Menu
Wednesday, 15 Agosto 2018
A+ A A-

Anche la tranciatura ha il suo evento

Maggio 2018

Pezzi tranciati con precisione in acciaio, rame, ottone, alluminio o altri materiali si trovano in tutti gli oggetti di uso quotidiano, dai componenti in ambito automobilistico a quelli nel settore elettronico e dei relativi alloggiamenti. Dal 19 al 21 giugno 2018 il mondo della tranciatura si dà appuntamento presso il Centro Congressi di Pforzheim, in Germania, dove si terrà una fiera dedicata: STANZTEC, evento di alto livello la cui fama ha ormai superato i confini nazionali. Inutile cercare lavorazioni economiche e massive: intorno a Pforzheim si trovano i leader mondiali della tranciatura, che lavorano con produzioni verticali e le ultimissime tecnologie. La “Stamping Valley” diventa quindi naturalmente la location ideale per il più importante evento europeo del settore. Stanztec è il punto di incontro di produttori e distributori di macchinari, utensili e periferiche per la tranciatura e attira visitatori specializzati da tutto il mondo.

La tranciatura è in molti prodotti industriali
Sono spesso tranciati, per esempio, connettori integrati in macchine, auto (anche elettriche), tecnologia LED, strumenti medicali e apparecchiature a uso di utenti finali, dove sono necessarie tecniche produttive di altissima precisione con tolleranze inferiori al centesimo di millimetro. Tranciatura high-end e prodotti tranciati sono la base per componenti, gruppi strutturali, sistemi parziali e apparecchiature complete.
Per questo, occorrono robot di tranciatura ad alte prestazioni, in grado di lavorare, in maniera fissa o variabile, 7 giorni su 7 e 24 ore su 24. Maggior numero di giri con massima precisione: lo si può ottenere solo con utensili high-end, controllo efficace della qualità e alimentazione precisa, ad esempio mediante rulli o servoavanzamento. “Particolarmente richieste sono le tecnologie per l’assicurazione della qualità da poter integrate nel processo produttivo” osserva Georg Knauer, Capoprogetto di Stanztec, della P.E. Schall GmbH & Co. KG. La fiera mostrerà anche la moderna tecnologia delle telecamere, utile nell’individuare parti difettose prima del termine della lavorazione o del processo.

Sempre più esigenti in fatto di precisione e qualità
Per gli esperti ormai è certo: se le tolleranze diventano sempre più piccole, le parti tranciate non sono da meno. Il mondo degli smartphones, delle piccole apparecchiature elettriche, delle auto compatte e delle piccole macchine di produzione richiedono tecnologie sempre maggiori in spazi sempre più ridotti. La tecnologia di tranciatura deve stare al passo, contribuire all’innovazione degli utensili ed andare incontro alle richieste degli utenti, che si aspettano macchine flessibili, in grado di effettuare cambi utensili rapidi, e allo stesso tempo occupino poco spazio e durino una vita. E che, possibilmente, sappiano lavorare qualsiasi formato senza ritardi, macchine stand-alone che, unite alla manipolazione, possano anche essere integrate nelle successive fasi di lavorazione e nei processi intralogistici. Knauer è ottimista: “L’offerta di Stanztec in fatto di tecnologia di tranciatura è di un livello tale da soddisfare qualsiasi esigenza”.
La fiera è al completo, e parecchie aziende sono in lista d’attesa. Il quartiere fieristico di Pforzheim, che la ospita ogni due anni è, infatti, di dimensioni ridotte: gli espositori sono circa 150 da 5 Paesi su 3.500 m2 di superficie espositiva ad altissima concentrazione tecnologica.

Lascia un commento

Make sure you enter all the required information, indicated by an asterisk (*). HTML code is not allowed.

Torna in alto

Comunicazione tecnica per l'industria