Menu
Tuesday, 26 Settembre 2017

A+ A A-

La nuova era dello stoccaggio

Il nuovo magazzino autoportante verticale della società ferrarese Ceramica Sant’Agostino rappresenta un vero e proprio modello di efficienza. L’innovativa concezione progettuale e la perizia costruttiva che lo identificano lo rendono, di fatto, un interessante “caso studio”, di cui si è parlato in occasione di un recente evento promosso da Fondazione Promozione Acciaio in collaborazione con Stahlbau Pichler, costruttore del nuovo magazzino progettato secondo le Norme Tecniche per le Costruzioni (D.M. 14/01/08) e realizzato interamente in carpenteria metallica.

di Sara Rota

 

Settembre-Ottobre 2016

A causa del sisma che ha colpito Emilia-Romagna e Lombardia nel 2012, lo stabilimento dell’azienda ferrarese Ceramica Sant’Agostino, specializzata nella produzione di rivestimenti e pavimentazioni in gres porcellanato, ha subito gravi danni, rendendo necessaria sia la ricostruzione dell’area produttiva con un intervento in carpenteria metallica, sia la realizzazione (in sostituzione del precedente reso inutilizzabile) di un nuovo magazzino automatico verticale. Quest’ultimo è stato concepito con una struttura fortemente innovativa: si tratta del primo deposito realizzato interamente con acciaio strutturale e della prima costruzione di questo tipo progettata in linea con le Norme Tecniche per le Costruzioni (D.M. 14.01.08) in merito alla risposta alle azioni sismiche.
Il nuovo MAV (Magazzino Autoportante Verticale) ha dimensioni in pianta di 134 x 26 m e un’altezza di 18 m. Ha una capacità di stoccaggio di 18.852 pallet su 13 livelli, per un carico totale pari a 23.341 t. La struttura del magazzino è interamente costituita da acciaio S355; gli elementi primari nei confronti delle azioni sismiche come spalle e crociere verticali sono costitute da profilati laminati a caldo secondo EN 10025 e da profili a sezione scatolare chiusa formati a caldo o a freddo secondo EN 10210 ed EN 2019.

Strutture portanti
L’edificio sorge sul sedime del precedente ed ha un’impronta in pianta di circa 134 x 26 m e si sviluppa in altezza per 18 m; gli elementi destinati all’immagazzinamento si sviluppano per 16 m in altezza e sono di tipo a cella monoposto e biposto. I cinque telai con celle a doppio posto sono disposti al centro dell’edificio, mentre le due spalle con celle monoposto sono ai lati del magazzino, in aderenza alle strutture di rivestimento; in totale i livelli di carico sono supportati da 64 telai metallici per una capacità complessiva di 18.852 posti Pallet su 13 livelli. I graticci controventati in acciaio che formano i telai sono costituiti da montanti in profili tubolari 140 x 70 mm con spessori variabili da 8 a 10 mm, le diagonali sono in profili angolari L mentre i traversi in laminati ad U. Ciascuna spalla è vincolata alle fondazioni, recuperate dalle preesistenti, mediante piastre metalliche nervate in lamiere in acciaio di grosso spessore saldate e zincate; in sommità le spalle sono solidarizzate ad una capriata reticolare in acciaio formando di fatto una struttura intelaiata su più colonne; i collegamenti tra gli elementi metallici sono di tipo bullonato. In senso longitudinale i telai sono collegati tra loro mediante controventatura concentrica, costituita da piatti di spessore 10 mm per le diagonali e profilati ad U per i traversi. Le celle destinate ad ospitare i prodotti del magazzino sono di altezza variabile in funzione della dimensione del pallet e della presenza dell’impianto antincendio; i piani di appoggio sono in profili a sezione scatolare di larghezza 80 e altezza 20 mm, disposti in direzione trasversale all’asse del capannone con un passo di 350 mm e supportati da travi porta-pallet. Queste ultime sono in profili a C formati a freddo e appoggiano sui traversi dei montanti sul lato interno della cella, mentre sul lato esterno sono giuntate alle colonne mediante bulloneria. Tutte le strutture (profili aperti - laminati mercantili e travi - tubolari e profilati) sono di classe S355JR e zincate a caldo per la protezione alla corrosione. Sulla testata del magazzino, di fronte alle strutture preesistenti dove avviene la fase di caricamento e preparazione dei pallet, è presente una struttura a mensola in travi reticolari a sbalzo, in colonne HEB 180, con funzione di sostegno della copertura e delle pannellature frontali e laterali che ricadono nella zona smistamento. Tale struttura e le pannellature sono dotate di un adeguato giunto sismico in corrispondenza del collegamento all’edificio preesistente. Esternamente e in copertura il magazzino è rivestito in pannelli sandwich in acciaio, di spessore 50 mm con isolamento in poliuretano ad eccezione della parete Nord, tamponata per prescrizione dei Vigili del Fuoco con pannelli di parete di spessore 100 mm e isolamento in lana di vetro EI90.
Le pareti sono collegate alle spalle mediante travi IPE 100.

Progettazione strutturale, antisismica e antincendio
L’edificio è destinato esclusivamente a magazzino totalmente automatico e non sono presenti aree destinate al personale, se non per la manutenzione dei trasloelevatori e della copertura.
La progettazione strutturale ha tenuto conto di una Vita Nominale di 50 anni e una classe d’uso II. Dal punto di vista sismico, il capannone è concepito per rispondere a terremoti con un comportamento di tipo non dissipativo, assumendo un fattore q di struttura pari a 1. L’edificio è stato inoltre realizzato nel rispetto della normativa urbanistica e antincendio. Per la protezione al fuoco, sono stati predisposti evacuatori di fumo in copertura, un impianto di estinzione di tipo a sprinkler e un sistema a lama di acqua è collocato sulla testata est del MAV.

CREDITS
MAV - MAGAZZINO AUTOPORTANTE VERTICALE CERAMICA SANT’AGOSTINO (FE)

Committente: Ceramica Sant’Agostino Spa

Progetto esecutivo: Associazione Consortile Sismica Engineering - Ing. Gianluca Loffredo

Consulenza tecnica alla progettazione strutturale e D.L.: Prof. Ing. Walter Salvatore

Collaudatore: Ing. Mauro Cuoghi

Costruttore: Stahlbau Pichler Srl

Direzione lavori: Archliving Srl


The New Era of Warehousing
The new vertical free standing warehouse of Ceramica Sant’Agostino company is a real model of efficiency. Its innovative design concept and its construction expertise make it an interesting “case study” discussed in a recent event promoted by the Fondazione Promozione Acciaio in collaboration with Stahlbau Pichler, the new warehouse builder designed according to the Technical Regulations for Construction (D.M. 14/01/08) and entirely realized in metal carpentry.

Due to the earthquake that damaged Emilia-Romagna and Lombardy regions in 2012, the factory of Ceramica Sant’Agostino company, located in Ferrara, specializing in the production of coatings and porcelain stoneware surfaces, has suffered serious damage, necessitating both the reconstruction of the productive area with a metal structure intervention, that the realization (replacing the previous unusable) of a new vertical automated warehouse. This last is designed with a highly innovative structure: it is the first storage entirely made with structural steel and the first construction of this type designed in accordance with the Technical Regulations for Construction (DM14.01.08) on the response to seismic actions. The new MAV (Vertical free-standing warehouse – in Italian: Magazzino Autoportante Verticale) has plan dimensions of 134 x 26 m and a height of 18 m. It’s storage capacity is about 18,852 pallets on 13 levels, for a total load of 23,341 tons. The warehouse structure is entirely realized with S355 steel; the primary elements against seismic actions, such as backs and vertical cruises are costituted from hot-rolled profiles according to EN 10025 and from closed box-section profiles, hot or cold formed, according to EN 10210 and EN 2019.

Structures

The building stands on the base of the previous plan and has an imprint of about 134 x 26 m and grows in height to 18 m; the elements intended for storage are developed for 16 m in height and they are of a single-seater and two-seater cell. The five frames with double parking cells are arranged at the center of the building, while the two-seater cells backs are on the sides of the warehouse, in adherence to the coating structures; total load levels are supported by 64 metal frames for a total capacity of 18,852 pallet spaces on 13 levels. The braced steel racks that form the frames are constituted by uprights in tubular profiles 140 x 70 mm with thicknesses varying from 8 to 10 mm, the diagonals are in angular L profiles while the transoms are in U laminates. Each shoulder is linked to foundations, restored from existing, by ribbed metal plates in steel sheets of thick welded and galvanized; at the top, the shoulders are joined to a reticular truss steel forming a framed structure on multiple columns; the connections between the metallic elements are bolted. Longitudinally, the frames are connected together by concentric bracing, consisting of 10 mm thick plates for the diagonal and of U-profiles for the transom. The cells destined to host the warehouse products are of variable height depending on the size of the pallet and on the presence of the fireproof system; the shelves are box-wide section profiles 80 x 20 mm, arranged in transverse direction to the axis of the shed with a wheelbase of 350 mm and supported by the pallet-beams. These are in cold-formed C-section and lean on the crosspieces of the uprights on the inner side of the cell, while on the outer side are joined to the columns by bolts. All the structures (open profiles - merchant bars and beams - tubular and profiles) are in S355JR steel, hot dip galvanized for corrosion protection. On the head of the warehouse, in the face of pre-existing structures, where it takes place the loading and preparation of pallets, there is a cantilever structure in reticular beam in columns HEB 180, supporting the roof and front and side panels that fall in the sorting zone. This structure and the panels are provided with an appropriate seismic joint in correspondence of the existing building connection. Outside and on the roof the warehouse is covered in steel sandwich panels, 50 mm thick with polyurethane insulation except in the north wall, buffered by prescription of the Fire Dept. with a wall thickness of 100 mm and insulation panels in EI90 glass wool. The walls are connected behind by IPE beams 100.

Structural, seismic and fire design
The building is exclusively intended as a fully automated warehouse and there are no designated areas to human staff, except for maintenance of the stacker cranes and coverage.
The structural design evalueates a Rated Life of 50 years and a user class II. From a seismic point of view, the warehouse is designed to respond to earthquakes with a non-dissipative behavior, assuming a structure factor q equal to 1. The building has also made in accordance with urban regulations and fire prevention. For Fire safety, smoke vents in the roof have been prepared, a sprinkler extinguishing system and a water blade system are placed on the east head of the MAV.

Ultima modifica ilGiovedì, 13 Ottobre 2016 12:38

58 commenti

  • Moisestouro

    try it buying online viagra

    viagra generic

    cheap viagra

    viagra effet photo

    inviato da Moisestouro Sabato, 23 Settembre 2017 18:53 Link al commento
  • Ylostouro

    potenzmittel viagra auf rezept

    http://viagragche.com/ - buy cheap viagra

    viagra

    viagra cialis pfizer

    inviato da Ylostouro Sabato, 16 Settembre 2017 14:01 Link al commento
  • Redotouro

    viagracost in india

    http://cheapviagraolonlie.com/ - cheap viagra

    viagra generic

    acheter du viagra canada

    inviato da Redotouro Venerdì, 01 Settembre 2017 06:40 Link al commento
  • Virtutouro

    cialis generico for

    http://buycialisoponline.com/ - buy cialis online

    cheap cialis

    il cialis miglior

    inviato da Virtutouro Venerdì, 01 Settembre 2017 04:31 Link al commento
  • Brentbek

    Rhine Inc India

    inviato da Brentbek Martedì, 29 Agosto 2017 12:06 Link al commento
  • Moisestouro

    same day loans pay back monthly

    http://loansolofast.com/ - best online payday loans

    online payday loans direct lenders

    lending network

    inviato da Moisestouro Lunedì, 28 Agosto 2017 08:57 Link al commento
  • Joiiltouro

    cialis daily use review

    cialis

    cialis

    cialis - generico

    inviato da Joiiltouro Domenica, 27 Agosto 2017 04:44 Link al commento
  • Termittouro

    can viagra cause vision loss

    cheap viagra online

    buy viagra online

    viagra for men wikipedia

    inviato da Termittouro Sabato, 26 Agosto 2017 15:54 Link al commento
  • Lemantouro

    only for you cialis brand name

    http://cheapcialislp.com/ - buy cheap cialis

    cheap generic cialis

    indian cialis

    inviato da Lemantouro Venerdì, 25 Agosto 2017 23:34 Link al commento
  • Moisestouro

    cialis in uk

    generic cialis online

    cialis

    cialis im ausland

    inviato da Moisestouro Venerdì, 25 Agosto 2017 18:31 Link al commento

Lascia un commento

Make sure you enter all the required information, indicated by an asterisk (*). HTML code is not allowed.

Torna in alto

Tubifici

Comunicazione tecnica per l'industria