Menu
Monday, 21 Agosto 2017

A+ A A-

La Cina e i robot industriali

La Cina si appresta a entrare nella top ten delle nazioni a più alto tasso di automazione entro il 2020, aumentando la densità di robot - vale a dire il numero di robot industriali installati ogni 10.000 abitanti - dalle 36 unità del 2015 (28mo posto a livello mondiale, secondo i dati della IFR) fino a 150 unità. L’obiettivo finale è portare la quantità di robot industriali installati a 100.000 unità nel 2020. Questo è quanto annunciato da Wang Ruixiang, presidente della China Machinery Industry Federation, nel corso del “China International Summit of Robot Industry” di Shanghai. Attraverso un’agenda di riforme denominata “Made in China 2025”, il governo del Dragone sta promuovendo la rapida espansione dell’automazione. La quota di mercato domestico dei produttori cinesi di robot è salita dal 25% del 2013 fino al 31% e si prevede, sempre entro il 2020, che questa cifra possa salire fino al 50%. Nel 2015, le vendite di robot in Asia hanno registrato un aumento del 16% su base annua, trainate non solo dalla Cina, in testa con 67.000 unità, ma anche da Paesi come Corea del Sud (37.000 unità) e Giappone (35.000).

China and Industrial Robots
China wants to make the leap into the Top 10 of the world’s most intensively automated nations by 2020. By then, its robot density is targeted to rise to 150 units - this being the number of industrial robots per 10,000 employees - from the number of 36 units in 2015 (28th in the world, according to IFR statistics). The aim is to increase annual sales of domestically produced industrial robots to 100,000 units by 2020. This was declared by Wang Ruixiang, President of the China Machinery Industry Federation, speaking at the “China International Summit of Robot Industry” in Shanghai. Through its reform agenda entitled “Made in China 2025”, the Beijing government is promoting the rapid expansion of automation. The sales volume posted by Chinese manufacturers has risen from 25 percent in 2013 to the most recent figure of 31 percent. By the end of 2020, this share could well increase to 50 percent. In 2015, the sales of robots in Asia had a rise of 16 percent in comparison to the previous year, due not only to the push of China (67,000 units), but also to countries like South Korea (37,000 units) and Japan (35,000 units).

Ultima modifica ilGiovedì, 13 Ottobre 2016 12:57

1 commento

Lascia un commento

Make sure you enter all the required information, indicated by an asterisk (*). HTML code is not allowed.

Torna in alto

Tubifici

Comunicazione tecnica per l'industria