Menu
Sunday, 19 Novembre 2017

A+ A A-

Da oggi, clienti ancora più soddisfatti

FANUC Europe Corporation ha di recente aperto un nuovo e innovativo centro logistico a Contern, in Lussemburgo, con l’obiettivo di centralizzare le attività europee. Da quando le tre divisioni CNC, Robot e Robomachine sono state riunite, FANUC ha avuto modo di analizzare i dati provenienti dai sistemi informativi delle diverse filiali e così individuare il luogo più adatto dove aprire un centro dedicato alla distribuzione e personalizzazione dei prodotti. Per via della sua posizione centrale nel cuore dell’Europa e per la possibilità di soddisfare i clienti in maniera tempestiva è stato selezionato il Lussemburgo, nello specifico la città di Contern, nei pressi della capitale.
Il nuovo centro logistico europeo FANUC è in grado di applicare a tutti i prodotti FANUC le personalizzazioni standard richieste dal mercato europeo. Alle filiali locali verrà in ogni caso affidata la configurazione di specifiche fuori standard e su misura, secondo le particolari richieste dei clienti. A Contern avrà sede anche la distribuzione centralizzata europea di oltre 10.000 tra robot e robomachine l’anno. Il centro è stato organizzato in modo da poter gestire in maniera ottimale e direttamente con il cliente gli ordini e le configurazioni standard provenienti da tutta Europa, senza dover passare dalle filiali locali. In questo modo, i tempi di risposta vengono ridotti drasticamente con la conseguente maggiore soddisfazione dei clienti.

From now on, clients will be even happier
FANUC Europe Corporation recently opened a new and innovative logistics centre in Contern, in Luxembourg, with the aim of centralizing European activities. Ever since the three divisions, CNC, Robot and Robomachine, were reunited, FANUC has been able to analyse data coming from the information systems of the various subsidiaries and therefore identify the most appropriate place where to open a centre dedicated to the distribution and customization of its products. On account of its central position in the heart of Europe and of the possibility of  providing timely answers to clients’ requests, Luxembourg was chosen; more specifically,  Contern, a town close to the capital city. FANUC’s new European logistic centre can apply to all FANUC products the standard customisations requested by the European market. Local branches will in any case be entrusted with the configuration of non-standard specifications and bespoke products, according to clients’ special request. The centralized European distribution of over 10,000 robots and robomachines per year will also be based in Contern. The centre has been organized so as to enable an optimal management of orders and standard configurations coming from all over Europe directly with the client, without having to go through the local branches. Response times will therefore be drastically reduced with a consequent greater satisfaction on the clients’ part.

Leggi tutto...

Nuovi robot compatti per la saldatura ad arco

La gamma di robot FANUC ARC Mate per la saldatura ad arco si è arricchita di un nuovo, innovativo modello: si tratta del robot ARC Mate 100iD, che prosegue il percorso di assoluta produttività e accessibilità intrapreso dal suo predecessore, l’ARC Mate 100iC/12. Il nuovo robot sarà ufficialmente presentato quest’anno a due importanti fiere: alla EMO di Hannover e, successivamente, alla Schweissen & Schneiden di Düsseldorf. “Il robot ARC Mate 100iD per la saldatura ad arco raggiunge livelli di efficienza mai visti in precedenza grazie alle sue straordinarie prestazioni in termini di movimento, minori sforzi di installazione e riduzione del costo di proprietà (TCO), unitamente a un’elevata possibilità di integrazione fluida nelle linee dedicate alla saldatura”, sottolinea Matteo Ferrari, Arc Welding & Laser Robot Product Manager presso FANUC Europe. “Inoltre, la nuova interfaccia grafica intuitiva iHMI permette agli operatori di controllare il robot in maniera molto semplice e immediata”. Il robot FANUC ARC Mate 100iD raggiunge velocità degli assi e precisione tra le più elevate della sua categoria. Perfetto per essere installato in spazi ristretti e per il montaggio a pavimento, soffitto o ad angolo, offre il miglior rapporto sbraccio-corsa-area operativa per assicurare la migliore produttività. Con il suo alimentatore ottimizzato, il profilo sottile e l’ingombro ridotto, FANUC ARC Mate 100iD è indicato per la realizzazione di celle di saldatura compatte.

Leggi tutto...

Un nuovo Presidente e CEO

Dal 1° settembre, FANUC Europe ha un nuovo Presidente e CEO: si tratta di Shinichi Tanzawa, che diventa a tutti gli effetti responsabile di tutte le Operations FANUC europee. Shinichi Tanzawa è stato Direttore Finanziario di FANUC Robotics Europe dal 1992 al 1995, e Direttore Finanziario di FANUC dal 2000 al 2008. La solida esperienza acquisita da Tanzawa in Giappone e in Europa contribuirà a rafforzare ulteriormente la struttura organizzativa di FANUC Europe, e la sua presenza produrrà un aumento della competitività dei prodotti e dei servizi FANUC grazie al filo diretto tra il quartier generale di FANUC in Giappone e i clienti europei. Obiettivo principale di FANUC in Europa, infatti, è quello di potenziare il livello di soddisfazione dei clienti con la realizzazione dei valori “One FANUC”, “Service First”, “Genmitsu” (massima precisione) e “Tomei” (trasparenza assoluta). Tanzawa succede nel ruolo di Presidente e Amministratore Delegato di FANUC Europe a Olaf Gehrels, che ha lasciato il gruppo dal 1° settembre 2016.

Leggi tutto...

Robot collaborativo con payload da 7 kg

fanuc 04FANUC ha ampliato la sua gamma di robot collaborativi verdi introducendo un nuovo modello con payload da 7 kg per applicazioni leggere nell’industria manifatturiera. CR-7iA arriva a pochi mesi dal lancio sul mercato europeo di CR-35iA, il primo robot collaborativo FANUC e con capacità di carico al polso di 35 kg, e come il suo predecessore costituisce l’evoluzione in “versione collaborativa” di un robot industriale giallo, in questo caso il popolare LR Mate 200iD. Con i 6 assi di movimento e l’estensione del braccio di 717 mm, CR-7iA è sicuro, affidabile, preciso e dotato di un’ampia gamma di opzioni dedicate alla visione artificiale, quali ad esempio la compatibilità con le periferiche standard del settore o con i sensori di visione FANUC iRVision e FANUC 3D Area Sensor, che permettono ad esempio di prelevare da un contenitore pezzi sparsi alla rinfusa e di movimentarli con grande accuratezza porgendoli all’operatore. Al contrario dei robot industriali tradizionali, che richiedono di essere installati in gabbie così da garantire la sicurezza degli operatori, i robot collaborativi sono in grado di lavorare fianco a fianco con l’uomo senza alcuna barriera protettiva, in virtù delle loro caratteristiche di sicurezza. Che si tratti di eseguire lavori pesanti o ripetitivi, o di operare in situazioni poco ergonomiche, CR7-iA è sempre pronto a farsi carico della fatica. Sollevati dagli incarichi più pesanti, pericolosi o ripetitivi, gli operatori potranno dedicarsi a compiti più qualificati lavorando accanto al robot, e realizzando così l’ideale di convivenza tra uomo e robot nella stessa linea di produzione.

Leggi tutto...

Oltre 400.000 robot industriali installati

fanuc 03Come recentemente annunciato dalla divisione europea, ad oggi sono più di 400.000 i robot industriali Fanuc installati nel mondo. Si tratta di un record assoluto per l’azienda, che sottolinea il consolidato ruolo di player principale di Fanuc sul mercato e la straordinaria capacità produttiva dall’azienda giapponese. La popolarità della serie di robot articolati Fanuc R-2000i e LR Mate e l’introduzione del robot collaborativo CR-35iA con payload da 35 kg hanno contribuito a conseguire questo risultato. I robot Fanuc R-2000i e LR Mate rappresentano le soluzioni che negli anni hanno riscosso più successo nel mondo dell’automazione industriale, mentre il nuovo robot collaborativo verde è riuscito ad attirare l’attenzione di molti nuovi clienti. I robot collaborativi, infatti, hanno il vantaggio di migliorare le prestazioni di una linea produttiva alleviando la fatica degli operatori e salvaguardandone la sicurezza, e mantenendo i costi sotto controllo. Parallelamente a ciò, la sempre più accentuata tendenza da parte delle aziende manifatturiere in Cina di aumentare la propria competitività investendo in nuove tecnologie innovative ha accelerato la diffusione di robot industriali, e ha portato Fanuc a raddoppiare la produzione in questi ultimi 7 anni. Konrad Grohs, Head of Marketing and Sales Coordination di Fanuc Europe, commenta così l’importante risultato ottenuto da Fanuc: “Questo traguardo mette in risalto la nostra posizione di fornitore leader mondiale di soluzioni per l’automazione industriale e robot. Siamo molto orgogliosi di aver battuto il record mondiale di robot installati, poiché da sempre crediamo nell’innovazione e spingiamo i confini dell’automazione sempre più lontano, con l’obiettivo di migliorare la produttività delle aziende”.

Leggi tutto...

Sollevare fino a 2.300 kg

fanuc 02La serie di robot FANUC M-2000iA si completa di un robot industriale con capacità di carico di 2.300 kg, il più forte disponibile sul mercato. FANUC M-2000iA/2300 può movimentare pezzi e materiali che raggiungono 2,3 t di peso e presenta uno sbraccio di 3.743 mm, caratteristiche che lo rendono ideale per la manipolazione di pezzi molto pesanti nell’industria automobilistica e ferroviaria e nelle fonderie. FANUC M-2000iA/2300 solleva e posiziona con estrema facilità un’automobile completa, o carica pezzi fusi ingombranti sulle apparecchiature. Essendo in grado di eseguire il lavoro di gru, sollevatori e navette tradizionali, il robot M-2000iA/2300 contribuisce ad aumentare la produzione eliminando il lavoro manuale pericoloso. Il suo polso con protezione IP67 è il più robusto al mondo. La base di 1.540x1.480 mm, unita al peso di 11.000 kg, garantisce la solidità della struttura. Il robot M-2000iA/2300 non è però solo forte: è anche molto flessibile e preciso. Grazie alla combinazione di una vasta area di lavoro e alla flessibilità dei sei assi di cui dispone, il modello M-2000iA/2300 può spostare e posizionare oggetti in un'ampia area con un grado di precisione elevato. Il “cuore” del robot M-2000iA/2300 è costituito dal CNC FANUC 30iB, il controllore compatto che consente di ottimizzare le prestazioni del robot riducendo i costi operativi, migliorando i tempi ciclo e diminuendo in modo significativo il rischio di danneggiare il materiale di produzione. Il monitoraggio visivo con l’esclusivo sistema di visione iRVision plug-and-play di FANUC consente inoltre al robot di identificare e manipolare anche gli oggetti più pesanti, assicurando la massima accuratezza nella presa. La gamma di robot industriali FANUC M-2000iA si completa dei modelli con polso da 1.700 kg (e sbraccio fino a 4,7 m), 1.200 kg e 900 kg. Con oltre 100 modelli, FANUC offre la più ampia gamma di robot industriali al mondo. Coprendo una vasta gamma di applicazioni e settori, i robot FANUC sono semplici da usare e offrono la massima flessibilità grazie a una serie completa di opzioni specifiche per le applicazioni, all’integrazione seamless, a carichi fino a 2,3 t e a estensioni del braccio massime di 4,7 m.

Leggi tutto...

Inaugurata una nuova sede

fanuc 02FANUC Italia ha inaugurato una nuova sede a Bologna. Situata a Casalecchio di Reno, in via Cimarosa 81, con i suoi 500 m² disposti su due livelli intende rispondere in maniera tempestiva e approfondita alle esigenze dei clienti presenti in tutta Italia, e in particolar modo nell’area centrale del Paese, offrendo un nuovo punto di riferimento per servizi, corsi didattici e presentazione di prodotti e novità. La sede FANUC di Bologna è già pienamente operativa, ed è completa di uno showroom allestito per poter toccare con mano e vedere dal vivo tutti i prodotti FANUC, dai CNC ad alcuni modelli dell’ampia gamma di robot, fino alle Robomachine, macchine affidabili e compatte per lavori di grande precisione. Grazie all’esposizione della gamma di soluzioni FANUC, i clienti avranno l’opportunità di effettuare direttamente prove e test sulle macchine simulando lavori quotidiani o esigenze particolari, identificando immediatamente insieme a tecnici qualificati la risposta migliore e più semplice per le loro necessità di lavorazione. Con l’apertura della nuova sede di Bologna, FANUC garantisce azioni localizzate ed efficaci con un supporto tecnico, logistico, formativo che assicura maggiori benefici e vantaggi per la completa soddisfazione dei clienti in tutta Italia. La sede di Bologna si affianca agli uffici centrali di Arese, in provincia di Milano. Entro il 2017 FANUC inaugurerà anche la nuova sede, una struttura di 12.000 m² nei pressi di Arese, dove è localizzata la sede attuale; uno spazio che comprenderà uffici amministrativi e operativi, magazzino, un’area training per i partecipanti ai corsi della FANUC Academy e un’area specificatamente dedicata ai test dei prodotti FANUC. 

Leggi tutto...

La filiale italiana protagonista in Europa

fanuc 01È stato un anno ricco di avvenimenti e soddisfazioni, quello di Fanuc Italia: dal 1° aprile 2014, giorno in cui si sono riunite in un’unica struttura le tre divisioni CNC, Robot e Robomachine, il team italiano ha lavorato per far crescere il gruppo e assicurare a Fanuc un ruolo da protagonista in un mercato altamente competitivo. Il debutto a Plast con l’esibizione della gamma di macchine Roboshot per lo stampaggio a iniezione 100% elettrico, e la presentazione di CR-35iA, il primo robot collaborativo Fanuc in grado di sollevare fino a 35 kg, rappresentano il compimento di un percorso che ha visto impegnarsi l’intera squadra italiana, riunita sotto il nuovo motto “Service first” con l’obiettivo di mettere il cliente e le sue esigenze al primo posto, insieme alla garanzia di affidabilità e professionalità che da sempre contraddistinguono Fanuc. “A un anno di distanza posso affermare che il processo di fusione organizzativa è pressoché concluso. L’accorpamento ha migliorato le sinergie del gruppo e creato un unico punto di riferimento per i nostri clienti”, spiega Marco Ghirardello, Direttore Generale di Fanuc Italia. “In questo anno abbiamo ottenuto la crescita più alta mai registrata da Fanuc in Italia, una crescita a doppia cifra, e abbiamo aumentato il numero dei nostri dipendenti”. La crescita cui fa riferimento Ghirardello è trasversale, ovvero riguarda tutte e tre le divisioni di Fanuc, e ha visto sempre più costruttori di macchine già clienti per i CNC completare le proprie linee con i robot per creare soluzioni automatiche ancora più integrate. Infine, la crescita di Fanuc Italia si completa con la realizzazione della nuova sede centrale, il cui completamento è previsto per fine anno.  

Leggi tutto...

Aperto il quarto stabilimento

fanucRecentemente Fanuc Corporation ha avviato le pratiche per l’acquisizione di un terreno situato in Giappone, dove intende costruire un nuovo stabilimento per la produzione di CNC, servo motori e servo amplificatori e per la ricerca tecnologica. Il terreno è conosciuto come Mibu-Hanyuda Industrial Park e si trova nella Prefettura di Tochigi (nel Kanto, a nord di Tokyo); ha un’estensione totale di 695.000 m², e nella prima fase della trattativa con la Prefettura di Tochigi sono stati già attribuiti a Fanuc Corporation 377.000 m², circa la metà del totale. Il piano di sviluppo presentato da Fanuc comprende la costruzione di un nuovo stabilimento produttivo che andrà a supportare l’attività della multinazionale giapponese, che oltre al quartier generale di Oshino-mura (ai piedi del Monte Fuji, nella Prefettura di Yamanashi) vanta in patria altre 2 fabbriche, a Tsukuba (Chikusei-shi, Prefettura di Ibaraki) e Hayato (Kirishima-shi, Prefettura di Kagoshima). Il termine dei lavori di costruzione del polo industriale di Mibu è previsto per ottobre 2016. L’investimento di Fanuc di 100 miliardi di Yen vedrà sorgere 4 edifici per la produzione dei componenti Fanuc (con linee interamente robotizzate) e la logistica; si prevede che a Mibu a regime verranno prodotti ogni mese 10.000 CNC, 60.000 servo motori e 35.000 servo amplificatori. A beneficiare dell’espansione sarà anche la ricerca, da sempre il fiore all’occhiello dell’esperienza Fanuc: a Mibu troveranno spazio nuovi laboratori che affiancheranno l’operato del dipartimento R&D di Oshino-mura, 66.000 m² interamente dedicati all’innovazione tecnologica e alla ricerca delle migliori soluzioni in termini di prestazioni, precisione e affidabilità. 

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS

Tubifici

Comunicazione tecnica per l'industria