ma devono essere altrettanto facili e veloci da pulire. Il cosiddetto “Hygienic Design” per l’identificazione dei punti deboli costruttivi su macchine e impianti è quindi sempre più importante. Per questo motivo igus ha sviluppato una prima catena portacavi secondo le linee guida di progettazione igieniche. “La nuova catena è molto facile da pulire perché non ci sono spazi dove potrebbero ristagnare germi o contaminazioni”, spiega Lars Braun, responsabile del settore packaging alla igus. “Il materiale plastico con cui è realizzata la catena è di colore blu, tipico del settore alimentare, è inoltre conforme alle normative FDA e ha anche una buona resistenza ai detergenti e ai prodotti chimici”. Come molti nuovi prodotti sviluppati ogni anno alla igus, anche la catena portacavi che segue le linee guida di progettazione igienica, è nata dalle specifiche esigenze del mercato e dei clienti. Promotore di questa nuova soluzione è stata, tra le altre, l'azienda Multivac Wolfertschwenden, che è considerata lo specialista di settore per le macchine confezionatrici. Multivac si è rivolta a igus, nel momento in cui il mercato richiedeva soluzioni adeguate. La richiesta di Multivac per una catena del design igienico, ha dato lo slancio per la progettazione e lo sviluppo del prodotto, seguito come di consuetudine alla igus, da numerosi test. Caratteristiche fondamentali erano la facilità di pulizia, un design aperto, raggi e curve che evitassero spazi morti e sovrapposizioni di superfici. La catena portacavi è disponibile in due diverse altezze interne e in cinque diverse larghezze. La separazione interna è disponibile per entrambe le dimensioni della catena, con elementi fissi per la separazione di cavi e tubi, e con uno spazio sufficiente per la pulizia.

Leggi tutto...

Facile montaggio manuale dei perni

Grazie alle nuove boccole sferiche a clip igubal di igus, i perni sferici M6 possono essere montati senza difficoltà. Tutto ciò che serve è un foro cilindrico su un supporto spesso solo 10 mm. Il facile smontaggio della boccola e del perno rendono perfetta per la prototipazione questa novità priva di manutenzione realizzata da igus. La nuova boccola sferica a clip igubal® di igus (ZCLM 06-10), che non necessita di lubrificazione né di manutenzione, può essere montata manualmente senza alcuna difficoltà. Il codice “06” indica i perni di dimensione M6, mentre “10” si riferisce allo spessore del supporto di montaggio in millimetri. Tutto ciò che serve, è un foro cilindrico con diametro di 12 mm. “Il perno viene inserito nella boccola e spinto all’interno del supporto di montaggio”, afferma Thomas Preissner, Product Manager della divisione spherical bearings di igus. “Le aree applicative di questo prodotto sono le aste di accoppiamento, i tiranti o le altre soluzioni per la movimentazione delle bielle. I designer hanno una enorme libertà di progettazione e questo è estremamente positivo”. All’interno della boccola è presente un supporto sferico per il perno che lo tiene ben saldo in posizione. igus offre perni in acciaio galvanizzato o inossidabile.

Easy Mounting of Ball Pins by Hand
Thanks to the new igubal clip-on spherical bearing bushing from igus, the M6 ball pin can be mounted easily. For this purpose, only a cylindrical bore in a ten-millimetre-thick holding fixture is required. The easy dismantling of the bushing and ball pin makes this maintenance-free novelty from the motion plastics specialist igus ideally suited for prototyping. The new lubrication- and maintenance-free igubal® clip-on spherical bearing bushing (ZCLM 06-10) from igus can be easily mounted manually. The “06” stands for a ball pin of size M6 and the “10” stands for the plate thickness of the holding fixture in millimetres. A cylindrical bore with 12 millimetre diameter, is all that you will need. “The ball pin is inserted into the bushing, then simply pushed until it clicks into the holding fixture”, says Thomas Preissner, Product Manager of the igubal spherical bearings division at igus, while explaining the novelty. “Typical application areas for this are coupling rods, double spherical bearings or other solutions for driving connecting rods. The nice thing is that the designers have great freedom in designing their geometries”. Inside the bushing there is a spherical holding fixture for the ball pin, that securely holds it in position. igus offers the matching ball pin in galvanised or stainless steel.

Leggi tutto...

Catena portacavi offshore con nuovi separatori

igus 01igus ha sviluppato nuovi separatori per catene portacavi, particolarmente indicati per i cavi di connessione e i pesi di riempimento tipici dell’industria offshore. Le forze di tenuta dei separatori sono ora superiori del 130% rispetto a quelle dei separatori tradizionali della serie E4.1. Lo specialista in “motion plastics” ha ampliato la sua offerta di sistemi sicuri, che non necessitano di manutenzione e ad elevata efficienza energetica per il settore offshore, consentendo ai clienti di migliorare le prestazioni tecniche e ridurre i costi. I separatori si utilizzano per guidare in tutta sicurezza cavi e tubi in una catena portacavi e per mantenerli fermi in posizione. Nelle applicazioni nelle quali si usano cavi di collegamento, come accade di frequente nelle applicazioni offshore o sulle imbarcazioni, sui separatori viene esercitata una notevole forza. “Abbiamo sviluppato nuovi separatori di bloccaggio e serraggio per garantire una maggiore sicurezza in questi contesti”, ha spiegato Harald Nehring, responsabile del Dipartimento e-chainsystems della igus. “Possono essere posizionati con precisione e fissati ai traversini della catena e non possono essere rimossi a meno che non si distrugga il separatore”. Questo assicura anche un’elevata prevenzione per sganci accidentali. 

Leggi tutto...

Il 22 febbraio il tour arriva in Italia

igusCresce l’attesa per l’arrivo in Italia del “giro del mondo in 56 boccole”, la prova di resistenza transcontinentale per cuscinetti in tecnopolimero igus. Il tour sarà seguibile giorno dopo giorno su blog.igus.it. Da gennaio 2014 una piccola auto della igus, equipaggiata con cuscinetti in tecnopolimero, è in viaggio lungo i quattro continenti attraverso deserti, neve e caldo tropicale. Più di 84.000 km sono stati finora percorsi con successo. La piccola auto attualmente si trova nell’est Europa ed è attesa questo fine settimana in Italia. Molte le tappe previste nelle prossime due settimane, per “iglidur on tour” nel nostro Paese. Con questo impegnativo test, igus vuole mostrare il potenziale e le capacità dei suoi materiali plastici per le applicazioni in movimento. Da domenica 22 febbraio a sabato 7 marzo l’auto farà tappa in Italia. Venezia, Bologna, Roma, Firenze, Torino, Milano sono solo alcune delle tappe previste. L’auto toccherà non solo le numerose bellezze e località turistiche del nostro Paese, ma visiterà anche i distretti industriali e alcuni clienti igus. Il tour vedrà la chiusura finale con un evento speciale presso la fiera 3D Print Hub (MilanoCity). 

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS

Tubifici

Comunicazione tecnica per l'industria