Menu
Thursday, 19 Ottobre 2017

A+ A A-

Un involucro a “doppia pelle” completamente customizzato

È a buon punto la realizzazione delle facciate a “doppia pelle” per la nuova sede degli uffici della Regione Piemonte. Ideate, testate e realizzate interamente da Schüco Italia, rispondono non solo alle linee architettoniche visionarie del progetto firmato Fuksas, ma anche alle sue ambiziose esigenze prestazionali, per un edificio unico nel suo genere caratterizzato dalle più innovative tecniche di risparmio energetico e sostenibilità ambientale.

di Elisabetta Brendano

Settembre Ottobre 2015

Proseguono a ritmo serrato i lavori per la costruzione delle facciate dell’edificio più alto d’Italia, progettato da Massimiliano Fuksas. La torre della Sede Unica ospiterà tutte le attività della Regione Piemonte, ora distribuite in oltre venti edifici sparsi per la città, e sarà il fulcro architettonico di un ampio intervento di riqualificazione urbana situato nel centro di Torino. Il progetto si distingue per l’eleganza delle linee, che lo rendono un vero e proprio oggetto di “design urbano”, esempio di un’architettura di nuova generazione. Nonostante l’imponenza dei volumi, coronati da un rigoglioso giardino pensile, il tratto distintivo dell’intera opera è senz’altro l’assoluta trasparenza dei prospetti, che sfumano verso il cielo in un’audace ricerca di infinito. Nei suoi 205 metri d’altezza (41 piani fuori terra, più due livelli ipogei), la torre accoglierà gli uffici dell’amministrazione regionale e, nei livelli più elevati, gli spazi destinati alla presidenza, per un totale di 2.000 persone circa e altrettanti visitatori ogni giorno. Al suo interno, infatti, saranno ospitate anche nuove funzioni di relazione con il pubblico e numerosi servizi, fra cui una biblioteca/mediateca, il centro congressi, un asilo nido, un ristorante, gli archivi e un centro fitness. Il tutto in ambienti moderni ed ecologicamente sostenibili, punteggiati da giardini d’inverno a sviluppo verticale.

Una facciata a “doppia pelle”
La Sede Unica è uno dei progetti più evoluti e complessi in corso d’opera nel nostro Paese, ambizioso dal punto di vista del design e delle prestazioni e caratterizzato da specchiature panoramiche che trasformano la luce naturale in protagonista, conferendole un ruolo primario attraverso un dialogo tra interno ed esterno a 360°. Per la realizzazione dell’involucro trasparente, è stato messo a punto da Schüco Italia un sistema di facciata del tipo a “doppia pelle”, in grado di fornire un importante contributo al contenimento dei consumi e alla qualità ambientale degli spazi interni. Le superfici trasparenti esterne e interne, infatti, sono separate da una generosa intercapedine ventilata alla quale è affidato il compito di raccogliere l’aria estratta dagli ambienti e di inviarla agli impianti di aerazione. In questo modo le facciate svolgono un ruolo attivo nella riduzione della trasmittanza termica, poiché il vetro interno non è più a contatto con l’ambiente esterno, bensì con l’intercapedine, che presenta temperature più elevate. Il sistema utilizzato è stato sviluppato e collaudato per conto di Teleya - la società incaricata della fornitura e della posa in opera delle facciate - nello stabilimento Schüco Italia di Padova. L’azienda è infatti fra le poche in grado di offrire un servizio di consulenza completo, mirato alla personalizzazione estetica e tecnologica dei propri prodotti. Dal maggio 2013, un team di quattro tecnici altamente specializzati si occupa a tempo pieno di tutti gli aspetti legati alla commessa, unica nel suo genere sia per le dimensioni (superficie complessiva delle facciate in alluminio: 41.700 m2), sia per i particolari requisiti prestazionali richiesti all’involucro edilizio. Il sistema costruttivo selezionato è una soluzione a cellule indipendenti, la cui scelta è stata dettata soprattutto dalle esigenze logistiche e di organizzazione del cantiere, in modo da velocizzarne la posa in opera. Le cellule vengono infatti assemblate in uno stabilimento esterno e consegnate in sito, dove vengono sollevate una a una mediante gru e agganciate ai solai da maestranze specializzate.

Tecnologia da primato
Ogni cellula (altezza 4.270 mm, larghezza 1.500 mm, spessore 330 mm) è composta da un telaio in profili d’alluminio disegnati e realizzati da Schüco Italia espressamente per la Sede Unica Regione Piemonte. Resistenti, sostenibili e altamente efficienti, uniscono notevoli prestazioni in termini di isolamento termico e acustico a una straordinaria leggerezza strutturale, permettendo la realizzazione di un involucro performante ed esteticamente in linea con i prospetti architettonici ideati dall’architetto Fuksas.
Le specchiature esterne, che formano la prima barriera protettiva alle condizioni meteorologiche, sono composte da una vetrocamera extrachiaro (trasmittanza termica Ug: 1.2 W/m2K; fattore solare g: 37%; trasmissione luminosa Tl: 61%). L’intercapedine è equipaggiata con una tenda a rullo microforata, in tessuto di cotone e fibra di vetro: il suo funzionamento automatizzato permette di bilanciare il contributo della luce naturale all’illuminazione degli ambienti, dotati di punti luce regolabili nell’intensità luminosa, controllati dal sistema di supervisione impiantistica, in modo da ottimizzare i consumi. Il vetro interno (Ug: 5,4 W/m2K; g: 83%; Tl: 91%) è del tipo extrachiaro, che risponde perfettamente alle attuali tendenze architettoniche di neutralità, purezza e luminosità. Le prestazioni delle cellule sono state testate con successo sia nel laboratorio della sede Schüco Italia, secondo la procedura cosiddetta “witness testing”, sia in un laboratorio notificato esterno. Allo scopo sono stati realizzati numerosi mock-up che riproducevano in dimensioni reali le diverse facciate dell’edificio, compresa una zona d’angolo. Oltre al notevole esito della prova di isolamento acustico (potere fonoisolante: Rw 51 dB) e di durabilità dell’anta, i test di resistenza agli agenti atmosferici (secondo la norma UNI EN 13830:2005) hanno restituito risultati in linea con i requisiti di capitolato, in particolare: permeabilità all’aria: classe 4 (massima); tenuta all’acqua sotto pressione statica: R7 (massima); resistenza al vento: 2.400 Pa; tenuta all’acqua sotto pressione dinamica con pressione dipendente dal carico di vento di progetto; resistenza agli urti: I5 (massima).

A Completely Customized “Double-Skin” Envelope
The making of the “double-skin” facades for the new offices of Piedmont regional authority is well under way. Entirely designed, tested and manufactured by Schüco Italia, they meet not only with the visionary architectural lines of the project signed by Fuksas, but also with its ambitious performance requirements, for a one of a kind building characterized by the most innovative energy saving and environmental sustainability techniques.

The construction work for the facades of Italy’s tallest building, designed by Massimiliano Fuksas, is in full swing. The tower of the Sede Unica (unified headquarters) will host all the activities of Piedmont regional authority, now distributed in over twenty buildings scattered around the city, and will be the architectural heart of a wide urban renewal project in Turin’s city centre. The project stands out for its elegant lines, which make it an actual “urban design” item, an example of next-generation architecture. Despite its impressive volumes, crowned by a luxuriant roof garden, the hallmark of the entire work is certainly the total transparency of the facades, which fade into the sky in a bold search for the infinite. 205 metres high (41 aboveground floors and two underground levels), the tower will host the offices of the regional authority and, in the highest floors, the presidential rooms, for an amount of approximately 2,000 people and just as many daily visitors. The tower will also host new public relation functions and several services, including a library/media centre, the convention centre, a nursery school, a restaurant, the archives and a fitness centre. All this in modern and environmentally sustainable locations, speckled with high-rise winter gardens.

A “double-skin” façade
The Sede Unica is one of the most evolved and complex project under construction in Italy. It is ambitious in terms of design and performances and characterized by panoramic mirrors that make natural light a protagonist, giving it a key role by means of a 360 degrees dialogue between indoors and outdoors. In order to create the transparent envelope, Schüco Italia developed a “double-skin” façade system, which is able to provide a major contribution to energy-saving and environmental quality of indoors. The external and internal transparent surfaces are separated by a wide ventilated cavity which shall collect the air extracted from the rooms and send it to the ventilation systems. Consequently, the facades play an active role in reducing thermal transmittance, as the internal glass is no longer in contact with the external environment anymore, but with the cavity, where temperatures are higher. This system was developed and tested on behalf of Teleya – the company responsible for supplying and installing the facades – in the Schüco Italia plant in Padua. In fact, the company is one of the few able to provide a full consulting service addressed to the aesthetic and technological customization of products. Since May 2013, a team of four highly specialized technicians takes care full time of all aspects related to the project, which is unique both in terms of dimensions (total area of the aluminium facades: 41,700 square meters) and for the special performance requirements demanded by the building envelope. The selected construction system is an independent cell solution. This choice came especially from logistic and worksite organization needs in order to speed up the installation. The cells are assembled in an external plant and delivered to the site, where they are lifted one by one using a crane and hooked to the slabs by specialized workers.

A record technology
Each cell (4,270 mm high, 1,500 mm large, 330 mm thick) is made of a frame of aluminium profiles. These were especially designed and manufactured by Schüco Italia for the Piedmont regional authority new headquarters. Resistant, sustainable and highly efficient, they combine remarkable performances in terms of thermal and acoustic insulation with an extraordinary structural lightness, allowing the creation of a performing envelope aesthetically in line with the architectural perspectives designed by Fuksas. The exterior mirrors, which form the first protective barrier against weather conditions, are made of an extra-clear double glazing (thermal transmittance, Ug: 1.2 W/m2K; solar factor, g: 37%; light transmission, Tl: 61%). The cavity is equipped with a microperforated roller blind made of cotton and glass fibre: its automated operation balances the contribution of natural light to lighting in interior spaces, which are equipped with adjustable spot lighting controlled by the plant management system in order to optimize energy consumptions. The internal mirror (Ug: 5,4 W/m2K; g: 83%; Tl: 91%) is extra-clear, which perfectly meets the current architectural trends of neutrality, purity, and brightness. The cell performances have been successfully tested both in the Schüco Italia laboratory, according to the so called “witness testing” procedure, and in a notified external laboratory. At this purpose, several mock-ups reproducing the actual size of the different facades of the building were produced, including a corner area. Besides the remarkable result of the acoustic insulation test (sound insulation capacity: Rw 51 dB) and door durability, the results of weather-resistance tests (in compliance with UNI EN 13830:2005) are in line with specifications, in particular: air permeability: class 4 (top); water tightness under static pressure: R7 (top); wind resistance: 2,400 Pa; water tightness under dynamic pressure with pressure depending on the project wind load; impact resistance: I5 (top).

Lascia un commento

Make sure you enter all the required information, indicated by an asterisk (*). HTML code is not allowed.

Torna in alto

Tubifici

Comunicazione tecnica per l'industria