Menu
Monday, 24 Luglio 2017

A+ A A-

Rafforzata la partnership a lungo termine

Air Liquide e ArcelorMittal, uno dei più importanti produttori al mondo di acciaio, hanno recentemente firmato due contratti per il rinnovo a lungo termine della fornitura di ossigeno, azoto e argon ai siti produttivi di ArcelorMittal nelle aree industriali portuali di Fos-sur-Mer e Dunkerque in Francia. Air Liquide rafforza anche la sua posizione in Belgio a Gand, firmando un nuovo contratto di fornitura a lungo termine con ArcelorMittal, per supportare la crescita delle sue esigenze di gas industriale. Nell’ambito di questo nuovo contratto, Air Liquide estenderà la sua rete di tubazioni in Benelux. Le reti di tubazioni di Air Liquide sono collegate a diverse ASU (Unità di Separazione dell’Aria) che assicurano l’affidabilità, le prestazioni e la flessibilità della fornitura necessarie ad ArcelorMittal. In totale, Air Liquide attualmente gestisce una rete di tubazioni che si estende per 4.700 km in Europa. Si tratta della rete più estesa al mondo. Guy Salzgeber, Senior Vice-President e membro del Comitato Esecutivo del Gruppo Air Liquide che supervisiona Europe Industries, ha affermato: “Siamo lieti di rafforzare la nostra partnership con ArcelorMittal, un cliente strategico per il Gruppo. Air Liquide dimostra la sua capacità di continuare a capitalizzare i suoi attuali asset ad elevate prestazioni, in particolare la sua rete di tubazioni europea, e di svilupparli ulteriormente. Questo nuovo step illustra la capacità di Air Liquide di supportare la transizione dell’industria siderurgica europea verso un acciaio ad elevato valore aggiunto. La nostra collaborazione di lunga data con ArcelorMittal ci aiuterà inoltre a rinforzare la nostra presenza in diversi importanti bacini industriali in Francia e in Belgio”.

Leggi tutto...

Buono il primo trimestre dell’anno

air liquide 06Il Gruppo Air Liquide ha annunciato i risultati trimestrali: i ricavi nel 1° trimestre del 2015 hanno raggiunto i 3.993 milioni di Euro, con un aumento del +7% sulla base dei risultati pubblicati. Tutte le Business Line hanno fatto registrare risultati in crescita, sebbene più modesti nelle attività industriali: l’attività Healthcare ha registrato un aumento del +6,8%, la BL Elettronica un incremento del +14,4%, per la BL Large Industries i ricavi sono rimasti invece stazionari, pari a +0,2%, mentre la BL Industrial Merchant ha registrato un aumento del +0,3%. Ha commentando Benoît Potier, Presidente e CEO di Air Liquide: “La crescita in questo trimestre è stata trainata dal dinamismo delle attività Healthcare ed Elettronica e dalle economie emergenti, in particolare la Cina, dove le vendite sono aumentate di quasi +20% su base comparabile. La domanda da parte dell'industria è stata moderata all'inizio dell'anno. In Nord America, il rallentamento del settore dei servizi petroliferi, unito al temporaneo arresto degli impianti di diversi clienti, ha avuto un momentaneo impatto sulle attività della Business Line Large Industries, mentre in Europa occidentale il settore manifatturiero sta continuando a migliorare in diversi Paesi. Globalmente, la crescita dei ricavi del Gruppo è stata superiore a quella del mercato in cui opera, in uno scenario di prezzi dell’energia in calo e di tassi di cambio favorevoli. Il risultato operativo rimane buono; il Gruppo continua a migliorare l'efficienza e sta anche rafforzando le proprie iniziative di crescita. La crescita nei prossimi anni sarà sostenuta dalla recente stipula di importanti nuovi contratti, da 2,6 miliardi di Euro di investimenti in corso di esecuzione, e dalle innovazioni e tecnologie che stiamo sviluppando. Presumendo un ambiente economico comparabile, Air Liquide ritiene di poter realizzare un altro anno di crescita dell'utile netto nel 2015”. 

Leggi tutto...

Buoni risultati in un ambiente contrastato

air liquide 06Buoni i risultati conseguiti da Air Liquide nel 2014. Il fatturato consolidato 2014 ha raggiunto 15.358 milioni di Euro, con un aumento di +4,5% rispetto al 2013 su base comparabile. Sulla base dei risultati pubblicati, l’aumento è stato pari a +0,9%, riflettendo un impatto sfavorevole dei tassi di cambio nel corso dei primi tre trimestri del 2014. Il fatturato di Gas & Servizi, che ha raggiunto 13.867 milioni di Euro, è cresciuto di +4,1% su base comparabile. Questo risultato riflette l’impatto combinato della crescita organica del business nel corso dell’anno, della messa in esercizio e della messa a regime di nuove unità produttive, e delle acquisizioni. Su base comparabile, tutte le business line Gas & Servizi hanno visto una crescita del fatturato nel 2014. Ha commentato Benoît Potier, Presidente e Direttore Generale di Air Liquide: “In un ambiente contrastato, caratterizzato anche da rapide variazioni dei tassi di cambio e del prezzo del petrolio, il Gruppo ha ottenuto buoni risultati nel 2014, in termini di vendite, margine operativo e flusso di cassa. La crescita del fatturato nel 2014 è stata principalmente trainata dal dinamismo nelle Americhe, nell'area Asia-Pacifico e nelle economie emergenti, e dalla notevole crescita dell'attività Electtronica. In Europa, le performance rimangono contrastate, sebbene con un lieve miglioramento nel quarto trimestre. In generale, su base comparabile, tutti i nostri business Gas & Services ed Engineering & Technology hanno riportato una crescita nel quarto trimestre, oltre che sull'intero anno. Nel 2014, il Gruppo ha continuato a migliorare la sua competitività, in particolare attraverso ottimizzazioni nei costi e sostanziali guadagni di efficienza, che hanno contribuito alla crescita del nostro margine operativo”. 

Leggi tutto...

Un investimento di 60 milioni di Euro

air liquide 05Air Liquide annuncia un nuovo contratto a lungo termine in Australia con Nyrstar, azienda che opera nel settore minerario e dei metalli. Air Liquide investirà 60 milioni di Euro in una nuova unità di separazione dell’aria (ASU) nel quadro del progetto di rinnovamento del sito di Nyrstar situato a Port Pirie. Questo progetto prevede la conversione dell’impianto metallurgico di Nyrstar in un impianto avanzato per il recupero e il riciclo dei metalli, per ridurre l’impatto ambientale del sito e per aumentare sia l’efficienza sia la capacità produttiva. Il sito di Nyrstar di Port Pirie (230 km a nord di Adelaide) è cliente di Air Liquide Australia dal 1997. In base alla partnership appena ampliata e per supportare l’ambizione di Nyrstar di portare un’industria di rilievo mondiale nello stato del South Australia, Air Liquide fornirà ossigeno e azoto al nuovo processo industriale utilizzato nell’unità di recupero e riciclo dei metalli di Nyrstar. L'investimento per la nuova ASU, deciso alla fine del 2014, prevede una capacità totale di 1.400 t al giorno. Progettata e costruita dai team Engineering and Construction di Air Liquide usando tecnologie all’avanguardia per offrire efficienza in termini energetici oltre a prestazioni e sicurezza ottimali, la sua messa in esercizio è prevista a metà del 2016. François Venet, Vice-President Asia Pacifico e membro del Comitato Esecutivo del Gruppo Air Liquide, ha commentato: “Ringraziamo Nyrstar per la sua rinnovata fiducia in Air Liquide e per la partnership a lungo termine che stiamo costruendo insieme. Con questo investimento, Air Liquide rafforza la sua presenza in Australia, espandendo l’offerta del Gruppo ai clienti Large Industry, e affermando il valore e la competitività delle sue soluzioni. Siamo inoltre orgogliosi che questo progetto contribuisca alla riduzione dell'impatto ambientale e allo stesso tempo rafforzi il tessuto industriale dell’area del South Australia”.  

Leggi tutto...

I risultati del terzo trimestre 2014

air liquide 02Il Gruppo Air Liquide ha reso noti i risultati del terzo trimestre 2014. Il fatturato ha raggiunto 3.801 milioni di Euro, in crescita del +4,3% su base comparabile rispetto al 3° trimestre 2013 (+1,0% sulla base dei risultati pubblicati). Tutte le attività Gas e Servizi sono cresciute nel trimestre: Large Industry (+3,6%) ha beneficiato dell’entrata in servizio di nuove unità e della domanda sostenuta di gas dell’aria e idrogeno nelle economie emergenti dell’area Asia-Pacifico, in particolare della Cina. Per Industrial Merchant (+1,8%) la domanda è rimasta solida in Nord America (in particolare le vendite ai servizi petroliferi in Canada) e in continua crescita nelle economie emergenti della regione Asia-Pacifico. In Europa, le vendite hanno visto un miglioramento in Spagna e nel Regno Unito, mentre continuano a crescere nell'Europa dell’Est. L’Elettronica (+11,7%) ha beneficiato di maggiori vendite di gas speciali negli Stati Uniti e in Asia, e del successo della gamma di precursori avanzati Aloha™. La Sanità (+3,5%) ha registrato progressi in tutte le regioni, grazie alla maggiore domanda di cure a domicilio, allo sviluppo dell’attività nelle economie emergenti e alla crescita delle vendite dei prodotti per l'igiene. I guadagni in termini di efficienza, pari a 233 milioni di Euro al 30 settembre 2014, hanno contribuito ai risultati operativi del Gruppo per il periodo. 

Leggi tutto...

Un importante investimento

air liquide 02Lo scorso 28 luglio, Air Liquide ha posato la prima pietra del suo nuovo Centro di Ricerca e Tecnologia, lo “Shanghai Research & Technology Center”, all’interno del parco industriale di Xinzhuang, a Shanghai. Questo nuovo centro riunirà 200 collaboratori tra ricercatori, esperti in applicazioni clienti e team di sviluppo commerciale, per contribuire ad accelerare l’innovazione del Gruppo nell’area Asia-Pacifico; essi lavoreranno in vari settori di ricerca tra cui l’efficienza energetica, le tecnologie che mirano alla riduzione delle emissioni industriali di CO2, il trattamento dell’acqua e i processi di conservazione e surgelazione alimentari. Il nuovo Centro rafforzerà la capacità di ricerca del Gruppo già esistente in Giappone e Corea del Sud e lavorerà in network con i team di innovazione in Europa e Nord America. Si focalizzerà in un primo tempo sulla commercializzazione di soluzioni innovative adatte alle esigenze dei clienti cinesi e poggerà sui principali ecosistemi di innovazione locali, rafforzando le partnership con varie Università e alcuni istituti di ricerca collegati all’Accademia Cinese delle Scienze. Il Centro rappresenta un investimento di circa 25 milioni di euro e sarà operativo a fine 2015. 

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS

Tubifici

Comunicazione tecnica per l'industria