Menu
Monday, 18 Dicembre 2017

A+ A A-

Lo stato di salute del mercato siderurgico del Centro-Sud

La filiera dell’acciaio del Centro-Sud Italia non è ancora riuscita a cogliere la brezza positiva che ha caratterizzato il settore a livello nazionale e sta facendo ancora i conti con la coda della crisi: i livelli di rischiosità operativa e finanziaria restano elevati e non si captano segnali di concreto progresso. È questa la sintesi di quanto è emerso dallo studio di Siderweb “Bilanci d’Acciaio”, l’analisi di 3.700 bilanci 2016 di imprese siderurgiche nazionali. Uno studio che è stato declinato anche in chiave territoriale, proprio per fotografare la situazione economico-finanziaria delle imprese del Centro-Sud Italia. La presentazione è stata ospitata dall’Unione Industriali Napoli, durante il convegno “Il mercato siderurgico del Centro-Sud” con la collaborazione di Sideralba. “Siderweb - La community dell’acciaio - torna a Napoli per il secondo anno consecutivo per sottolineare l’importanza della filiera siderurgica del Centro-Sud nell’equilibrio siderurgico del Paese” - ha dichiarato il presidente di Siderweb, Emanuele Morandi -. “Permangono, certo, numerose criticità, che solo attraverso la cooperazione e la collaborazione competitiva si potranno affrontare. Sono in atto grandi trasformazioni nel comparto nazionale dell’acciaio, che risulta essere sempre più polarizzato: da un lato ci sono le imprese che, anche in momenti di crisi, hanno investito e crescono; dall’altro chi è stato costretto a ridimensionamenti o aggregazioni. È impellente la necessità di rinnovare il modello di business, non solo le tecnologie in azienda che pure offrono straordinarie opportunità”.

Lascia un commento

Make sure you enter all the required information, indicated by an asterisk (*). HTML code is not allowed.

Torna in alto

Tubifici

Comunicazione tecnica per l'industria