Menu
Wednesday, 18 Ottobre 2017

A+ A A-

Qualità, produttività e semplicità di utilizzo

La gamma di teste a camera chiusa Polysoude è stata completata con l’arrivo della MW34 e le sue conchiglie in titanio. La gamma di teste a camera chiusa Polysoude è stata completata con l’arrivo della MW34 e le sue conchiglie in titanio.

In occasione della fiera Schweissen & Schneiden, in programma a Düsseldorf dal 25 al 29 settembre, Polysoude presenta le sue più recenti innovazioni destinate sia al settore della saldatura sia alla placcatura automatica.

di Laura Alberelli

Settembre 2017

Polysoude ha ampliato la sua gamma di teste di saldatura a camera chiusa con la nuova MW 34, che copre un range di diametri tubo da 6 a 34 mm. Proprio come le altre teste della serie, la richiesta di MW è in costante crescita grazie alla praticità di impiego data dai comandi posti direttamente sull’impugnatura della testa e agli elevati fattori di marcia, caratteristica sempre più richiesta dal mercato.
Grazie alle sue dimensioni compatte, la testa di saldatura MW rappresenta il prodotto ideale per soddisfare non solo i requisiti di ingombro radiale ridotto richiesti dall’industria dei micro-fitting, ma anche i requisiti di qualità richiesti dall’industria farmaceutica e agroalimentare. Un altro importante vantaggio di questa testa è rappresentato dalle conchiglie (TCI = Titanium Clamping Insert), usate per il serraggio del tubo in tutte le teste a camera chiusa di Polysoude, realizzate in titanio per rispondere alle variazioni di temperatura del diametro esterno dei tubi. Grazie all’uso del titanio, Polysoude garantisce le conchiglie a vita evitando cali di performance nel corso del tempo come invece può accadere con le conchiglie in alluminio.

Una nuova testa di saldatura tubo-piastra
In occasione di Schweissen & Schneiden, Polysoude presenta anche la nuova testa di saldatura TS 8/75-2, l’ultima nata della serie dedicata alla saldatura tubo-piastra. Grazie al design sempre più compatto ed ergonomico della doppia impugnatura con comandi integrati per la saldatura e il serraggio, è possibile utilizzare più teste simultaneamente. Il sistema integrato AVC garantisce un elevato livello di automazione alla testa. Con questa nuova serie, qualsiasi tubo con spessori e sporgenze ridotti può essere saldato in gruppo con il nuovo sistema di serraggio/centraggio.

In fiera anche un nuovo sistema per acquisire dati di produzione
La stretta collaborazione fra tecnici sul campo e specialisti R&D ha dato origine alla nuova DAQbox: si tratta di un concept innovativo che combina l’acquisizione dati con le funzioni che permettono di ottimizzare la produttività, assicurando al contempo la riproducibilità di saldature di elevata qualità. La funzione primaria della DAQbox è l’acquisizione dati, fondamentale per il monitoraggio della produzione come parte del processo di controllo qualità. Inoltre Polysoude ha aggiunto ulteriori funzioni per permettere all’operatore e agli ispettori della qualità di migliorare il monitoraggio del processo di saldatura. L’operatore riesce a monitorare il funzionamento senza intoppi del processo di saldatura rispettando le procedure operative e contemporaneamente segue da vicino il tasso di deposito e l’energia utilizzata. Basta un semplice clic dell’operatore per scegliere il tipo di parametro da visualizzare e in ogni momento tornare alle impostazioni originali.
L’installazione è davvero semplice con l’uso di una chiavetta USB con licenza di free software e senza bisogno di una rete Ethernet. In questo modo i dati salvati durante l’intero ciclo di saldatura possono essere letti su qualsiasi PC per validare la produzione. Rispetto ai sistemi di acquisizione attualmente disponibili sul mercato, che comprendono 6 misurazioni (corrente, tensione, velocità di rotazione, velocità filo, corrente filo caldo e flusso gas), la DAQbox propone l’acquisizione dei seguenti dati aggiuntivi: temperatura, energia di saldatura, tasso di deposito filo. Inoltre, i canali lineari e analogici sono stati aumentati a 15 (prima erano 5) e sono personalizzabili dall’utente in funzione dei requisiti di processo. In merito alla fruibilità del software, Polysoude esporta più dell’85% dei suoi impianti all’estero ed è disponibile in diverse lingue anche non latine, tra cui il russo e il cinese.

Saldatura automatica: su misura da catalogo
Una delle principali preoccupazioni che attanaglia gli imprenditori è la quantità di tempo che passa tra la decisione di installare un impianto e il momento in cui inizia effettivamente la produzione. In molti casi, questo lasso di tempo è eccessivo. La lunga esperienza maturata nel corso degli anni ha fatto sì che Polysoude abbia inserito la riduzione dei tempi di consegna nel suo approccio volto alla soddisfazione del cliente. Vengono pertanto proposti una serie di elementi standard di installazione anche per configurazioni più complesse. I nuovi cataloghi Polysoude comprendono la maggior parte delle soluzioni nel campo della saldatura e della placcatura automatica. Questi tool sono diventanti essenziali per rispondere alle specifiche dei clienti. Per alcuni, infatti, le soluzioni standard non sono sufficienti a soddisfare tutti i requisiti desiderati, ma partendo dai componenti presenti nel catalogo il team R&D di Polysoude è in grado di elaborare interamente una soluzione unica e su misura.

Altro in questa categoria: « La saldatura TIG nel settore Oil & Gas

Lascia un commento

Make sure you enter all the required information, indicated by an asterisk (*). HTML code is not allowed.

Torna in alto

Tubifici

Comunicazione tecnica per l'industria