Menu
Tuesday, 22 Agosto 2017

A+ A A-

Grandi diametri per ogni esigenza

M.M. Montanari vanta decenni di esperienza nella costruzione di tubi, e una ricca offerta che include tubi in acciaio di grande diametro a saldatura elicoidale. Sempre attenta all’applicazione di nuove tecnologie e alle evoluzioni del mercato, oltre alla produzione standard esegue anche pezzi speciali su richiesta del cliente, dalle curve alle flange leggere.

di Ginevra Leonardi

Novembre-Dicembre 2011

Dal 1947, M.M. Montanari si è affermata nel mercato dei tubi offrendo un prodotto di qualità e di avanzata tecnologia. Forte di questa esperienza, ha incrementato la sua produzione con tubi in acciaio di grande diametro a saldatura elicoidale con impianti di elevata efficienza.
L’azienda si estende su un’area di 30.000 m2 di cui 11.000 coperti; è costituita da due reparti in cui si producono tubi in acciaio a saldatura longitudinale nel primo, e tubi in acciaio di grande diametro a saldatura elicoidale nel secondo; oltre alla produzione standard, è in grado di fornire su richiesta pezzi speciali (diametri e materiali diversi o fuori catalogo).
{gallery}Tubifici/11_12_2011/mm/mm_01{/gallery}

Ricca gamma produttiva e pezzi speciali eseguiti su richiesta della clientela
La produzione dei tubi ha origine da coils di lamiera di larghezze e spessori diversi. M.M. Montanari dispone di profile con metodo di saldatura longitudinale per diametri da 30 a 300 mm, e di profile con procedimento di saldatura elicoidale dal diametro di 300 fino a 2.400 mm (per grandi diametri, la saldatura può essere effettuata anche internamente).
I tubi vengono utilizzati per le più svariate applicazioni: condotte di acqua e gas, irrigazione, aspirazione fumi, bollitori, estintori, silos per cereali, coclee nella molitoria per trasporto cereali, marmitte, palificazioni per fondazioni, viadotti, ponti stradali, perforazioni in genere e altri usi industriali come nell’impiantistica di processo.
M.M. Montanari produce pezzi speciali eseguiti su richiesta. Le curve si realizzano nella stessa gamma di diametri, spessori, e materiali dei tubi e con angolature e raggio medio di curvatura come da specifiche del cliente. Le flange leggere, ricavate da piatto in ferro o acciaio inox, curvato e saldato, si accoppiano alla gamma produttiva di curve e tubi dell’azienda. Inoltre, possono essere forate e saldate direttamente ai pezzi in base alle necessità applicative.
Infine, ricavati da foglio di lamiera dello stesso materiale e spessore, dei tubi e delle curve vengono calandrati in base alla conicità richiesta per accoppiare i diametri della produzione.
{gallery}Tubifici/11_12_2011/mm/mm_02{/gallery}

Dalla modalità di produzione alla finitura delle estremità
La modalità produttiva prevede la tubifica a freddo con saldatura longitudinale/elicoidale a filo MIG/MAG, oppure con saldatura TIG per semplice fusione dei bordi senza riporto di materiale (saldatura TIG).
Il materiale di base è: S 235 JR, S 275 JO, S 355 JO, DD 11, DD 13, AISI 304, AISI 316, AISI 310 S, ma su richiesta sono disponibili anche altri materiali.
Per quanto riguarda l’aspetto, i tubi allo stato grezzo di saldatura e calibratura esterna devono avere la superficie interna e quella esterna lisce, normalmente all’esterno con leggera patina di olio. I tubi hanno una finitura grezza di fabbricazione, e sono ammesse lievi imperfezioni purché lo spessore rimanga entro i limiti inferiori di tolleranza. Su richiesta, il cordone di saldatura esterno può essere smussato fino ad avere la sporgenza desiderata, o in alternativa scordonato sia internamente che esternamente.
Salvo diverse specifiche comunicate al momento della commessa, i tubi vengono forniti con estremità piane grezze di lavorazione, ma possono anche essere intestate o bicchierate. È possibile richiedere rivestimenti anticorrosivi: zincatura a caldo, primer e vernici epossidiche, nastro in polietilene/poliolefine (UNI 9099/89).
È previsto un controllo visivo e dimensionale su ogni tubo, e possono essere fatte prove distruttive e non distruttive su un campione del lotto in questione.
Infine, competenze specializzate (UNI EN 719) mantengono M.M. Montanari allineata alle norme del settore.

Far fronte alle particolari necessità applicative
In base alla necessità del cliente, i tubi possono essere rivestiti da un semplice primer epossidico nero oppure da primer più nastro a banda laterale in polietilene con sovrapposizione del 50%, nello spessore richiesto secondo norma UNI 9099/89 per una protezione efficace e duratura dalla corrosione. Tale applicazione è idonea per tutti quei tubi di grande diametro che, per necessità costruttive, devono giacere all’interno del terreno per lungo tempo (tubi camicia di palificazioni di fondazioni, viadotti, ponti stradali e via dicendo).
I tubi camicia a perdere corrugati invece sono una produzione M.M. Montanari il cui impiego è rivolto principalmente all’ambito edilizio e delle infrastrutture per la viabilità, come fondazioni per strade e autostrade. Il vantaggio dell’impiego di questa tipologia di tubo sta nella notevole praticità d’utilizzo. All’interno dei tubi camicia viene inserito un mandrino sagomato, prolungabile per tutta la lunghezza dei tubi. Aprendosi nell’ondulatura della parete interna dei tubi, il mandrino forma un blocco di acciaio compatto che, percosso da una comune gru a martello idraulica, fa penetrare il tubo nel terreno senza averlo preventivamente perforato. Una volta inserito il tubo nel terreno, si sfila il mandrino e l’operazione è conclusa. I vantaggi sono notevoli: risparmio in scavi e movimentazione terra, maggiore pulizia nel cantiere, complessivo risparmio in tempo e denaro.

Ultima modifica ilMercoledì, 16 Novembre 2011 10:49

300 commenti

Lascia un commento

Make sure you enter all the required information, indicated by an asterisk (*). HTML code is not allowed.

Torna in alto

Tubifici

Comunicazione tecnica per l'industria