Menu
Friday, 24 Novembre 2017

A+ A A-

Riflettori puntati sulle segatrici (e non solo ...)

Ad Hannover, KASTO presenta il sistema di stoccaggio UNITOWER dotato di un’unità intelligente per il recupero e l’immagazzinamento dell’energia. Ad Hannover, KASTO presenta il sistema di stoccaggio UNITOWER dotato di un’unità intelligente per il recupero e l’immagazzinamento dell’energia.

In EMO, KASTO Maschinenbau GmbH & Co. KG propone le sue più recenti innovazioni destinate ai due settori merceologici di riferimento per l’azienda: le segatrici e i sistemi di stoccaggio. In mostra ad Hannover un sistema intelligente per un utilizzo funzionale dell’energia nei sistemi di stoccaggio automatici, la segatrice a nastro KASTOwin pro AC 5.6 e la segatrice a nastro versatile a telaio mobile KASTOmicut A 2.6 (quest’ultima presentata in fiera in anteprima mondiale).

di Laura Alberelli

Settembre 2017

Per molti anni, KASTO ha dotato i suoi sistemi di stoccaggio di una funzione opzionale per il recupero energetico. L’energia cinetica in eccesso, come quella prodotta durante il movimento frenante delle macchine di stoccaggio e recupero o dei dispositivi di abbassamento e sollevamento, può essere convertita in elettricità e rintrodotta in rete. Oggi, su richiesta, KASTO può dotare anche i suoi sistemi di stoccaggio automatici di un’unità integrata per l’immagazzinamento dell’energia in modo da assicurare un utilizzo flessibile dell’energia recuperata. Questa soluzione non solo riduce i costi energetici, ma migliora anche la qualità dell’alimentazione elettrica, perché l’energia viene prelevata costantemente dalla rete evitando così picchi di consumo. Gli operatori possono inoltre pianificare le loro attività e usare delle stazioni di trasformazione più piccole, riducendo così i costi di investimento. Anche i sistemi di stoccaggio KASTO già installati possono essere rinnovati ed equipaggiati con questa funzione per il recupero e l’immagazzinamento dell’energia.

Gestire barre di lunghezza fino a 14.600 mm
Ad Hannover, KASTO dimostrerà le potenzialità del suo nuovo concetto energetico su un sistema di stoccaggio a torre UNITOWER disponibile in tre diverse varianti. Con esso è possibile immagazzinare materiali diversi, disposti uno sopra l’altro, garantendo così un ingombro assai ridotto. A supporto delle operazioni di carico vengono utilizzati vassoi, pallet o telai di sostegno. Le torri possono accettare senza problemi barre con una lunghezza da 3.400 fino a 14.600 mm. In questo modo, gli utilizzatori possono gestire diverse lunghezze standard ma anche lunghezze speciali ottimizzate in base ai pezzi di lavoro o alla produzione. Il sistema di stoccaggio a torre ha un concetto modulare che prevede moduli singoli. Di conseguenza, è possibile implementare facilmente anche le singole soluzioni. Grazie alla loro capacità di carico variabile, i sistemi di stoccaggio a torre rappresentano una soluzione flessibile ed efficiente in grado di far risparmiare una grande quantità di spazio. Inoltre, sono molto più economici rispetto ai sistemi di stoccaggio a pavimento tradizionale o a braccio a sbalzo.

Brevi tempi di taglio, lunga durata, funzionamento intuitivo
Oltre alle novità destinate al comparto dei sistemi di stoccaggio, in EMO KASTO presenta anche due modelli di macchine. Il primo è KASTOwin pro AC 5.6, una segatrice a nastro ad alte prestazioni in grado di assicurare brevi tempi di taglio, lunga durata e un funzionamento intuitivo. La macchina, interamente automatica, assicura un funzionamento ottimale sia utilizzando lame bimetalliche che lame in metallo duro, trovando applicazione nei settori più diversi (come, ad esempio, il commercio e la produzione di acciaio, la forgiatura, la costruzione di macchine e l’industria automobilistica). In questo modo, non solo si riducono i costi degli utensili ma le operazioni di taglio risultano più veloci ed efficienti. A seconda del tipo di lama, è possibile ridurre i tempi di taglio del 50% e oltre. Il campo di taglio è 560 mm, mentre la dimensione di taglio più piccola è pari a 25 x 25 mm. La lunghezza residua più corta è di 10 mm per i ritagli singoli e di 35 mm per le operazioni automatiche, che permette di ridurre gli sprechi al minimo.

Da oggi, disponibile anche in versione interamente automatica
L’anno scorso, KASTO ha introdotto sul mercato la gamma di segatrici  a nastro versatili a telaio mobile KASTOmicut. Oggi è disponibile anche una versione interamente automatica: si tratta del modello KASTOmicut A 2.6, le cui potenzialità prestazionali saranno presentate dal vivo proprio in occasione della EMO. Rispetto alle varianti manuali e semi-automatiche, il modello KASTOmicut è dotato di una nuova serie di funzioni come il monitoraggio elettrico della tensione della lama, le guide per le lame in metallo duro e un sistema di evacuazione dei trucioli opzionale che permette il funzionamento non presidiato della macchina. Nello specifico, le segatrici KASTO sono progettate per il taglio di tubi, di sezioni e di materiali solidi, trovando però anche applicazione nell’ambito della bisellatura. Le macchine, il cui utilizzo assicura elevata precisione e qualità di taglio, hanno un range di taglio fino a 260 mm in presenza di pezzi rotondi e fino a 310 x 260 mm in caso di particolari piatti. La bisellatura viene eseguita da -45° fino a +60°. L’angolo della bisellatura è regolabile in continuo, così come la velocità di taglio che può essere impostata da 20 fino a 110 m/min. Questo apre a una vasta gamma di opportunità, con la possibilità di lavorare in presenza di diversi tipi di materiali. Un telaio in ghisa antivibrazione e resistente alla torsione fornisce un ottimo supporto alla lama della segatrice, in modo da garantire elevata qualità di taglio anche con materiali molto difficili da lavorare.

Lascia un commento

Make sure you enter all the required information, indicated by an asterisk (*). HTML code is not allowed.

Torna in alto

Tubifici

Comunicazione tecnica per l'industria