Menu
Sunday, 28 Maggio 2017

A+ A A-

Con 22.000 presenze, l’edizione 2017 è da record

Presenze record alla XIII edizione dell’Offshore Mediterranean Conference & Exhibition - OMC 2017 - che si è chiusa il 31 marzo al Pala De Andrè di Ravenna con 22.000 presenze, il 12% in più rispetto al 2015. Raddoppiato nell’arco di 10 anni anche il numero degli espositori: 650, provenienti da 30 Paesi su un’area espositiva (tra interno e esterno) di 35.000 m2, il 30% più del 2015. Molto elevato il livello tecnico dei contributi ricevuti per OMC2017. Boom sui social #OMC2017 è stato nella top ten dei twitter più di tendenza della giornata di apertura. “Numeri significativi che confermano che OMC, la principale vetrina dell’Oil&Gas nel bacino del Mediterraneo, è un importante punto di riferimento non solo per le aziende del settore ma anche per i Paesi produttori”, ha dichiarato il Presidente di OMC 2017 Innocenzo Titone, chiudendo i lavori della tredicesima edizione. “Ma la tre giorni di Ravenna si è distinta soprattutto per l’altissimo livello qualitativo dei panel che hanno visto confrontarsi ministri e Ceo dell’industria energetica per disegnare le strategie che saranno applicate per guidare la transizione verso un mix energetico sostenibile. L’energia del futuro guarda all’Europa e passa per il Mediterraneo che deve diventare un hub del gas, principale fornitore dei Paesi europei. È la sfida partita da OMC 2017, luogo di incontro di popoli e culture che hanno ribadito l’importanza della cooperazione e di solidi principi di etica ambientale verso un'economia a basse emissioni. A Ravenna si sono ritrovate anche aziende e imprenditori del settore energetico, oltre che accademici, universitari e ricercatori. Gli studenti di oggi, accorsi numerosi nella capitale dell’energia, sono i professionisti di domani e OMC guarda loro con grande attenzione”.

Leggi tutto...

Riflettori puntati sulle tecnologie offshore

Apre i battenti la XIII edizione di OMC 2017, in programma a Ravenna dal 29 al 31 marzo, con la Sessione plenaria sul tema “Transizione verso un mix energetico sostenibile: il contributo dell’industria dell’Oil&gas” dal Ministro Carlo Calenda, con i Ministri delle Risorse Energetiche di Egitto, Cipro e Libano e i CEO di Eni, Claudio Descalzi, e Edison, Marc Benayoun. Un appuntamento particolarmente importante per la città di Ravenna, come ha commentato il Sindaco Michele de Pascale. “Stiamo lavorando perché Ravenna diventi il centro europeo di ricerca anche sull’utilizzo delle nuove tecnologie. Il distretto energetico ravennate con decine d’imprese di livello internazionale e migliaia di lavoratori, è leader nel mondo per tecnologia e per qualità ambientale, vantando risorse umane con competenze di primissimo piano che ci rendono fieri in tutto il mondo”. “Le compagnie oil&gas – ha ribadito il Presidente di OMC 2017, Innocenzo Titone, - sono le uniche nel contesto industriale mondiale ad avere le capacità scientifiche, tecnologiche e finanziarie per dare un contributo reale alla transizione. Il gas del Mediterraneo sarà molto importante in questo percorso come fonte alternativa e anche per garantire la sicurezza degli approvvigionamenti in Europa”. L’Offshore Mediterranean Conference and Exhibition, principale vetrina dell’Oil & Gas nel bacino del Mediterraneo, che vedrà la partecipazione di oltre 1.300 delegati, dei rappresentanti di paesi produttori non solo del Mediterraneo, ma anche dell’Africa Subsahariana e del Medio Oriente, si sviluppa su un’area espositiva di 30.000 m2 e ospiterà 650 espositori provenienti da 30 Paesi, la presenza di tutte le maggiori Oil Companies europee, del Nord Africa e del Medio Oriente.

Leggi tutto...

7 giovani finalisti per lo Student paper contest

Sul sito di OMC - Offshore Mediterranean Conference (http://www.omc2017.it/) sono stati pubblicati i nomi dei 7 finalisti dello Student Paper Contest. L’iniziativa, rivolta a iscritti a Master o Dottorati di ricerca (MSc e PhD) in atenei italiani o esteri, è promossa da SPE (Society of Petroleum Engineers) Italia, nell’ambito della XIII° edizione di OMC, vetrina internazionale dell’oil&gas in programma a Ravenna dal 29 al 31 marzo, al Pala De Andrè. “Studenti di oggi, professionisti di domani”, un’opportunità da non perdere per universitari e dottorandi che potranno partecipare allo Youth Programme di OMC 2017, dove sono attesi oltre 500 giovani. Il 30 marzo, a Ravenna, gli studenti selezionati presenteranno la loro ricerca su tematiche attinenti l’oil&gas davanti ai più grandi player dell’industria petrolifera e si contenderanno il titolo per le due categorie MSc e PhD. Per la categoria MSc sono stati scelti: Erik Feldaman - Clausthal University of Technology, Germany; Saadati Poorya - Politecnico di Torino, Italy; Domenico Ravidà - Università di Ferrara, Italia; Nicolò Scapin - Politecnico di Milano, Italia. Per la categoria PhD: Joonaki Edris - Heriot-Watt University, United Kingdom; Fabio Fatigati - Università de L'Aquila, Italia; Vincenzo La Bruna - Università della Basilicata, Italia. Ogni presentazione (in lingua inglese, della durata massima di 15 minuti) sarà valutata da una Commissione che alla fine premierà le tre migliori: per contenuto tecnico nella categoria MSc; per contenuto tecnico nella categoria PhD; e per qualità generale ed espositiva.

Leggi tutto...

OMC 2017: da Ravenna ad Abu Dhabi

Da Ravenna ad Abu Dhabi con OMC 2017, l’Offshore Mediterranean Conference, per partecipare alla fiera ADIPEC - Abu Dhabi International Petroleum Exhibition & Conference - in programma dal 7 al 9 novembre nella Capitale degli Emirati Arabi Uniti. Tra le più importanti fiere per l’oil&gas nel Medio Oriente e una delle prime in tutto il mondo sarà inaugurata all’ADNEC (Abu Dhabi National Exhibition Center) da Sultan Ahmed Al Jaber, UAE Minister of State & ADNOC Group CEO. Alla cerimonia interverranno, tra gli altri, il Sottosegretario di Stato per lo Sviluppo Economico, Ivan Scalfarotto e l’Ambasciatore italiano negli Emirati Arabi Uniti, Liborio Stellino. ADIPEC vedrà la partecipazione di 33 compagnie nazionali e internazionali, 2.000 espositori e 8.500 delegati. All’appuntamento negli Emirati Arabi Uniti, lo stand di OMC 2017 co-sponsor Italian Lounge, sarà un importante punto di riferimento per le oltre 100 aziende italiane, l’eccellenza dell’industria nazionale, che parteciperanno ad ADIPEC. “Offshore Mediterranean Conference – ha sottolineato il presidente di OMC 2017 Innocenzo Titone - conferma di nuovo la sua importanza come unica fiera dell’offshore oil&gas dell’area del Mediterraneo con oltre 16mila metri quadrati di spazi espositivi già assegnati e la presenza delle principali oil companies, i contractors internazionali, le aziende fornitori di prodotti e servizi per l'industria oil & gas e 700 espositori”.

Leggi tutto...

OMC 2017: temi di attualità ospiti di prestigio

L’amministratore delegato di Eni, Claudio Descalzi, sarà uno degli ospiti di maggior rilievo della XIII edizione di Offshore Mediterranean Conference, OMC 2017, vetrina dell’oil&gas del Mediterraneo in programma a Ravenna, al Pala De Andrè, dal 29 al 31 marzo. Lo ha ribadito il Consiglio di Amministrazione di OMC, sottolineando che “l’annunciata partecipazione dell’AD di Eni alla prossima edizione di OMC rappresenta per la manifestazione, e per tutta l’industria dell'oil&gas ravennate, un grande motivo di soddisfazione”. L’edizione 2017 si profila di “assoluto livello per la tematica scelta “La transizione verso un mix energetico sostenibile: il contributo dell’industria O&G”, per il prestigio degli ospiti, per la qualità dei papers”. “E che Descalzi venga a Ravenna, come ha dichiarato, per ribadire l’importanza che l’Eni attribuisce al Mediterraneo per la propria attività estrattiva - ha sottolineato ancora il CDA di OMC - fa crescere l’attesa per la presentazione del prossimo piano industriale dell’azienda energetica nazionale, che prevede investimenti per 600 milioni di euro con importantissime ricadute sul distretto di Ravenna. Ora auspichiamo che in tempi molto celeri si creino tutte le condizioni affinché Eni possa operare in Italia e nell'Adriatico, nel rispetto di norme certe e chiare per tutti gli attori in campo”. Di qui la grande attenzione di OMC all’incontro che Descalzi e la presidente di Eni, Emma Marcegaglia, hanno tenuto con il sindaco Michele De Pascale (accompagnato dall’assessore comunale Massimo Cameliani e dal consigliere regionale Gianni Bessi). “Ci sono tutte le condizioni – ha concluso il CDA - perché OMC 2017, che si tiene ogni due anni, possa portare a risultati ancora più significativi della precedente edizione 2015 che segnò il record di 21 mila presenze (35% in più sul 2013), 687 espositori (+30%), 34 Paesi rappresentati”.

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS

Tubifici

Comunicazione tecnica per l'industria