Menu
Tuesday, 22 Agosto 2017

A+ A A-

Oltre 50 anni tra tradizione e qualità

Per raccontare vicissitudini, retrospettive, scenari dell’industria siderurgica italiana abbiamo intervistato Marco Berera, AD di Acciaitubi SpA, azienda specializzata da oltre cinque decenni nella produzione di tubi in acciaio.

di Laura Alberelli

Febbraio Marzo 2015

L’acciaio è una tradizione per la famiglia Berera, fondatrice di Acciaitubi SpA costituita nel 1961 da Bruno Berera. È una passione che nasce da lontano, e più precisamente nel 1919, in quella Lecco che diventerà nota nel mondo come culla della lavorazione dell’acciaio e dei suoi derivati. La società, capitanata oggi da Marco Berera (terza generazione imprenditoriale) e con sede a Terno d’Isola (BG), ha scelto di ampliare la sua gamma produttiva concentrandosi maggiormente sui tubi gas e acqua: tubi gas e acqua saldati; tubi verniciati; tubi conduit; tubi gas e acqua senza saldatura; tubi bollitore; tubi strutturali; tubi ponteggio; tubi Sendzimir, decapati e alto resistenziali. Per raccontare vicissitudini, retrospettive, scenari dell’industria siderurgica italiana abbiamo intervistato Marco Berera, AD di Acciaitubi SpA. “Il 2014 da poco concluso è andato secondo le nostre aspettative”, ha esordito. “Abbiamo infatti centrato tutti gli obiettivi che ci eravamo prefissati. Devo ammettere che sono molto soddisfatto. In modo particolare, il secondo semestre è stato particolarmente vivace, abbiamo raccolto quanto seminato nella prima parte dell’anno. La partecipazione alla fiera Tube di Düsseldorf ci ha permesso di ampliare il nostro business verso il Nord Europa. Parlando in termini generali, i dodici mesi appena trascorsi sono stati molto turbolenti per il comparto siderurgico italiano. A mio avviso è indispensabile che l’industria italiana dell’acciaio resti attiva. Non possiamo ad esempio permetterci di rinunciare a un’acciaieria di primaria importanza come quella del polo di Taranto, o di vederla in mani straniere”.
 
Continuare a rivolgersi alle nicchie di mercato
Focalizziamo adesso l’attenzione su quelli che sono gli obiettivi che Acciaitubi intende raggiungere nel 2015. “Per il nuovo anno, puntiamo a confermare la nostra posizione sul mercato in Europa, e ad ampliare la nostra gamma produttiva con un tasso di crescita ragionevole rispetto al 2014. Ci rivolgeremo ancora a quelle nicchie di mercato dove qualità, personalizzazione del prodotto, velocità di risposta e consegna sono essenziali. L’efficienza del servizio e la nostra propensione a instaurare rapporti di fiducia con i clienti sono i nostri punti di forza”. C’è grande attesa per l’Expo 2015. Questo importante appuntamento espositivo ha inciso in qualche modo sul business dell’azienda? “Come fornitura dei tubi per le infrastrutture, l’Expo ha inciso poco sulle nostre attività, ma in generale ha creato un certo movimento nell’industria di cui indirettamente abbiamo beneficiato”, sottolinea Berera. “Ho sicuramente fiducia nell’opportunità offerta dall’Expo: l’Italia ha tutte le capacità per riuscire, e quindi spero in un successo”.

Previsti importanti investimenti
Per 2015, Acciaitubi ha dei piani di investimento ben precisi, come ci conferma lo stesso Marco Berera: “Stiamo valutando la possibilità di ampliare ulteriormente la gamma di tubi offerta; nello specifico, stiamo vagliando l’opportunità di produrre anche diametri più grossi. Intensificheremo i nostri sforzi in particolare sui Paesi Scandinavi e dell’Est Europa, continuando a investire in ricerca e sviluppo e nelle risorse umane”. Potendo indicare un lavoro specifico, o un committente di prestigio che l’azienda ha servito negli ultimi anni, il fiore all’occhiello per Acciaitubi è probabilmente rappresentato da un contratto siglato per la fornitura di tubi destinati all’impianto di climatizzazione e antincendio di uno dei maggiori ospedali d’Europa; ci sono tubi marchiati Acciaitubi anche a Parigi, negli uffici di una celebre maison di moda.

Necessari provvedimenti a sostegno delle aziende
Molti imprenditori lamentano la mancanza di misure concrete in ambito fiscale, economico normativo a sostegno dell’industria. Secondo Marco Berera, “due sono i provvedimenti che andrebbero adottati: in primis l’eliminazione dell’IRAP, che è solo un balzello che sottrae agli imprenditori risorse che potrebbero essere dirottate su investimenti e innovazione; secondo, una normativa del lavoro chiara e applicabile. Il Jobs Act ha migliorato alcuni aspetti ma a mio parere non è sufficiente per rilanciare l’occupazione allo stato attuale”. Attualmente i maggiori competitor di Acciaitubi sono i tubifici europei che producono con marchio CE - la maggior parte dei quali sono produttori italiani - ma anche i Paesi Asiatici, in particolar modo l’India. Per concludere, abbiamo chiesto a Marco Berera come vede la situazione della produzione siderurgica italiana da qui a 20 anni. “Oggi il mercato dell’acciaio in tutto il mondo ammonta a 1 miliardo e 800mila t, di cui 25 milioni sono prodotti in Italia. Vanno considerati anche tutti i Paesi che devono ancora sviluppare il proprio potenziale produttivo al 100%... Se tra 20 anni l’Italia riuscisse a mantenere stabile la propria quota, sarebbe già tanto”.

Over 50 Years of Tradition and Quality
To better understand the ups and downs, the precedents and scenarios of the Italian steel industry, we interviewed Marco Berera, head of Acciaitubi SpA, which has been active in the steel tube and pipe business for over five decades.

Steel is rooted in the Berera’s family, owner of Acciaitubi SpA founded in 1961 by Bruno Berera. This passion for steel has an old story, started in Lecco back in 1919 and soon developed an innovative production of steel and its derivatives such as to make the region soon famous all over the world. Today, Marco Berera represents the third entrepreneurial generation, guiding Acciaitubi located in Terno d’Isola (Bergamo). The company decided to wide its production range by focusing on gas and water tubes: gas and water welded tubes; painted tubes; conduit pipes; gas and water seamless tubes; boiler tubes; structural tubes; scaffolding tubes; Sendzmir, pickled and high resistance tubes. To better understand the ups and downs, the precedents and scenarios of the Italian steel industry, we interviewed Marco Berera, head of Acciaitubi SpA. “2014 has only recently come to end and we accomplished all the objectives we had set”, Berera said. “I must say I am satisfied. The second half-year was particularly busy and we reaped what we had sown in the first part of the year. Our participation in the Tube trade show in Düsseldorf allowed us to expand our business toward Northern Europe. Generally speaking, the past 12 months were turbulent for the Italian steel division. In my opinion, it is absolutely necessary that the Italian steel industry remains active. For example, we simply cannot afford to give up a steel plant of the importance of the one in the Taranto pole or see it fall into foreign hands”.


Keep focused on chiefly niche markets
Now let’s focus the attention on goals that Acciaitubi aims to achieve in 2015. “For this new year, we aim to confirm our market position in Europe and expand our product range with a reasonable growth rate compared to 2014. We still address chiefly niche markets where quality, product personalisation, response and delivery speed are essential. Our strengths are efficient service and the propensity to establish trusting relationships with customers”. There are great expectations for Expo 2015. This important event has affected your business in any manner? “As a supplier of tubes and pipes for infrastructures, Expo has not affected our business very much but created a certain amount of movement in the industry from which we benefitted indirectly”, underlines Berera. “I firmly believe that Expo is an excellent opportunity for Italy, and as a nation, Italy has all the necessary means for making a success of it”.

Significant plans for investments
For 2015, Acciaitubi has a very specific programme for investments, explains Marco Berera. “We are considering the possibility of further expanding the range of tubes and pipes offered by the company. More specifically, we are contemplating producing even larger diameters. We plan to step up our efforts in particular in Scandinavia and Eastern Europe, continuing to invest in research and development in human resources”.If Acciaitubi can mention a specific job done, or a prestigious customer supplied in recent years, the crown jewel for Acciaitubi is a contract to supply tubes and pipes for air-conditioning/heating and fire-fighting plants in one of the largest hospitals in Europe. Acciaitubi brand tubes and pipes are installed also in Paris, in the offices of a famous fashion maison.

Concrete measures to support business
Many entrepreneurs complain about the lack of concrete measures on tax, economic or regulatory matters to support business. According to Marco Berera “two provisions should be adopted: first of all, the elimination of IRAP (Italian tax on corporate turnover), which is nothing more than an unfair tax that takes away resources from entrepreneurs which could be channelled into investments and innovation; second, a clear and applicable labour regulation. The Jobs Act, the reform on labour the Italian Government just launched, has improved some aspects but I don’t think it will be enough to revitalise employment in its current state”. Nowadays, in addition to European tube and pipe manufacturers working with the CE mark - and the majority are Italian competitors -, the main competitors of Acciaitubi is coming from the Asian countries, from India in particular”. In conclusion, we asked to Marco Berera what will the Italian steel industry situation be like in 20 years. “This is how I see it: the world’s steel market amounts to 1 billion 800,000 tonnes, of which 25 million are produced in Italy. Bearing in mind that all these countries have yet to develop their manufacturing capacities to 100%...  If in 20 years, Italy were able to maintain its current market share, it would be a significant achievement”.

7 commenti

Lascia un commento

Make sure you enter all the required information, indicated by an asterisk (*). HTML code is not allowed.

Torna in alto

Tubifici

Comunicazione tecnica per l'industria