Menu
Monday, 18 Dicembre 2017

A+ A A-

Un esempio virtuoso di costruzione sostenibile in acciaio

Dal punto di vista architettonico, il progetto di riqualificazione delle “Torre di Lodi” prevede una facciata trasparente a forma di gemma. L’involucro, lambito da una trama metallica, funge da frangisole e genera un volume fluido e traslucido. La nuova facciata è realizzata con profili tubolari in acciaio sagomati attraverso la tecnologia di taglio laser 3D e protetti dalla corrosione mediante trattamento Triplex®

di Elisabetta Brendano

Novembre 2017

Già ribattezzata “Torre di Lodi”, la nuova sede della software house lodigiana, inaugurata da poco, è frutto della riqualificazione di un palazzo di 60 m che per molti anni ha ospitato la sede della Provincia. La ristrutturazione si candida a diventare un simbolo di innovazione e progresso per la Città, nonché un esempio virtuoso di costruzione sostenibile. L’opera, infatti, sarà certificata LEED (Leadership in Energy and Environmental Design), sistema di certificazione degli edifici applicato a livello internazionale in più di 110 Paesi al mondo per valutare l’impatto ambientale degli edifici considerando una pluralità di fattori: minimizzazione dell’impatto di cantiere e diminuzione dell’effetto isola di calore; riduzione dei consumi idrici grazie al riuso di acque piovane; ottimizzazione della prestazione energetica con l’impiego di energie rinnovabili; adozione di materiale riciclato con conseguente riduzione dei rifiuti; comfort termico e luminoso per gli spazi interni. Dal punto di vista architettonico, il progetto prevede una facciata trasparente a forma di gemma. L’involucro, lambito da una trama metallica, funge da frangisole e genera un volume fluido e traslucido. Una “pelle” naturale caratterizzata dalle sue linee vibranti: “onde cerebrali” pensate per rappresentare l’essenza del lavoro intellettuale. Parallelamente al nuovo guscio esterno, sono rifunzionalizzati tutti gli ambienti interni, secondo le esigenze della Committenza.

L’involucro metallico e le opere di consolidamento
Nel dettaglio, l’intervento si articola su una serie di punti. A partire dalla palazzina esistente sono stati realizzati rinforzi strutturali alle solette dei piani dal 2° al 14°, necessari per la realizzazione dei punti di ancoraggio della struttura di facciata frangisole. Sulla sommità è presente una struttura denominata “pinna” per l’alloggio dei pannelli fotovoltaici. Dal piano 15° a scendere fino al 3°, con l’ausilio di una piattaforma, sono state posate le strutture portanti del frangisole. All’interno dell’edificio, tra facciata e struttura stessa, sono presenti passerelle in grigliato metallico dotate di linea vita, funzionali per consentire le future attività di manutenzione. La nuova facciata, progettata con l’ausilio del BIM, garanzia di una perfetta integrabilità tra progetto, officine di lavorazioni di carpenteria metallica e cantiere, con certezza dei tempi e dei costi, è realizzata con profili tubolari in acciaio sagomati attraverso la tecnologia di taglio laser 3D e protetti dalla corrosione mediante trattamento Triplex®.

Per lavorare le singole parti si utilizza un sistema laser 3D
Laserway SpA, azienda di Brescia, ha gestito il taglio di tubi 76,1x2 e 101,6x3 tramite tecnologia laser utilizzando impianti della TTM. Partendo da un modello 3D consegnato dallo studio tecnico commissionato da MAP Srl, carpenteria metallica in carico di costruire lo scheletro esterno, è stata analizzata la fattibilità delle lavorazioni e calcolata la quantità di barre necessarie a realizzare tutti i particolari per comporre la copertura. Importato il modello 3D nel CAD/CAM, sono state generate le lavorazioni delle singole parti realizzate dall’impianto in circa 20 giorni. Fattore chiave nella gestione di questo tipo di lavorazioni è la qualità del dialogo tecnico tra tutti gli attori implicati nel processo: chi esegue un progetto ai fini strutturali ha il dovere di creare un modello coerente e fruibile da tutte le figure coinvolte che dovranno poi realizzare e assemblare il manufatto. La realizzazione della copertura in oggetto è stata un esempio, per quanto riguarda la gestione del taglio profili laser, di alta qualità progettuale e di gestione della documentazione tecnica. Un processo efficace che ha permesso alla società Laserway, in poche ore, di analizzare il lavoro, quantificarlo e dare informazioni al cliente in merito a quantità di materiale da gestire e tempi di approvvigionamento. (Courtesy of Fondazione Promozione Acciaio).

CREDITS

COMMITTENTE: Zucchetti SpA
PROGETTO ARCHITETTONICO: MV Architects – Marco Visconti
IMPRESA: Ediltecno Restauri
COSTRUTTORE METALLICO: MAP SpA
TRATTAMENTI DI PROTEZIONE ACCIAIO: Nord Zinc SpA
TAGLIO E LAVORAZIONE LASER 3D PROFILI: Laserway Srl
TONNELLATE DI ACCIAIO: 180, di cui 130 per la facciata e la “pinna”
e 50 per il rinforzo dei solai
FOTOGRAFIE: MV Architects, MAP SpA, Fondazione Promozione Acciaio



A Virtuous Example of Sustainable Steel Construction
From an architectural point of view, the “Torre di Lodi” (Lodi Tower) redevelopment project involves a transparent gem-like facade. The casing, covered by a metal frame, acts as a shingle and generates a fluid and translucent volume. The new facade is made of tubular steel profiles molded through 3D laser cutting technology and protected by corrosion by Triplex®.

Already renamed “Torre di Lodi” (Lodi Tower), the new home of the lodgian software, inaugurated recently, is the result of the upgrading of a 60-meter building that for many years hosted the headquarters of the Province. Renovation is becoming a symbol of innovation and progress for the City, as well as a virtuous example of sustainable construction. The project will be certified as a LEED (Leadership in Energy and Environmental Design), certification system for internationally applied buildings in more than 110 countries worldwide to assess the environmental impact of buildings considering a number of factors: site impact and reduced heat island effect; reduction of water consumption due to the reuse of rainwater; optimization of energy performance with the use of renewable energies; adoption of recycled material with consequent reduction of waste; thermal comfort and brightness for interior spaces. From an architectural point of view, the project involves a transparent gem-like facade. The casing, covered by a metal frame, acts as a shingle and generates a fluid and translucent volume. A natural “skin” characterized by its vibrant lines: “brain waves” designed to represent the essence of intellectual work. At the same time as the new outer shell, all interior environments are refused, according to the requirements of the Client.

The metal shell and the consolidation works
In detail, the intervention is articulated on a series of points. From the existing building, structural reinforcements were made to the floor slabs from the second to the 14th, necessary for the realization of the anchorage points of the façade structure. At the top there is a structure called “fin” for the accommodation of photovoltaic panels. From the 15th floor to the third floor, with the help of a platform, were laid the supporting structures of the freeway. Inside the building, between the façade and the structure itself, there are metal lattice gangways with a life line, which are functional to enable future maintenance activities. The new facade, designed with the help of BIM and guarantee of a perfect project integrity, metalwork and construction workshops, with time and cost assurance, is made of tubular steel profiles molded through cutting technology 3D laser and protected from corrosion by Triplex treatment.

Working individual parts with 3D laser system
Laserway SpA, headquartered in Brescia, managed to cut 76.1x2 and 101.6x3 tubes using laser technology using TTM systems. Starting from a 3D model delivered by the technical studio commissioned by MAP Srl, metal carpentry in charge of building the outer skeleton, it was analyzed the feasibility of the machining and calculated the amount of bars necessary to make all the details for composing the cover. Imported the 3D model into the CAD/CAM, the workings of the individual parts of the plant were generated in about 20 days. The key factor in managing this type of process is the quality of the technical dialogue between all actors involved in the process: those who carry out a project for structural purposes have a duty to create a coherent and usable model by all the figures involved, who will then have to realize and assemble the artifact. The implementation of the cover in question has been an example, with regard to the management of laser cutting profiles, high quality design and technical documentation management. An effective process that has enabled Laserway to work, quantify and provide customer information in a matter of hours on how much material to handle and supply times.

Ultima modifica ilLunedì, 06 Novembre 2017 13:06

Lascia un commento

Make sure you enter all the required information, indicated by an asterisk (*). HTML code is not allowed.

Torna in alto

Tubifici

Comunicazione tecnica per l'industria